Tag: toni concina

Stanislao Fella, “seguo la linea del mio partito, la Lega, e appoggio lealmente il candidato Roberta Tardani”

Stanislao Fella, “seguo la linea del mio partito, la Lega, e appoggio lealmente il candidato Roberta Tardani”

Amministrative 2019, Focus1, Politica, Top0
Stanislao Fella, professione avvocato, è da tempo uno dei nomi che circola con più insistenza tra i possibili candidati alternativi a Roberta Tardani, o meglio, come altro candidato per quell'area del "dissenso" che fa riferimento in particolare ad una parte di Forza Italia e non solo.  Fella ha voluto prima di tutto chiarire che il suo essere parte di un partito, la Lega, lo spinge a seguire la linea ufficiale.  La scelta di campo a questo punto è chiara e sembrerebbe rimanere in campo Toni Concina anche se da più parti arrivano smentite in tal senso. Stanislao Fella cosa vuole fare da grande? Io sono un amante della cultura nipponica e sono andato a visitare la statua dell'ultimo samurai che fu mandato per errore strategico dell'imperatore verso morte sicura.  Poco prima di essere
Il 26 si vota ma a Orvieto ancora è un tutti contro tutti in puro stile “arsenico e vecchi merletti”

Il 26 si vota ma a Orvieto ancora è un tutti contro tutti in puro stile “arsenico e vecchi merletti”

Amministrative 2019, Focus1, Opinioni, Politica
Inizia ad essere veramente complicata la situazione dalle parti del PD e in una certa area del centro-destra.  Si intrecciano trame per tentare di disinnescare la possibile forza dei due candidati forti delle relative aree: Germani e Tardani.  Su Germani piombano di continuo possibili candidature alternative che poi si sciolgono come neve al sole.  L'ultima in ordine di apparizione è quella di Massimo Morcella che, registrando la volontà di Germani ad andare avanti sembra che abbia rinunciato.  Nel centro-destra l'area degli scontenti sembra puntare su due cavalli alternativi: Concina e Fella.  Il primo potrebbe addirittura essere il regista di un consenso trasversale come candidato civico, andando a pescare voti tra parte del PD e parte di FI riuscendo in un matrimonio dalla durata non ga
I candidati iniziano ad affollarsi tra assurde lotte fratricide, accordi, incontri e ancora pochi programmi

I candidati iniziano ad affollarsi tra assurde lotte fratricide, accordi, incontri e ancora pochi programmi

Amministrative 2019, Elezioni, Focus1, Opinioni, Politica, Top0
Mancano poco più di due mesi alle elezioni comunali ma ancora gli schieramenti, i candidati e i programmi sono una chimera o poco più.  Andrea Mazza, candidato civico che voleva tentare di unire il centro-destra alla fine ha rinunciato alla corsa anche per alcune pressioni di cattivo gusto, così come ha spiegato nel comunicato ufficiale.  Il gruppo di riferimento continua a sondare il terreno alla ricerca di un nuovo candidato di livello da contrapporre alla candidata Roberta Tardani che ad oggi può contare sull'appoggio della Lega mentre il resto del centro-destra continua a dilaniarsi in una lotta fratricida che potrebbe anche favorire, alla fine, l'avversario Germani o PD, anche se qui non abbiamo notizie ancora certe.  Insomma il centro-destra potrebbe andare agevolmente al governo di
Elezioni/5: il centro-destra non è unito, è un tutti contro tutti, per ora

Elezioni/5: il centro-destra non è unito, è un tutti contro tutti, per ora

Amministrative 2019, Elezioni, Focus1, Opinioni, Politica
Se nel centro-sinistra si cerca il candidato ideale magari pescando nel mondo imprenditoriale, nel centro-destra la situazione si sta ingarbugliando.  Concina si è ritirato stizzito perché avrebbe dovuto partecipare al casting per scegliere il candidato.  E’ stato fin troppo chiaro, “non mi servono confronti parla il mio CV”.  E allora il lotta si restringe a due?  In realtà non è così semplice, Sardegna docet.  Le elezioni hanno consegnato la Regione al centro-destra che ha accettato, unito, un candidato proveniente da un partito esterno pur di raggiungere l’obiettivo finale cioè tornare a governare.  Le varie anime dei partiti non hanno trovato l’accordo e allora si è andati fuori perimetro.  La Lega ha avuto il suo successo personale partendo da zero anche se raffrontando il risultato d
Elezioni/2: chi entra Papa nel conclave ne esce cardinale, questo è il rischio nel centro-destra

Elezioni/2: chi entra Papa nel conclave ne esce cardinale, questo è il rischio nel centro-destra

Amministrative 2019, Elezioni, Focus1, Politica, Top0
Eccoci al secondo capitolo della prossima campagna elettorale per le amministrative di maggio 2019.  Questa volta è di scena il centro-destra.  Negli equilibri regionali, diciamolo subito, Orvieto dovrebbe toccare a Forza Italia, soprattutto dopo la forzatura che ha portato a Terni il sindaco Latini in quota Lega.  Ma in Forza Italia le acque sono abbastanza agitate.  La divisione è netta tra Roberta Tardani da una parte, con l’appoggio di gran parte dei rappresentanti della Lega locale, e Roberto Meffi, che invece rappresenta il partito con il coordinamento che lo appoggia.  E’ tale la divisione che un documento firmato è stato recapitato ai piani alti del partito per appoggiare la candidatura di Tardani.  La terza gamba del centro-destra, Fratelli d’Italia, critica l’eventuale scelta del
Toto-alleanze è ancora tutto in alto mare.  Si apre il fronte M5S con lo scontro Riccetti-Vergaglia

