Tag: andrea sacripanti

La Lega, “TeMa non è il Teatro Mancinelli, sia chiaro”

La Lega, “TeMa non è il Teatro Mancinelli, sia chiaro”

Cultura, Focus1, Teatro Mancinelli
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del gruppo Lega Salvini per Orvieto sulla questione spinosa e drammatica di TeMa e sul prossimo futuro del Teatro Mancinelli   Il teatro Mancinelli non chiuderà. La delibera con cui la giunta comunale ha avviato la revoca del contratto di concessione del teatro all’associazione TeMa è chiara e non si può prestare a strumentali interpretazioni. La TeMa non è il Teatro Mancinelli,  un equivoco che nel tempo ha fatto gioco a tanti ma che ora è arrivato il momento di chiarire. E di questo va dato atto al sindaco Roberta Tardani e alla giunta che, con decisioni dolorose ma coraggiose e necessarie si sta assumendo anche le responsabilità politiche di altri. La TeMa si trova in una situazione economico finanziaria irreversibile per i debiti accumu
TeMa, alla commissione capigruppo il consulente spiega che non è finanziariamente sostenibile.  Ora la palla passa ai soci

TeMa, alla commissione capigruppo il consulente spiega che non è finanziariamente sostenibile. Ora la palla passa ai soci

Politica, Teatro Mancinelli, Top0
Si è tenuta il 24 ottobre la commissione capigruppo del Comune sulla delicata questione di TeMa con la partecipazione di Francesco Angeli, il professionista chiamato dall'amministrazione per comprendere meglio lo stato patrimoniale dell'associazione e per conoscere le ipotesi future.  Pubblichiamo di seguito l'intero comunicato stampa del Comune per avere un quadro d'insieme di ciò che è avvenuto durante la seduta della commissione; il nostro commento e la valutazione politica la presenteremo a parte per non influenzare in alcun modo chi vuole conoscere i fatti così come si sono svolti. Convocata dal presidente del consiglio comunale d’intesa con il sindaco, si è tenuta la riunione della Commissione Capigruppo per la verifica in ordine situazione finanziaria dell’Associazione TeMa, seco
Francesco Lanzi, Confindustria, ai candidati orvietani, “manteniamo costante il confronto per lo sviluppo della città”

Francesco Lanzi, Confindustria, ai candidati orvietani, “manteniamo costante il confronto per lo sviluppo della città”

Città, Economia, Elezioni, Focus2, Lavoro, Regionali 2019
Gli imprenditori della Sezione Territoriale di Orvieto di Confindustria Umbria hanno incontrato i candidati del territorio alle elezioni regionali del prossimo 27 ottobre.  All’incontro, moderato dal giornalista Alessandro Li Donni, hanno partecipato Stanislao Fella (Forza Italia), Matteo Galli (PCI), Andrea Garbini (Fratelli d’Italia), Martina Mescolini (PD), Andrea Sacripanti (Lega) e Antonello Semeraro e Lucia Vergaglia (M5S). La formazione specializzata come leva per incrementare l’occupazione, una pubblica amministrazione più snella ed efficiente, la risoluzione del gap infrastrutturale, un migliore accesso al credito sono stati alcuni dei temi su cui i candidati sono stati chiamati a confrontarsi sollecitati dal presidente della Sezione di Orvieto di Confindustria Umbria Francesco
Duro confronto in consiglio tra Tardani e Croce sulla delega a Carlo Moscatelli

Duro confronto in consiglio tra Tardani e Croce sulla delega a Carlo Moscatelli

Politica, Top0
In consiglio comunale le liste di minoranza Partito Democratico, Siamo Orvieto e Orvieto Civica e Riformista hanno presentato un’interrogazione “sull’affidamento della delega allo sport”.  Cristina Croce, oggi consigliere ma anche ex-assessore con la delega proprio allo sport, ha sottolineato che non si tratta di “conflitto d’interessi o incompatibilità che non sussistono ma di sensibilità ed etica visto che Carlo Moscatelli è uomo di sport ma a tutti conosciuto come presidente per anni di un’importante e storica associazione sportiva di Orvieto e oggi presidente di Fidal Umbria.  Mi risulta – ha continuato Croce – che alcune associazioni abbiano riscontrato difficoltà e per questo chiedo se Carlo Moscatelli sia la persona giusta per la delega allo sport”.  Il dibattito, come ovvio, è stat
Andrea Sacripanti, “abbiamo due occasioni, avere un orvietano in consiglio regionale e cacciare chi ha governato male per 50 anni”

Andrea Sacripanti, “abbiamo due occasioni, avere un orvietano in consiglio regionale e cacciare chi ha governato male per 50 anni”

Elezioni, Politica, Regionali 2019, Top0
Andrea Sacripanti consigliere comunale a Orvieto per la Lega, è il candidato di territorio del partito di Salvini pronto alla sfida sia all’interno della coalizione di centro-destra ma soprattutto con la coalizione Pd-M5S ormai ad un passo dall’ufficialità. Proprio Sacripanti, che in caos di elezioni rimarrà comunque in consiglio comunale, sottolinea come quella del 27 ottobre sia “un’occasione unica per ritornare ad avere un rappresentante della città in consiglio regionale.  Mi appello quindi al voto utile”.  Il centro-destra avrebbe potuto presentare nell’orvietano un unico candidato e invece ogni partito ha il suo tanto che siamo a quota tre.  Perché non si è riusciti in questa operazione visto che l’attuale legge elettorale penalizza sicuramente un territorio come l’orvietano?
Andrea Garbini è il candidato alle regionali nella lista di Fratelli d’Italia

