Tag: comune di orvieto

I saluti e i ringraziamenti del Comune per Vinciotti e Olivadese che vanno a Viterbo e Guidonia

I saluti e i ringraziamenti del Comune per Vinciotti e Olivadese che vanno a Viterbo e Guidonia

Attualità, Focus1, OPT, Persone
L’Amministrazione Comunale saluta il tenente colonnello Mauro Vinciotti, già dirigente della Polizia Locale di Orvieto che, risultato vincitore di una procedura selettiva di mobilità indetta dal Comune di Viterbo andrà a dirigere la Polizia Locale del vicino capoluogo della Tuscia, e l’architetto Rocco Olivadese già responsabile dell’Ufficio PRG del Comune che ricoprirà l’incarico di Dirigente Tecnico presso il Comune di Guidonia Montecelio (Roma). Ad entrambi, il sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani rivolge un “sincero saluto ed il ringraziamento per il contributo importante da essi dato alle dipendenze del Comune di Orvieto dove hanno svolto un grande e proficuo lavoro mettendo a disposizione competenza ed esperienza.  A nome dell’intera Amministrazione Comunale rivolgo loro i più since
Il Comune si dimentica del convegno “Musei d’Etruria”. Toni Concina, “è una vergogna”

Il Comune si dimentica del convegno “Musei d’Etruria”. Toni Concina, “è una vergogna”

Città, Cultura, Focus2, Opinioni
Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota di Toni Concina relativo al convegno internazionale di studi sull'archeologia etrusca che si è tenuto la scorsa settimana a Orvieto e al quale non ha partecipato alcun rappresentante del Comune. Si è concluso qualche ora fa il XXVI Convegno Internazionale di Studi sulla Storia e l’Archeologia dell’Etruria (organizzato come sempre dalla locale Fondazione per il Museo “Claudio Faina”), quest’anno dedicato al tema “Musei d’Etruria”. Un Convegno attesissimo ogni anno dalla comunità degli etruscologi e degli archeologi italiani e stranieri. Previsti quest’anno, tra gli altri, gli interventi dei rappresentanti dell’Accademia dei Lincei, del Museo del Louvre, dell’Università di Vienna, dei Musei Vaticani, dell’Università Roma 3, dell’Università d
Palazzo del Capitano del Popolo, Tandem è pronta alla sfida, “far crescere tutta la città”

Palazzo del Capitano del Popolo, Tandem è pronta alla sfida, “far crescere tutta la città”

Attualità, Città, Cultura, OPT, Tecnologia, Top0, Turismo
Francesco Paolo Li Donni, socio Tandem SpA, ha presentato alla città e agli operatori economici, il progetto di gestione con cui la società si è aggiudicata il bando per la gestione del Palazzo del Capitano del Popolo.   La conferenza di presentazione è stata anche l’occasione per presentare Massimo Perali, che si occuperà della segreteria tecnica, e Giulia Donato che si occuperà delle relazioni esterne e della segreteria organizzativa.  “Con il rilancio del Palacongressi di Orvieto è possibile immaginare e mettere in atto una riorganizzazione della strategia culturale e turistico-ricettiva dell’intera città, partendo da uno dei suoi simboli più importanti: il Palazzo del Capitano del Popolo” ha spiegato Li Donni.  Giulia Donato ha spiegato, “oggi sono qui per guardare al futuro e, di f
Palazzo del Capitano del Popolo, vince il bando di gestione la società Tandem SpA

Palazzo del Capitano del Popolo, vince il bando di gestione la società Tandem SpA

Città, OPT, Politica, Top0
Il 3 dicembre si è scritta la parola fine sulla questione della gestione del Palazzo del Capitano del Popolo.  La commissione giudicatrice ha infatti proceduto prima in seduta pubblica all'apertura delle buste delle due offerte, quella di Tandem SpA e quella della costituenda Ati con capofila Eureka3.   Il bando prevedeva la presentazione di un progetto di gestione per lo sviluppo della sede convegni, esposizioni ed eventi in genere.  Dopo la prima parte pubblica la stessa commissione si è ritirata in seduta privata per giudicare i due progetti presentati nei tempi previsti dal bando.  alle 20,40 circa è terminata la riunione che si è conclusa con l'aggiudicazione definitiva alla Tandem SpA con un punteggio di 76/100 contro i 58/100 dell'offerta di Eureka3. Per Andrea Vincenti, assessore
Biblioteca Comunale, potrebbe ridursi l’orario di apertura. Si mobilitano i cittadini che la utilizzano

Biblioteca Comunale, potrebbe ridursi l’orario di apertura. Si mobilitano i cittadini che la utilizzano

Città, Cultura, Focus2, Libri, OPT
Da tempo si parla di una "rimodulazione" degli orari di apertura della Biblioteca Comunale "Luigi Fumi".  Nel corso del 2019, infatti, dovrebbero andare in pensione gran parte degli impiegati comunali del settore e la conseguenza sarà la probabile riduzione degli orari della biblioteca.   Appena la notizia è iniziata a circolare un gruppo di cittadini ha deciso di muoversi ed agire affinché ciò non avvenga.  Il manifesto è chiaro.  E' un appello al quale non si può non aderire per la grande importanza della Biblioteca Comunale che invece di essere potenziata nel personale viene penalizzata.  E' un periodo sicuramente difficile per i libri.  Da una parte abbiamo la Libreria dei Sette che ha annunciato la sua chiusura il 24 dicembre prossimo e ora anche la Biblioteca Comunale sembra non g
“Orvieto Tango Winter”, la Rupe diventa un angolo di Argentina

