Tag: regione Umbria

Donatella Belcapo, “Orvieto vuole servizi efficienti e non le toppe di Trenitalia”

Donatella Belcapo, “Orvieto vuole servizi efficienti e non le toppe di Trenitalia”

Attualità, Focus1, Lavoro, Persone, Politica
Apprendiamo che Trenitalia da lunedì 16 dicembre prevederà due nuove fermate alla stazione di Orvieto, un treno Regionale con destinazione Orte alle ore 18,53 e un treno Regionale da Orte con arrivo ad Orvieto alle 20,23. Pur ritenendo la scelta positiva non ce la sentiamo e non possiamo esprimere “soddisfazione”, considerato che non si tratta di una soluzione innovativa ma che servirà soltanto a tamponare la cancellazione del collegamento veloce che permetteva ai pendolari l’arrivo ad Orvieto alle 19,48 - partendo da Roma alle ore 19,00.  Siamo coscienti dei disservizi quotidiani a cui andava incontro quest’ultimo collegamento ma, al netto dei ritardi, il nuovo servizio predisposto da Trenitalia non migliorerà la vita dei nostri pendolari: si tenterà soltanto di rimediare ad una situaz
Il WWF diffida Comune e Regione e chiede di vietare nuove colture intensive non autoctone sull’Alfina

Il WWF diffida Comune e Regione e chiede di vietare nuove colture intensive non autoctone sull’Alfina

Ambiente, Attualità, Castel Giorgio, Lavoro, Regione Umbria, Top0, Turismo, Tuscia
Il WWF Umbria ha presentato formale atto di diffida e tutela dell’Altopiano dell’Alfina.  Secondo quanto scritto nell’atto “in un’area che si estende, per circa 200 ettari, dalle cosiddette Quattro Strade sino a Canonica, in direzione del Castello di San Quirico, della Rocca Ripesena, della Fonte del Tione, di Casa Perazza e di Castel Giorgio, sono stati effettuati interventi di scavo per circa 4 metri e sbancamenti del terreno, costruzione di recinzioni, al fine di impiantare ivi e proteggere la monocultura intensiva, come ci segnalano alcuni residenti del posto e come già noto dalla stampa locale e nazionale”.  Un simile atto era già stato presentato in precedenza anche da Italia Nostra-Orvieto da Lucio Riccetti sempre nel tentativo di bloccare gli impianti di colture intensive di castag
Marco Squarta, neo-presidente consiglio regionale, “tutti insieme costruiremo l’Umbria del domani”

Marco Squarta, neo-presidente consiglio regionale, “tutti insieme costruiremo l’Umbria del domani”

Focus1, Politica, Regione Umbria
Ci attende un compito impegnativo e sono riconoscente a questo Consiglio per la fiducia che ha riposto in me.  Non senza emozione vorrei avviare questa XI legislatura rivolgendo il mio primo saluto a tutti i cittadini dell’Umbria. La nostra Umbria, che in quanto realtà territoriale concepita come tale, nell'anno 1860, festeggia nel prossimo 2020 i suoi 160 anni di storia, soffre un difficile momento: alla politica corre l’obbligo di saper individuare le giuste strategie per orientare la rotta e, finalmente, rialzare la testa.  Altre presidenze, in altre epoche, hanno avuto la fortuna di insediarsi in momenti di prosperità e non sotto un cielo di nuvole. Ma è proprio in momenti come questi che dobbiamo trovare la forza per andare avanti grazie alle qualità, alla lungimiranza e alla fedel
E ora che si fa, si va a rimorchio o alziamo la testa?  Uscire dall’infantilismo si, ma quale?

E ora che si fa, si va a rimorchio o alziamo la testa? Uscire dall’infantilismo si, ma quale?

Elezioni, Focus1, Politica, Regionali 2019
Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota sulla elezioni regionali del 27 ottobre di Franco Raimondo Barbabella   Per ragioni non volute dagli umbri, l’Umbria è stata per qualche settimana al centro della scena politica nazionale. Ci resterà ancora per poco e poi sarà di nuovo di fronte ai suoi numerosi e gravi problemi. E Orvieto con essa. Poco importerà ai partiti che l’hanno trasformata in cavia dei giochi romani di quanto e di come morde e morderà la crisi sul tessuto sociale, delle ragioni del progressivo impoverimento economico e delle cure possibili, dei pericoli del degrado culturale e del tessuto valoriale. Il cambiamento politico è stato radicale, e se ne può meravigliare solo chi vive con la mente chiusa nei propri schemi o chi ha deciso di aprire per la prima vol
Francesco Lanzi, Confindustria, ai candidati orvietani, “manteniamo costante il confronto per lo sviluppo della città”

Francesco Lanzi, Confindustria, ai candidati orvietani, “manteniamo costante il confronto per lo sviluppo della città”