Andrea Garbini è il candidato alle regionali nella lista di Fratelli d’Italia

Castel Giorgio, Elezioni, Focus1, Politica, Regionali 2019
Inizia ad essere affollato il panorama dei candidati orvietani alle regionali per quanto riguarda il centro-destra.  Dopo Fella e Sacripanti, in rigoroso ordine di apparizione è ora la volta di Fratelli d'Italia che ha scelto Andrea Garbini, attualmente sindaco di Castel Giorgio.  Da tempo i vertici del partito di Giorgia Meloni si sono messi a lavoro per convincere il riottoso Garbini che poi alla fine ha ceduto decidendo per la candidatura a servizio del territorio.  Il sindaco ha sicuramente esperienza e potrebbe portare la questione ambientale in primo piano a partire dalla complessa questione della geotermia che ha ricevuto il via libera da parte del governo nonostante la contrarietà di gran parte della comunità locale e di quelle dei territori limitrofi fino a Bolsena.  Altra questio
Frecciarossa, potrebbe essere il turno di Orte.  Orvieto ancora assente e Sacripanti chiede attenzione per i pendolari

Frecciarossa, potrebbe essere il turno di Orte. Orvieto ancora assente e Sacripanti chiede attenzione per i pendolari

Area Vasta, Focus1, Politica
Ci risiamo.  Il treno AV gira intorno ad Orvieto ma non c'è niente da fare proprio non si riesce a farlo fermare.  Stavolta potrebbe essere Orte a vedere il Freciarossa fermarsi con la benedizione, nel caso in cui non dovesse essere Terni la prescelta, della Regione Umbria nella persona dell'assessore Chianella.  Il sindaco di Orte ha deciso di mettere fretta a Trenitalia, anche per evitare brutte sorprese, e ha scritto una lettera al neo-ministro dei Trasporti Paola De Micheli spiegando nel dettaglio in che modo Orte potrebbe entrare nel novero delle stazioni  con il Frecciarossa.  In pratica sono stati individuati due convogli.  Il primo è il 9589 che parte da Milano alle 20.50 e che attualmente ferma a Firenze alle 22,48.  Si potrebbe ipotizzare il prolungamento di questo treno che arri
Sarà Andrea Sacripanti il candidato locale della Lega per le regionali

Sarà Andrea Sacripanti il candidato locale della Lega per le regionali

Focus2, Politica, Regionali 2019
Si stanno chiudendo in questi giorni le liste per le prossime elezioni regionali.  Intorno alla Lega c'era molta attesa per quanto riguarda il nome del candidato locale.  Il partito di Salvini, seppure in calo rispetto alle scorse elezioni europee mantiene saldamente il comando nelle preferenze e inevitabilmente si sono scatenati gli appetiti di molti anche qui in Umbria.  Alla fine sembra averla spuntata Andrea Sacripanti. Da quando Matteo Salvini ha comunicato che il candidato alla presidenza sarebbe stata Donatella Tesei è partita una campagna elettorale continua con il leader che lo troviamo in Umbria spesso per spiegare le tesi della Lega e ricordare perché in Umbria si vota con alcuni mesi di anticipo sul previsto.  Orvieto non ha fatto eccezione con alcuni nomi che hanno iniziato
Stanislao Fella rompe gli indugi e sceglie Forza Italia per le regionali

Stanislao Fella rompe gli indugi e sceglie Forza Italia per le regionali

Politica, Regionali 2019, Top0, TopNews
Mancano 52 giorni alle elezioni regionali e ancora non si hanno notizie sui candidati locali, o meglio Franco Raimondo Barbabella ha già ufficializzato, a latitare sono i grandi partiti tradizionali.  Ma anche in questo caso abbiamo un’eccezione, si tratta di Stanislao Fella che ha deciso di rompere gli indugi e di scegliere Forza Italia per le prossime elezioni regionali.  Non c’è ancora l’ufficialità da parte di Forza Italia ma, a quanto pare, sul nome di Fella c’è un forte interesse anche da Roma. L’avvocato orvietano ha, a questo  punto, rotto con la Lega che ancora non ha sciolto la riserva sul candidato locale, infatti proprio Fella era tra i possibili candidati insieme ad Andrea Sacripanti, Stefano Olimpieri e una donna, almeno questo riportano le indiscrezioni dei soliti bene infor
Le grandi sfide per Orvieto, Auri, trasporti, nuovi residenti. Questi i punti nodali per la nuova giunta targata Roberta Tardani

Le grandi sfide per Orvieto, Auri, trasporti, nuovi residenti. Questi i punti nodali per la nuova giunta targata Roberta Tardani

Opinioni, Politica, Top0
Si fa grande l’attesa per i componenti della nuova giunta.  E’ grande la curiosità sia all’interno della maggioranza, per capire i pesi e i contrappesi, sia della minoranza, pronta a impallinare eventuali scelte considerate divisive o non all’altezza, chiaramente da loro punto di vista.  Di nomi ne sono stati fatti tanti, ma mai è arrivata conferma dalla diretta interessata cioè dal sindaco Roberta Tardani.  Ora però abbiamo una data certa, quella de consiglio comunale convocato per il prossimo 27 giugno alle ore 10 e in seconda convocazione alle ore 11.  Lì, salvo sorprese, verranno comunicati i nomi ufficiali della nuova giunta con l’assegnazione delle deleghe. Intanto proviamo a raccontare alcuni scenari a partire dalla Lega che con i suoi cinque consiglieri eletti e con mister prefe
Popups Powered By : XYZScripts.com