“Orvieto Tango Winter”, la Rupe diventa un angolo di Argentina

Attualità, Città, Focus1, Natale, OPT, Spettacoli
Graditi ritorni e nuovi protagonisti per l’edizione 2018 di “Orvieto tango winter”. Palcoscenico della tre giorni, in programma da venerdì 7 a domenica 9 dicembre, al Palazzo del Capitano del popolo, dove si esibiranno a passo di milonga tangheri professionisti e non solo. Ritornano nella città della Rupe, i pescaresi Bruno Ciarfella e Alessandra Moro, campioni italiani nel 2015 della categoria di tango argentino da pista, e la coppia di ballerini di Sora, Frosinone, Simone Facchini e Gioia Abballe, vicecampioni del mondo di tango nel 2017 e in pista da 19 anni. Entrambe le coppie sfoggeranno la loro bravura nella serata di sabato, alle ore 21:30, per una milonga sentimental. New entry per i maestri di chacarera, danza folklorica tipica della zona nord dell’Argentina, Cintia Emos e Igna
Liceo Artistico alla Piave e ora che si fa con Palazzo Monaldeschi?

Liceo Artistico alla Piave e ora che si fa con Palazzo Monaldeschi?

Blog, Opinioni, OPT, Top0
Gira che ti rigira il Liceo Artistico ha una nuova sede, nuova in tutti i sensi visto che sarà la Palazzina Comando della Caserma Piave.  Lo aveva dichiarato pubblicamente il sindaco con buona pace di chi voleva a tutti i costi che la scuola tornasse alla sua sede storica di Palazzo Monaldeschi.  Certamente per un istituto artistico superiore il Palazzo della Curia sarebbe stata la giusta sede ma così non sarà perché non ci sono fondi per ristrutturare l'immobile e adeguarlo alle normative sulla sicurezza. Ma ora Palazzo Monaldeschi che fine farà?  Sul lascito c'è il vincolo chiaro per l'istruzione gratuita ai giovani orvietani.  Insomma la Curia poco ci può fare se non una scuola e non a pagamento.  E' altresì chiaro che la Curia in maniera diretta e senza affitto dedicare in tutto o i
Comune e Provincia firmano l’accordo, sarà alla Palazzina Comando la sede definitiva del Liceo Artistico

Comune e Provincia firmano l’accordo, sarà alla Palazzina Comando la sede definitiva del Liceo Artistico

Attualità, Città, OPT, Scuola, Top0
La provvisiorietà della sede del Liceo Artistico di Orvieto potrebbe essere terminata.  Almeno così prevede l'accordo sottoscritto in data 28 novembre tra Comune di Orvieto e Provincia di Terni.  Non si tratta di Palazzo Monaldeschi, ma dell'attuale sede provvisoria del Liceo, la Palazzina Comando della ex-caserma Piave.  Dopo l'entrata nel pre-dissesto in molti temevano in un nuovo frettoloso sfratto per la scuola.  Così non è stato perché non sono arrivati gli acquirenti sperati e, anzi, la Palazzina Comando è stata esclusa dalla partita anche perché la sede storica di Palazzo Monaldeschi era, è e rimarrà ancora fuori norma, quindi non utilizzabile.  Questa è la realtà dei fatti e si apre ora una nuova fase, quella della ristrutturazione e della creazione di un plesso scolastico per u
Andrea Scopetti (PD), “Palazzo dei Sette, prospettive inconsistenti senza un vero progetto di riqualificazione”

Andrea Scopetti (PD), “Palazzo dei Sette, prospettive inconsistenti senza un vero progetto di riqualificazione”

Attualità, Città, Commercio, Focus1, Politica
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato ufficiale del PD a firma del segretario Andrea Scopetti, sulla questione della chiusura della libreria del Palazzo dei Sette e la conseguente polemica relativa ai canoni e alla de-commercializzazione del centro-storico   La chiusura di una libreria fa sicuramente scalpore e pone interrogativi. Altrettanto, però, ci si deve soffermare sulla decisione che altri imprenditori privati, magari con meno clamore, hanno assunto in questi anni, chiudendo o trasferendo le loro attività dal centro storico ad altri quartieri della città. La libreria che per tanti anni ha svolto la sua attività all’interno dei locali comunali del Palazzo dei Sette ha rappresentato anche un punto di aggregazione per molte sensibilità culturali e ne è anche testimonia
12 novembre, nuova disciplina per il traffico commerciale: la parola ai commercianti

12 novembre, nuova disciplina per il traffico commerciale: la parola ai commercianti

Attualità, Città, Commercio, Economia, Focus2, Lavoro, Politica, Turismo
Il 12 novembre entrerà in vigore il nuovo piano per il carico e scarico merci in una parte del centro storico.  In pratica, stando alla delibera approvata in giunta, sarà completamente interdetta al traffico commerciale, salvo poche deroghe, l'area che va da piazza Duomo alla Torre del Moro, dal Teatro Mancinelli a piazza della Repubblica e Piazza del Popolo.  In pratica corrieri e veicoli commerciali dovranno trovare posto negli stalli esistenti e in quelli che i tecnici del Comune stanno individuando e poi trasportare le merci con carrelli a mano. Durante il consiglio comunale del 29 ottobre una question time presentata da Roberto Meffi, Forza Italia, che chiedeva un ripensamento per evitare un acuirsi della conclamata crisi del commercio e ulteriori difficoltà per gli operatori, l'as
Popups Powered By : XYZScripts.com