Tag: stefano olimpieri

Sarà Andrea Sacripanti il candidato locale della Lega per le regionali

Sarà Andrea Sacripanti il candidato locale della Lega per le regionali

Focus2, Politica, Regionali 2019
Si stanno chiudendo in questi giorni le liste per le prossime elezioni regionali.  Intorno alla Lega c'era molta attesa per quanto riguarda il nome del candidato locale.  Il partito di Salvini, seppure in calo rispetto alle scorse elezioni europee mantiene saldamente il comando nelle preferenze e inevitabilmente si sono scatenati gli appetiti di molti anche qui in Umbria.  Alla fine sembra averla spuntata Andrea Sacripanti. Da quando Matteo Salvini ha comunicato che il candidato alla presidenza sarebbe stata Donatella Tesei è partita una campagna elettorale continua con il leader che lo troviamo in Umbria spesso per spiegare le tesi della Lega e ricordare perché in Umbria si vota con alcuni mesi di anticipo sul previsto.  Orvieto non ha fatto eccezione con alcuni nomi che hanno iniziato
Stanislao Fella rompe gli indugi e sceglie Forza Italia per le regionali

Stanislao Fella rompe gli indugi e sceglie Forza Italia per le regionali

Politica, Regionali 2019, Top0, TopNews
Mancano 52 giorni alle elezioni regionali e ancora non si hanno notizie sui candidati locali, o meglio Franco Raimondo Barbabella ha già ufficializzato, a latitare sono i grandi partiti tradizionali.  Ma anche in questo caso abbiamo un’eccezione, si tratta di Stanislao Fella che ha deciso di rompere gli indugi e di scegliere Forza Italia per le prossime elezioni regionali.  Non c’è ancora l’ufficialità da parte di Forza Italia ma, a quanto pare, sul nome di Fella c’è un forte interesse anche da Roma. L’avvocato orvietano ha, a questo  punto, rotto con la Lega che ancora non ha sciolto la riserva sul candidato locale, infatti proprio Fella era tra i possibili candidati insieme ad Andrea Sacripanti, Stefano Olimpieri e una donna, almeno questo riportano le indiscrezioni dei soliti bene infor
Nomi, ipotesi e lotte interne per la giunta targata Tardani.  Fratelli d’Italia rischia di rimanere fuori

Nomi, ipotesi e lotte interne per la giunta targata Tardani. Fratelli d’Italia rischia di rimanere fuori

Opinioni, Top0
Sono ore febbrili di attesa in vista del primo consiglio comunale di giovedì 27 giugno. Roberta Tardani è al lavoro per costruire la nuova giunta non senza malumori sia nella Lega che soprattutto in Fratelli d’Italia. I nomi che in queste ore circolano sono quelli noti di Angelo Ranchino come vice-sindaco e probabilmente con deleghe pesanti come i lavori pubblici, e di Piergiorgio Pizzo che verrebbe riconfermato al bilancio mentre certo l’ingresso di Luciani che aprirebbe la strada all’entrata in consiglio di Gionni Moscetti, primo dei non eletti nella lista delle Lega. Il sindaco terrebbe per sé deleghe importanti come turismo, cultura e ambiente. Ai servizi sociali circola un nome di una donna, in ossequio alle quote rosa, forse I.P. queste sono le iniziali, ma siamo nel campo delle ipo
Le grandi sfide per Orvieto, Auri, trasporti, nuovi residenti. Questi i punti nodali per la nuova giunta targata Roberta Tardani

Le grandi sfide per Orvieto, Auri, trasporti, nuovi residenti. Questi i punti nodali per la nuova giunta targata Roberta Tardani

Opinioni, Politica, Top0
Si fa grande l’attesa per i componenti della nuova giunta.  E’ grande la curiosità sia all’interno della maggioranza, per capire i pesi e i contrappesi, sia della minoranza, pronta a impallinare eventuali scelte considerate divisive o non all’altezza, chiaramente da loro punto di vista.  Di nomi ne sono stati fatti tanti, ma mai è arrivata conferma dalla diretta interessata cioè dal sindaco Roberta Tardani.  Ora però abbiamo una data certa, quella de consiglio comunale convocato per il prossimo 27 giugno alle ore 10 e in seconda convocazione alle ore 11.  Lì, salvo sorprese, verranno comunicati i nomi ufficiali della nuova giunta con l’assegnazione delle deleghe. Intanto proviamo a raccontare alcuni scenari a partire dalla Lega che con i suoi cinque consiglieri eletti e con mister prefe
Olimpieri, “sulla riforma delle Comunità Montane, un silenzio assordante”

Olimpieri, “sulla riforma delle Comunità Montane, un silenzio assordante”

Agricoltura, Ambiente, Animali, Focus2, Politica
Sono passati ormai otto anni da quando la Regione ha dato inizio alla riforma delle Comunità Montane dell’Umbria. Una riforma che aveva previsto la costituzione dell’Agenzia Forestale ed all’interno della quale erano confluiti - dalle stesse C.M. - circa 600 unità lavorative tra operai e tecnici. La ratio della riforma si fondava sulla necessità di chiudere le Comunità Montane ma, a distanza di otto anni, la situazione è ancora drammaticamente in piedi: in questi anni le Comunità Montane, seppur depurate dal costo del personale e con entrate fresche derivanti da operazioni di vendita di importanti beni immobiliari, hanno migliorato alcuni fondamentali economico-finanziari, ma risultano avere ancora bilanci in “rosso”. Con una scelta assolutamente incomprensibile, le Istituzioni regional
Olimpieri, “il bilancio preventivo si doveva approvare entro il 31 ma ancora non abbiamo i documenti”. Che succederà?

