Allarme chiusura per la sede del CNR a Villa Paolina, il gruppo di maggioranza “Porano Conta!” presenta mozione urgente

Il gruppo consiliare di maggioranza “Porano Conta!” comunica di aver presentato una mozione con carattere d’urgenza volta a conoscere dal sindaco e dalla giunta la situazione relativa alla sede del CNR-IRET di Porano circa le  notizie scaturite da un recente comunicato stampa dei consiglieri regionali della Lega Valerio Mancini e Manuela Puletti nel quale si esprime preoccupazione per la permanenza dell’Istituto all’interno dell’edificio di Villa Paolina che potrebbe essere trasferita in provincia di Viterbo.  Nella mozione si invita il sindaco e la giunta ad attivarsi presso tutte le amministrazioni coinvolte al fine di scongiurare la delocalizzazione della sede storica del CNR a Porano.

Di seguito il testo della mozione:

A seguito di un recente comunicato stampa abbiamo appreso della possibilità che la sede del CNR –IRET di Porano possa subìre una delocalizzazione in provincia di Viterbo.

Nel comunicato i Consiglieri regionali della Lega Mancini e Puletti dichiarano di aver promosso una interrogazione alla Giunta Regionale per chiedere chiarimenti in merito al fine di scongiurare tale possibilità.

Come gruppo consiliare “Porano Conta!” non siamo a conoscenza di notizie giunte in tal senso al Comune di Porano da parte della Provincia di Terni, proprietaria dell’immobile che ospita il CNR-IRET all’interno del complesso di Villa Paolina, tanto che la notizia della possibile delocalizzazione ci è giunta del tutto inaspettata.

Il gruppo consiliare “Porano Conta!” è fortemente preoccupato che il CNR lasci la sede storica di Villa Paolina a Porano che dagli anni ’80 svolge fondamentali funzioni di ricerca che oggi riguardano gli ecosistemi terrestri e le componenti biotiche ed abiotiche con le loro interazioni anche in relazione ai cambiamenti globali e alla pressione antropica.

Quella di Porano costituisce la sede principale dell’IRET che ha sedi secondarie in altre cinque città italiane.

Da anni CNR-IRET costituisce un punto di riferimento internazionale per la ricerca ospitando spesso anche convegni e studenti universitari e proponendosi inoltre come un importante fattore di economia per il nostro territorio.

E’ necessario inoltre salvaguardare i circa 40 dipendenti che in vari profili prestano servizio presso il Centro, molti residenti a Porano e nell’orvietano.

Lo spostamento di sede in altra regione comporterebbe loro ulteriori spese e per Porano la perdita di una microeconomia sul territorio.

Al fine di scongiurare la delocalizzazione della sede del CNR – IRET da Porano

C H I E D I A M O

Al Sindaco ed alla Giunta:

  1.  di chiarire l’attuale situazione sulla base delle loro conoscenze e informazioni eventualmente pervenute anche da altre Istituzioni;
  2.  di attivarsi immediatamente presso tutte le Istituzioni coinvolte (Provincia di Terni – CNR – Regione Umbria) al fine di mantenere la sede del CNR-IRET nella attuale e storica sede di Porano.

GRUPPO CONSILIARE PORANO CONTA!