Tag: sindaco

Donatella Belcapo, “Orvieto vuole servizi efficienti e non le toppe di Trenitalia”

Donatella Belcapo, “Orvieto vuole servizi efficienti e non le toppe di Trenitalia”

Attualità, Focus1, Lavoro, Persone, Politica
Apprendiamo che Trenitalia da lunedì 16 dicembre prevederà due nuove fermate alla stazione di Orvieto, un treno Regionale con destinazione Orte alle ore 18,53 e un treno Regionale da Orte con arrivo ad Orvieto alle 20,23. Pur ritenendo la scelta positiva non ce la sentiamo e non possiamo esprimere “soddisfazione”, considerato che non si tratta di una soluzione innovativa ma che servirà soltanto a tamponare la cancellazione del collegamento veloce che permetteva ai pendolari l’arrivo ad Orvieto alle 19,48 - partendo da Roma alle ore 19,00.  Siamo coscienti dei disservizi quotidiani a cui andava incontro quest’ultimo collegamento ma, al netto dei ritardi, il nuovo servizio predisposto da Trenitalia non migliorerà la vita dei nostri pendolari: si tenterà soltanto di rimediare ad una situaz
Paolo Selmi, “sull’intera questione di OTW forse sono stato ingenuo, ora però guardiamo al futuro e non perdiamo questa opportunità”

Paolo Selmi, “sull’intera questione di OTW forse sono stato ingenuo, ora però guardiamo al futuro e non perdiamo questa opportunità”

Attualità, Città, Eventi, Focus1, Persone, Teatro Mancinelli
Paolo Selmi, di Orvieto Tango Winter spiega il suo punto di vista sull’intera questione della manifestazione e dei rapporti con Comune e TeMa.  L’intervista è stata a tratti polemica ma franca e alla fine si è convenuto che un rinvio a febbraio potrebbe essere la soluzione migliore ma partendo con basi diverse e rapporti rinnovati tra le varie parti in causa. Quanto avete investito sulla manifestazione? Prima di tutto vorrei fare alcune precisazioni sull’articolo che avete pubblicato.  La ricostruzione è costruita su una serie di deduzioni e non su certezze.  Andiamo per punti.  Partiamo dalla questione del Teatro.  TeMa mi ha chiamato subito dopo la famosa delibera di giunta specificandomi che dovevo rivolgermi al Comune.  Immediatamente ho preso contatti con l’istituzione per avere
Orvieto Tango e le polemiche orvietane.  Numeri, date e una provocazione, Orvieto quanto vale?

Orvieto Tango e le polemiche orvietane. Numeri, date e una provocazione, Orvieto quanto vale?

Attualità, Città, Commercio, Eventi, Focus1, Natale, Opinioni, Teatro Mancinelli, Turismo, Turismo
Orvieto delle polemiche non si smentisce.  L’ultima della serie riguarda Orvieto Tango Winter, organizzato dall’Associazione Officine Creative Orvietane rappresentata da Paolo Selmi che ha ideato il format di sicuro successo. Proviamo a fare un riassunto.  Il 4 dicembre esplode tutto con OTW che comunica l’impossibilità di organizzare la manifestazione prevista per il week-end dell’8 dicembre al Teatro Mancinelli.  L’incrocio precedente di PEC ha avuto un destinatario errato perché a gestire il Mancinelli, fino al 4 dicembre giorno in cui sono state riconsegnate le chiavi al Comune, è TeMa e non l’amministrazione.  Intanto c’è stato uno scambio di mail anche con i gestori del Palazzo dei Congressi, ma viene da chiedersi, perché visto che era deciso che la manifestazione si sarebbe dovut
Italia Viva, “c’è una questione TeMa che la politica vera deve saper gestire senza traumi”

Italia Viva, “c’è una questione TeMa che la politica vera deve saper gestire senza traumi”

Focus1, Politica, Teatro Mancinelli
Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota di Italia Viva Orvieto firmata da Angelo Pettinacci, riguardante la situazione di TeMa e i tanti risvolti politici e sociali che ruotano intorno al nocciolo centrale, la situazione di bilancio dell'associazione che si occupa del Teatro da più di 25 anni.   C’è un Te.Ma all’ordine del giorno della nostra città, anzi potremmo dire all’ordine del giorno di un comprensorio, perché Orvieto – a parer nostro – ha la responsabilità, l’onere e l’onore di sostenere la Cultura di quell’area vasta che è l’orvietano e l’alto viterbese.  Prima però di poter fare seriamente cultura, Orvieto ha necessità di dimostrare di saper “governare seriamente”. Governare seriamente non significa decidere Te.Ma sì, Te.Ma no. Significa avere contezza delle scelt
Asset in gestione diretta del comune? Il dibattito è aperto e anche l’assalto alla diligenza

Asset in gestione diretta del comune? Il dibattito è aperto e anche l’assalto alla diligenza

Opinioni, Top0
TeMa è praticamente al capolinea anche se all'assemblea dei soci ufficialmente non si dovrebbe parlare di liquidazione.  Ma allora cosa si potrà fare?  L'associazione è terza rispetto al Comune; lo stesso Comune è socio della stessa associazione; TeMa ha la sua sede all'interno del Teatro di proprietà del Comune; il debito superiore al milione di euro secondo il consulente tecnico specializzato in crisi d'impresa appare irreversibile salvo interventi straordinari da parte dei soci; la quota per la stagione teatrale come da convezione è stata pagata dal Comune ma la stagione non è partita e la TeMa ha inviato la proposta di stagione al Comune per l'approvazione ad ottobre dopo un primo invio a maggio.  Il sindaco ha ufficialmente richiesto la convocazione dell'assemblea dei soci proprio per
USB, “concordiamo sul fatto che TeMa non ha forza per proseguire.  Nessuno ha pensato ai lavoratori, senza stipendio e certezze”