Città, Economia, Elezioni, Focus2, Lavoro, Regionali 2019
Gli imprenditori della Sezione Territoriale di Orvieto di Confindustria Umbria hanno incontrato i candidati del territorio alle elezioni regionali del prossimo 27 ottobre.  All’incontro, moderato dal giornalista Alessandro Li Donni, hanno partecipato Stanislao Fella (Forza Italia), Matteo Galli (PCI), Andrea Garbini (Fratelli d’Italia), Martina Mescolini (PD), Andrea Sacripanti (Lega) e Antonello Semeraro e Lucia Vergaglia (M5S). La formazione specializzata come leva per incrementare l’occupazione, una pubblica amministrazione più snella ed efficiente, la risoluzione del gap infrastrutturale, un migliore accesso al credito sono stati alcuni dei temi su cui i candidati sono stati chiamati a confrontarsi sollecitati dal presidente della Sezione di Orvieto di Confindustria Umbria Francesco
Andrea Garbini (FDI), “in Regione per risolvere i problemi. Sul geotermico continuerò la mia battaglia”

Andrea Garbini (FDI), “in Regione per risolvere i problemi. Sul geotermico continuerò la mia battaglia”

Castel Giorgio, Elezioni, Regionali 2019, Top0
Andrea Garbini, sindaco di Castel Giorgio, è candidato in consiglio regionale alle prossime elezioni del 27 ottobre nella lista di Fratelli d’Italia.  Garbini ha tenuto il partito con il fiato sospeso fino all’ultimo minuto ma poi ha deciso di impegnarsi.  Il sindaco ha spiegato, “mi sarebbe dispiaciuto lasciare il Comune ma il mio impegno ha avuto la meglio”. In Regione vuole portare i problemi del territorio a partire dalla geotermia per arrivare sino alla grande questione della sanità perché “non è possibile che sembri normale attendere quattro mesi per un’ecografia”. La sua candidatura in Fratelli d’Italia non è stata così scontata, anzi è stata l’ultima ad essere annunciata. Come mai? E’ vero, il mio nome circolava da qualche tempo ma personalmente avevo una serie di perplessità
Andrea Sacripanti, “abbiamo due occasioni, avere un orvietano in consiglio regionale e cacciare chi ha governato male per 50 anni”

Andrea Sacripanti, “abbiamo due occasioni, avere un orvietano in consiglio regionale e cacciare chi ha governato male per 50 anni”

Elezioni, Politica, Regionali 2019, Top0
Andrea Sacripanti consigliere comunale a Orvieto per la Lega, è il candidato di territorio del partito di Salvini pronto alla sfida sia all’interno della coalizione di centro-destra ma soprattutto con la coalizione Pd-M5S ormai ad un passo dall’ufficialità. Proprio Sacripanti, che in caos di elezioni rimarrà comunque in consiglio comunale, sottolinea come quella del 27 ottobre sia “un’occasione unica per ritornare ad avere un rappresentante della città in consiglio regionale.  Mi appello quindi al voto utile”.  Il centro-destra avrebbe potuto presentare nell’orvietano un unico candidato e invece ogni partito ha il suo tanto che siamo a quota tre.  Perché non si è riusciti in questa operazione visto che l’attuale legge elettorale penalizza sicuramente un territorio come l’orvietano?
Stanislao Fella, candidato in Regione per Forza Italia, “non è un cambio di casacca ma un’occasione per far rinascere l’Umbria dopo l’oscurantismo della sinistra”

Stanislao Fella, candidato in Regione per Forza Italia, “non è un cambio di casacca ma un’occasione per far rinascere l’Umbria dopo l’oscurantismo della sinistra”

Politica, Regionali 2019, Top0
Stanislao Fella ha rotto definitivamente gli indugi con Forza Italia annunciando la sua candidatura per le prossime regionali del 27 ottobre.  La sfida sembrava essere ancor più difficile ma la ritrovata unità del centro-destra potrebbe riservare delle sorprese.  Fella, dopo aver incontrato Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli, è pieno di entusiasmo ed è convinto di poter avere un buon risultato nonostante il passaggio dalla Lega a Forza Italia “che non è un cambio di casacca perché rimango all’interno dell’alveo del centro-destra, ma ad una richiesta così importante non avrei potuto dire di no”. Perché ha preso la decisione di candidarsi alle prossime regionali? L’idea di candidarmi c’è sempre stata ed avevo dato la disponibilità perché la ritengo fondamentale nei confronti dell’ele
Franco Raimondo Barbabella, “sulla geotermia la politica sceglie la protesta e non governa il territorio”

Franco Raimondo Barbabella, “sulla geotermia la politica sceglie la protesta e non governa il territorio”

Ambiente, Castel Giorgio, Focus1, Politica
Riceviamo e pubblichiamo a firma Franco Raimondo Barbabella, "Nuovi Orizzonti per Orvieto", una interessante nota sull'intera questione della geotermia di Castel Giorgio che riportiamo di seguito integralmente.   Partiamo dai dati di fatto. 1. Dopo anni di studi e discussioni pure documentate e approfondite non si è approdati ad alcuna certezza risolutiva, né tecnico-scientifica né tanto meno politico-strategica. 2. Ogni soggetto sembra voler andare per conto suo ignorando gli altri, anzi nei fatti prevalgono, soprattutto a livello politico-decisionale, ambiguità ed inganni. 3. La regione Umbria ne è il simbolo, sia nella componente di governo che in quella di opposizione. 4. I sindaci si allineano ai movimenti ecologisti ma non elaborano nessuna posizione che suoni come strategia
Popups Powered By : XYZScripts.com