Tag: swap

Gnagnarini, non sono un improvvido contestatore, “dati alla mano si doveva fare causa anche a RBS”

Gnagnarini, non sono un improvvido contestatore, “dati alla mano si doveva fare causa anche a RBS”

Economia, Focus2, Politica
Riceviamo e pubblichiamo una nota di Massimo Gnagnarini in riposta a quella di Toni Concina sulla questione degli swap.  Concina aveva sottolineato la contestazione di Gnagnarini dopo la decisioni di transare con RBS e di iniziare la causa con BNL.     Caro Toni rispondo volentieri riconoscendomi nel ruolo di colui che , nelle tua dichiarazione di oggi, hai evocato come improvvido contestatore. Ti sei trovato a fronteggiare i casini creati dalle precedenti amministrazioni di sinistra che avevano sottoscritto quei maledetti contratti di finanza derivata. E questo è un fatto.  Il tuo assessore al bilancio Maurizio Romiti scelse di affrontare il problema attraverso una transazione con RBS facendo causa solo a BNL.  Io suggerivo di fare causa ad entrambe le banche poiché il portafogli
Toni Concina fa la storia della causa a BNL sugli swap, fortemente voluta dai suoi assessori Romiti e Pizzo

Toni Concina fa la storia della causa a BNL sugli swap, fortemente voluta dai suoi assessori Romiti e Pizzo

Economia, Top0, TopNews
Riceviamo e pubblichiamo una nota di Toni Concina, ex-sindaco di Orvieto, sulla favorevole sentenza di primo grado sugli swap della BNL.  Ricorda Concina il lavoro svolto dall'assessore Maurizio Romiti prima e dal suo successore Piergiorgio Pizzo che lo convinsero a intraprendere la battaglia legale.   Nella vicenda dei derivati (swap) è di pochi minuti fa la notizia che la BNL è stata condannata a risarcire per danni il Comune di Orvieto, per una somma che aiuterà in maniera significativa la prossima amministrazione ad iniziare a lavorare con tranquillità. Mi permetto di esprimere tutta la soddisfazione mia e della mia giunta per un risultato che corona le intuizioni e gli sforzi portati avanti dal 2009. E un particolare ringraziamento a Maurizio Romiti, assessore al bilancio del
Swap BNL, il sindaco annuncia la vittoria in primo grado e 2 milioni di euro per la città

Swap BNL, il sindaco annuncia la vittoria in primo grado e 2 milioni di euro per la città

Città, Economia, Top0, TopNews
Il Tribunale di Terni, con sentenza di primo grado, dà ragione al Comune di Orvieto sulla vicenda degli swap a suo tempo sottoscritti con BNL.  Nella passata consiliatura esplose in tutta la sua virulenza la questione degli swap, una parte con RBS e un'altra con BNL.  Per quanto riguarda RBS si andò a transazione chiudendo la vicenda mentre con il secondo istituto non si raggiunse un accordo e si proseguì per via legale per volere dell'allora sindaco Concina e dell'assessore Piergiorgio Pizzo. Per effetto di questa decisione, che comunque ha messo al riparo il Comune da uscite e ulteriori aggravi di bilancio, dal 2014 l'amministrazione ha dovuto accantonare 300 mila euro per un totale di 2 milioni di euro tolti dalla disponibilità reale della città.  Nel comunicato ufficiale del Comune
Popups Powered By : XYZScripts.com