Tag: scuole

11 settembre tutti a scuola, numeri e informazioni per studenti e famiglie

11 settembre tutti a scuola, numeri e informazioni per studenti e famiglie

Scuola, Top0, TopNews
Al via mercoledì 11 settembre, il nuovo anno scolastico 2019/2020. Alla data odierna il numero degli iscritti nelle sole scuole del Comune di Orvieto (i dati potrebbero subire qualche variazione) è il seguente: • Istituto Omnicomprensivo ORVIETO-BASCHI  Scuola dell’Infanzia – 187 alunni (83 Infanzia Regina Margherita, 78 Infanzia di Sferracavallo, 26 Infanzia di Canonica) Scuola Primaria – 485 alunni (258 Primaria “Luigi Barzini”, 227 Primaria di Sferracavallo) Scuola Secondaria di 1° Grado – 329 alunni  (Media “Luca Signorelli”) • Istituto Omnicomprensivo ORVIETO-MONTECCHIO  Scuola dell’Infanzia – 187 alunni (146 Infanzia di Ciconia, 41 Infanzia di Orvieto Scalo) Scuola Primaria – 356 alunni (251 Primaria di Ciconia, 105 Primaria di Scalo) Scuola Secondaria di 1° Grado – 298 a
Liceo Artistico alla Piave e ora che si fa con Palazzo Monaldeschi?

Liceo Artistico alla Piave e ora che si fa con Palazzo Monaldeschi?

Blog, Opinioni, OPT, Top0
Gira che ti rigira il Liceo Artistico ha una nuova sede, nuova in tutti i sensi visto che sarà la Palazzina Comando della Caserma Piave.  Lo aveva dichiarato pubblicamente il sindaco con buona pace di chi voleva a tutti i costi che la scuola tornasse alla sua sede storica di Palazzo Monaldeschi.  Certamente per un istituto artistico superiore il Palazzo della Curia sarebbe stata la giusta sede ma così non sarà perché non ci sono fondi per ristrutturare l'immobile e adeguarlo alle normative sulla sicurezza. Ma ora Palazzo Monaldeschi che fine farà?  Sul lascito c'è il vincolo chiaro per l'istruzione gratuita ai giovani orvietani.  Insomma la Curia poco ci può fare se non una scuola e non a pagamento.  E' altresì chiaro che la Curia in maniera diretta e senza affitto dedicare in tutto o i
Il PSI di Orvieto promuove il lavoro svolto dal “suo ” assessore e chiede a Germani di “ascoltare la città”

Il PSI di Orvieto promuove il lavoro svolto dal “suo ” assessore e chiede a Germani di “ascoltare la città”

Focus1, Politica
Riceviamo e volentieri pubblichiamo la nota del PSI di Orvieto sulla situazione politica orvietana e la crisi di fatto apertasi dopo l'intervento del capogruppo PD in consiglio comunale, Andrea Taddei   La presa di posizione del capogruppo del PD sembrerebbe alquanto strana.  Noi socialisti abbiamo recepito, se non altro, la coerenza di un atteggiamento sempre critico presente in tutti e quattro gli anni trascorsi della legislatura e della giunta Germani. I socialisti orvietani in questo momento confidano in una intesa concreta di unità sia all'interno del Partito Democratico che con tutte le forze di maggioranza.  Con  doverose riflessioni si ha la consapevolezza che gli errori non sono attribuibili al soloatteggiamento del Partito Democratico, ma anche a delle scelte programmat
Per il Giorno del Ricordo il 24 febbraio al Mancinelli Simone Cristicchi con “Mio nonno è morto in guerra”

Per il Giorno del Ricordo il 24 febbraio al Mancinelli Simone Cristicchi con “Mio nonno è morto in guerra”

Cultura, Focus1, Teatro Mancinelli, TopNews
Dopo la Giornata della Memoria celebrata dal Teatro Mancinelli di Orvieto con Chiusa dentro e lo spettacolo La Paranza del bambini presentato in occasione della Giornata contro il bullismo, nell’ambito delle iniziative legate al Giorno del Ricordo un altro spettacolo dal forte impatto tematico avvalora la mission formativa-culturale dell’Associazione TEMA.  Celebrato ogni anno il 10 febbraio, il Giorno del Ricordo è una solennità civile istituita, con legge 30 marzo 2004 n. 92, per conservare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati del secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.  In programma, in occasione di questa giornata commemorativa, lo spettacolo “Mio Nonn
Il 2020 si avvicina ma c’è totale silenzio, chi ha paura di Gianni Rodari?

Il 2020 si avvicina ma c’è totale silenzio, chi ha paura di Gianni Rodari?

Blog, Cultura, Focus2
Lo scorso mese di giugno ci siamo occupati del Centro Studi Gianni Rodari di Orvieto, un gioiello unico ma lasciato nel dimenticatoio da una politica questa volta molto colpevole.  Il 2020 sarà un anno fondamentale per la figura di Rodari con tre anniversari nello stesso anno e ancora poco si sa delle manifestazioni in programma.  A dirla tutta non si sa nulla se non un impegno che lo stesso sindaco-presidente del Centro, ha preso nei mesi scorsi.  Nel frattempo la situazione all’interno del Centro è sempre quella che vi abbiamo mostrato a giugno, abbandono, scarsa pulizia, archivio lasciato senza una catalogazione seria e puntuale.  Eppure Gianni Rodari, autore tradotto in tutto il mondo, scelse proprio Orvieto come punto unico di raccolta delle opere, dei manoscritti, delle tesi ad egli
Popups Powered By : XYZScripts.com