USB, “concordiamo sul fatto che TeMa non ha forza per proseguire. Nessuno ha pensato ai lavoratori, senza stipendio e certezze”

Focus1, Lavoro, Persone, Teatro Mancinelli
Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato stampa della USB di Terni sulla commissione capigruppo riguardante la TeMa.  Il sindacato confermando la sua posizione sulla chiusura dell'associazione stigmatizza l'assoluta mancanza dalla discussione dei problemi riguardante il personale.   Abbiamo appreso dalla stampa del dibattito che si è sviluppato alla commissione capigruppo del Comune di Orvieto sulla vicenda dell’Associazione Te.Ma.  Il risultato della verifica sulla situazione finanziaria dell’Associazione affidata ad un consulente esterno, ha purtroppo confermato ciò che come sindacato da tempo stiamo affermando e cioè che, rispetto alla continuità dell’attività, ad oggi la Te.Ma non ha marginalità per proseguire.  Così come la verifica ha confermato tutte le responsabil
TeMa, il gioco degli equivoci è tecnicamente giunto al termine. Cda, politica e soci si prendano le responsabilità

TeMa, il gioco degli equivoci è tecnicamente giunto al termine. Cda, politica e soci si prendano le responsabilità

Opinioni, Top0
Il tecnico incaricato dal Comune ha esaminato, senza influenze locali, i conti di TeMa e ha consegnato una relazione sullo stato dell'associazione e sul prossimo futuro.  Gli ultimi cinque bilanci e la situazione contabile al 31 luglio suggeriscono di non andare oltre.  Questa è l'estrema sintesi,  Sono finiti gli equivoci che in queste settimane hanno tenuto banco.  TeMa è in coma irreversibile salvo "miracoli". Il bubbone che per anni è stato curato cercando di tenerlo sotto controllo è definitivamente scoppiato con la relazione del commercialista specializzato in crisi aziendali, Francesco Angeli. Utilizziamo le sue parole, "la situazione debitoria di TeMa è tale da non apparire reversibile, salvo un evento di natura straordinaria che porti un introito finanziario sostanzioso senza c
Nominato il nuovo cda del Centro Studi. Sono Liliana Grasso, Meri Ripalvella, Lorella Monichini, Gianluca Polegri e Giorgio Mancinelli

Nominato il nuovo cda del Centro Studi. Sono Liliana Grasso, Meri Ripalvella, Lorella Monichini, Gianluca Polegri e Giorgio Mancinelli

Centro Studi Città di Orvieto, Città, Economia, Focus2, Politica
Il sindaco Roberta Tardani ha proceduto al rinnovo del consiglio di amministrazione della Fondazione “Centro Studi Città di Orvieto” firmando il decreto di nomina dei cinque componenti (a norma dello Statuto della fondazione il numero dei consiglieri non può essere inferiore a cinque, dei quali uno nominato dall’assemblea degli aderenti e sostenitori e gli altri nominati dai fondatori e assimilati in proporzione alle quote annuali di partecipazione versate nei tre anni precedenti come stabilito dal CdA). A seguito della delibera del consiglio comunale del 27 giugno scorso inerente gli “Indirizzi per la nomina, designazione ed eventuale revoca dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende ed Istituzioni di competenza del Sindaco (art. 30 dello Statuto Comunale)”, acquisite le design
Franco Raimondo Barbabella, “la telenovela di Piazza del Popolo metafora di una città che si è persa”

Franco Raimondo Barbabella, “la telenovela di Piazza del Popolo metafora di una città che si è persa”

Città, Focus1, Opinioni
La vicenda delle auto a Piazza del Popolo probabilmente sarà presa dagli storici locali di un futuro non molto lontano come metafora di come la città si vedeva e si governava nei primi decenni del terzo millennio. Badate, terzo millennio, l’epoca dell’internazionalizzazione e degli sconvolgimenti geostrategici, dei big data e delle reti superveloci, della circolazione planetaria di persone e merci, del turismo sensoriale e della ricerca di identità di persone e luoghi. Ecco, in un’epoca come questa, con le diverse realtà impegnate a darsi strategie concorrenziali capaci di renderle attrattive per qualità di organizzazione e di servizi, qui da noi ci si accapiglia da mesi e mesi, in verità da anni, su una trentina di posti auto in una delle piazze più belle d’Italia affidando a quelle tr
Pd, Siamo Orvieto e Civica e Riformista rispondono al sindaco su Csco e TeMa, “noi siamo pronti”

Pd, Siamo Orvieto e Civica e Riformista rispondono al sindaco su Csco e TeMa, “noi siamo pronti”

Centro Studi Città di Orvieto, Focus2, Politica, Teatro Mancinelli
Riceviamo e pubblichiamo una nota congiunta di PD, Siamo Orvieto, Civica e Riformista in risposta al comunicato del sindaco su nomine in Csco e Tema.   In data 3 ottobre, i gruppi di minoranza Siamo Orvieto, PD e Lista civica e riformista, in risposta alla richiesta del sindaco, depositavano presso il Comune di Orvieto, facendola protocollare, la nota con cui segnalavano due nominativi per la nomina a consiglieri della Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto. Da quel giorno, nessuna comunicazione è pervenuta da parte del sindaco che, come si evince dal comunicato dalla stessa diramato, farebbe ricadere la responsabilità del ritardo nella nomina dei componenti del CdA del Centro Studi, con tutte le conseguenze negative che ne conseguono, in capo all’opposizione che, a suo d
Popups Powered By : XYZScripts.com