Toto-alleanze è ancora tutto in alto mare. Si apre il fronte M5S con lo scontro Riccetti-Vergaglia

Amministrative 2019, Elezioni, Focus1, Opinioni, Politica, Top0
S’iniziano a muovere le pedine per le prossime amministrative.  Nel PD ancora regna la confusione con la contrapposizione tra l’attuale sindaco e il gruppo che fa riferimento alla segreteria.  Il centro-destra aveva in programma una riunione per scegliere il proprio candidato martedì sera ma il vertice è saltato e quindi non abbiamo ancora un nome ufficiale anche se la sfida tutta interna a Forza Italia tra Roberta Tardani e Roberto Meffi è ormai nota a tutti.   Fratelli d’Italia per bocca di Umberto Garbini non la pensano esattamente nello stesso modo e confermano la loro preferenza per Toni Concina, sempre alla finestra in attesa di sapere se sarà protagonista o meno dell’agone politico.  Andrea Mazza, cardiologo, ha ufficializzato la sua discesa in campo con una propria lista civica.  I
Umbria Next rompe gli indugi e appoggia la candidatura a sindaco di Roberta Tardani

Umbria Next rompe gli indugi e appoggia la candidatura a sindaco di Roberta Tardani

Focus1, Politica, TopNews
Dopo le indiscrezioni a mezzo stampa sulle candidature a primo cittadino espresse dai partiti di centrodestra per le prossime amministrative di Orvieto, Umbria Next prende posizione e sostiene con convinzione la candidatura di Roberta Tardani che, ci auguriamo, possa ottenere il massimo consenso possibile da tutti gli schieramenti. Siamo convinti che il profilo di Roberta Tardani possa rappresentare quella rottura degli schemi politici che sino a oggi hanno caratterizzato la gestione amministrativa della città di Orvieto. Donna di esperienza istituzionale decennale e competente in materia amministrativa, già vicesindaco nella consiliatura Concina e attuale consigliere di minoranza, Roberta Tardani ha percorso una traiettoria politica coerente e di peso, impegnandosi giorno dopo giorno a r
TeMa o Non Tema, questo è il problema, ma non solo

TeMa o Non Tema, questo è il problema, ma non solo

Città, Opinioni, Politica, Top0
Il botta e risposta tra il cda di TeMa e il sindacato USB che ha preso in mano la situazione dei lavoratori da più di un anno ha fatto riemergere la questione complessa della gestione del teatro Mancinelli, del debito pregresso dell'associazione e di tante questioni che intrecciano politica e vita culturale della città.  Del resto anche lo stesso Enrico Paolini nella sua conferenza di "addio" alla TeMa ha sottolineato come nel passato TeMa fosse stata utilizzata un po' come "bancomat" da parte del Comune per le questione legate alla cultura.  Ma è stato così?  Il debito di oltre un milione è stato generato proprio tra la fine del '98 e gli inizi degli anni 2000 con le mega produzioni targate TeMa, le controversie con alcuni fornitori e con la sempre più stringete politica finanziaria delle
Enrico Paolini, licenziato da TeMa saluta i collaboratori, racconta la sua storia e si mette a disposizione della città

Enrico Paolini, licenziato da TeMa saluta i collaboratori, racconta la sua storia e si mette a disposizione della città

Attualità, Città, Lavoro, Teatro Mancinelli, Top0
25 anni fa (il 7 dicembre 1993) si riapriva alla città, dopo dieci anni, il Teatro Mancinelli completamente restaurato e ristrutturato.  E’ iniziata così la conferenza stampa di saluto alla città di Enrico Paolini, licenziato da TeMa a fine anno e che da marzo sarà libero da ogni vincolo.  E’ iniziata così dopo un filmato che ha ricordato i passaggi più importanti del teatro orvietano, degli spettacoli, dei concerti, delle produzioni.  Quasi un amarcord e, alla fine, la promessa di essere a disposizione della città. Enrico Paolini, emozionato legge, non va a braccio e riportiamo di seguito tutto lo scritto. “Io avevo 33 anni e lavoravo da 12 anni al Teatro Stabile dell’Umbria a Perugia, quando il Comune di Orvieto mi ha chiamato per predisporre un progetto di riapertura e gestion
Il Comune si dimentica del convegno “Musei d’Etruria”. Toni Concina, “è una vergogna”

Il Comune si dimentica del convegno “Musei d’Etruria”. Toni Concina, “è una vergogna”

Città, Cultura, Focus2, Opinioni
Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota di Toni Concina relativo al convegno internazionale di studi sull'archeologia etrusca che si è tenuto la scorsa settimana a Orvieto e al quale non ha partecipato alcun rappresentante del Comune. Si è concluso qualche ora fa il XXVI Convegno Internazionale di Studi sulla Storia e l’Archeologia dell’Etruria (organizzato come sempre dalla locale Fondazione per il Museo “Claudio Faina”), quest’anno dedicato al tema “Musei d’Etruria”. Un Convegno attesissimo ogni anno dalla comunità degli etruscologi e degli archeologi italiani e stranieri. Previsti quest’anno, tra gli altri, gli interventi dei rappresentanti dell’Accademia dei Lincei, del Museo del Louvre, dell’Università di Vienna, dei Musei Vaticani, dell’Università Roma 3, dell’Università d
Popups Powered By : XYZScripts.com