Olimpieri, “il bilancio preventivo si doveva approvare entro il 31 ma ancora non abbiamo i documenti”. Che succederà?

Economia, Focus2, Politica
Riceviamo e pubblichiamo una nota del consigliere comunale Stefano Olimpieri sul bilancio preventivo che ancora non è stato approvato dall'assise comunale.  Sono scaduti tutti i termini e ora la prima data utile per la discussione è il 18 aprile.   Germani, sindaco e assessore al bilancio, aveva fatto approvare un regolamento di contabilità che prevede la presentazione del bilancio preventivo al consiglio comunale entro il 15 novembre dell’anno precedente. Ovviamente il 15 novembre è passato da un pezzo, ma quello che è assolutamente inammissibile è che il bilancio preventivo che doveva essere tassativamente approvato entro il 31 marzo ancora non è stato consegnato ai consiglieri comunali. Se aggiungiamo che l’art. 12 del regolamento di contabilità prevede un termine di venti g
Stefano Olimpieri, “ecco un’altra figuraccia di Germani con la TOSAP a carico degli ambulanti”

Stefano Olimpieri, “ecco un’altra figuraccia di Germani con la TOSAP a carico degli ambulanti”

Focus2, Politica
Riceviamo e pubblichiamo una nota del consigliere comunale Stefano Olimpieri relativo alle cartelle TOSAP consegnate agli ambulanti in questi giorni.  Da accordi con l'amministrazione risulta che sarebbero dovute essere 4 le rate per il pagamento, invece sono rimaste due con lo sconto del 50% per chi paga subito.   Un’altra figuraccia del sindaco Germani: questa volta a subire le conseguenze di questo increscioso modello comportamentale sono stati gli ambulanti. Una categoria, tra l’altro, che in questi anni ha dovuto subire numerose penalizzazioni in conseguenza delle scelte poste in essere dallo stesso Germani. In buona sostanza l’Amministrazione aveva assicurato che la Tosap a carico degli ambulanti sarebbe stata rateizzata in quattro tranche, al fine di andare incontro all
Il consiglio comunale approva la variante parziale al PRG che torna in Regione

Il consiglio comunale approva la variante parziale al PRG che torna in Regione

Città, Focus2, Politica
Il consiglio comunale ha approvato (9 favorevoli: consiglieri di maggioranza, Meffi e Vergaglia; 2 astenuti: Tardani, Olimpieri) la Variante parziale al PRG (Parte Struttura e parte Operativa) per la valorizzazione e la riqualificazione dell’abitato della Svolta e per l’introduzione e lo stralcio di alcune altre previsioni. L’approvazione dell’atto è stata preceduta dalla votazione delle controdeduzioni dell’Ufficio del PRG alle 78 osservazioni presentate in fase di pubblicazione. L’atto è stato illustrato dall’assessore all’urbanistica, Floriano Custolino il quale ha ripercorso prima l’iter della variante. Successivamente è entrato nella descrizione più particolare, "è importante sottolineare che la variante non determina incremento di superfici e quantità edificatorie e non supera il 10
In consiglio si è discusso di tesoreria, centro per l’impiego e di variazioni di bilancio

In consiglio si è discusso di tesoreria, centro per l’impiego e di variazioni di bilancio

Politica
L'ultimo consiglio comunale dell'anno è stato piuttosto ricco e con punti piuttosto importanti all'ordine del giorno.  E' stata approvata l'indizione di una gara pubblica e dello schema di convenzione per il servizio di tesoreria del Comune.  L'attuale contratto con Cassa di Risparmio di Orvieto scade proprio il 31 dicembre ed è stato prorogato per questione tecniche di altri 4 mesi.  In consiglio hanno votato a favore la maggioranza e Sacripanti e Vergaglia mentre non hanno votato perché dipendenti dell'istituto di credito Pettinacci e Olimpieri.  Il nuovo bando prevede una durata del servizio di tesoreria fino al 31 marzo del 2023. Con 8 voti favorevoli e 2 astenuti, il consiglio ha ratificato due delibere di giunta, la prima relativa ad una variazione d'urgenza del bilancio di
Stefano Olimpieri chiede impegno per risolvere la situazione di degrado dell’area di Fontanelle di Bardano

Stefano Olimpieri chiede impegno per risolvere la situazione di degrado dell’area di Fontanelle di Bardano

Città, Focus1, Politica
Riceviamo e pubblichiamo una nota di Stefano Olimpieri, consigliere comunale del gruppo Identità e Territorio sulla situazione dell'area artigianale di Fontanelle di Bardano   Non sono bastate le richieste degli imprenditori che operano nell’area di Fontanelle di Bardano, non sono servite le richieste ufficiali avanzate in consiglio comunale nella primavera scorsa ed, ovviamente, non servite a nulla tutte le promesse che il sindaco ha sbandierato durante questi mesi. Fatto sta che il degrado regna sovrano in tutta la zona artigianale di Bardano e gli imprenditori che vi operano vivono in condizioni non dignitose. Strade piene di buche, illuminazione precaria, segnaletica approssimativa: tutto questo non può essere tollerato, soprattutto perché le buone condizioni delle infrastr
Popups Powered By : XYZScripts.com