Tag: fratelli d’italia

Stanislao Fella rompe gli indugi e sceglie Forza Italia per le regionali

Stanislao Fella rompe gli indugi e sceglie Forza Italia per le regionali

Politica, Regionali 2019, Top0
Mancano 52 giorni alle elezioni regionali e ancora non si hanno notizie sui candidati locali, o meglio Franco Raimondo Barbabella ha già ufficializzato, a latitare sono i grandi partiti tradizionali.  Ma anche in questo caso abbiamo un’eccezione, si tratta di Stanislao Fella che ha deciso di rompere gli indugi e di scegliere Forza Italia per le prossime elezioni regionali.  Non c’è ancora l’ufficialità da parte di Forza Italia ma, a quanto pare, sul nome di Fella c’è un forte interesse anche da Roma. L’avvocato orvietano ha, a questo  punto, rotto con la Lega che ancora non ha sciolto la riserva sul candidato locale, infatti proprio Fella era tra i possibili candidati insieme ad Andrea Sacripanti, Stefano Olimpieri e una donna, almeno questo riportano le indiscrezioni dei soliti bene infor
Durissimo attacco di Umberto Garbini ai parlamentari umbri della Lega sulla questione geotermia

Durissimo attacco di Umberto Garbini ai parlamentari umbri della Lega sulla questione geotermia

Ambiente, Castel Giorgio, Focus1, Politica
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato a firma Umberto Garbini, presidente del consiglio comunale di Orvieto e capogruppo di Fratelli d'Italia che replica piuttosto duramente alle dichiarazioni dei parlamentari della Lega sulla spinosissima questione della geotermia all'Alfina.   Per gli onorevoli della Lega espressione del territorio umbro sarebbe il caso di tacere in tale circostanza. La decisione presa dal consiglio dei ministri in data 31 luglio 2019 in merito alla realizzazione dell’impianto geotermico è frutto della volontà congiunta dei membri del governo Conte, nel quale non siedono soltanto i ministri in quota Movimento 5 Stelle, ma anche gli esponenti della Lega.  Scrivere oggi un comunicato, manifesto di impotenza politica di una classe dirigente di un partito incapace
Fratelli d’Italia, nuovo coordinatore Carlo Ceci. Umberto Garbini “dedico tutte le energie all’incarico di presidente del consiglio comunale”

Fratelli d’Italia, nuovo coordinatore Carlo Ceci. Umberto Garbini “dedico tutte le energie all’incarico di presidente del consiglio comunale”

Focus2, Politica
Dopo il successo delle ultime elezioni amministrative ed europee che hanno visto crescere il consenso attorno alla proposta di Fratelli d’Italia, il partito di Giorgia Meloni ha deciso di accelerare la fase organizzativa e di radicamento nella città di Orvieto, avviando una riorganizzazione nella guida del movimento ed un coinvolgimento ampio e diretto di energie nuove e competenti.  Umberto Garbini che in questi anni ha guidato il partito ha deciso dopo la sua elezione in consiglio comunale ed il ruolo a lui assegnato di presidente del consiglio di dare le dimissioni dalla carica di coordinatore comunale. “La mia scelta concordata con gli amici e con i dirigenti provinciali di FdI – ha detto Umberto Garbini è volta a facilitare la strutturazione di un partito, che ha dimostrato di pote
Nomi, ipotesi e lotte interne per la giunta targata Tardani.  Fratelli d’Italia rischia di rimanere fuori

Nomi, ipotesi e lotte interne per la giunta targata Tardani. Fratelli d’Italia rischia di rimanere fuori

Opinioni, Top0
Sono ore febbrili di attesa in vista del primo consiglio comunale di giovedì 27 giugno. Roberta Tardani è al lavoro per costruire la nuova giunta non senza malumori sia nella Lega che soprattutto in Fratelli d’Italia. I nomi che in queste ore circolano sono quelli noti di Angelo Ranchino come vice-sindaco e probabilmente con deleghe pesanti come i lavori pubblici, e di Piergiorgio Pizzo che verrebbe riconfermato al bilancio mentre certo l’ingresso di Luciani che aprirebbe la strada all’entrata in consiglio di Gionni Moscetti, primo dei non eletti nella lista delle Lega. Il sindaco terrebbe per sé deleghe importanti come turismo, cultura e ambiente. Ai servizi sociali circola un nome di una donna, in ossequio alle quote rosa, forse I.P. queste sono le iniziali, ma siamo nel campo delle ipo
Fratelli d’Italia ufficializza l’appoggio a Roberta Tardani, “dividersi significa solo favorire il PD”

Fratelli d’Italia ufficializza l’appoggio a Roberta Tardani, “dividersi significa solo favorire il PD”

Amministrative 2019, Focus1, Politica
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato ufficiale di Fratelli d'Italia Umbria-Terni-Orvieto che ha deciso di appoggiare la candidatura di Roberta Tardani.  La voce era nell'aria dal 2 aprile ma si attendeva l'ufficialità.    Ad Orvieto Fratelli d’Italia è impegnata da tempo nella costruzione di un’ampia coalizione in grado di raccogliere la sfida per il governo della città, ponendo come unica condizione la discontinuità rispetto alle amministrazioni a guida centrosinistra responsabili del declino in cui versa la nostra città. Le varie fasi che finora si sono consumate in tutte le forze politiche hanno visto anche Fratelli d’Italia impegnata nella ricerca di sintesi che fossero il più possibile rispondenti all’obiettivo comune.  Oggi è giunto però il tempo delle scelte e Fratelli d’
Tardani torna ad aggregare, Germani ha il partito spaccato.  OrvietoLife invita i candidati il 15 maggio a parlare di futuro della città

Tardani torna ad aggregare, Germani ha il partito spaccato. OrvietoLife invita i candidati il 15 maggio a parlare di futuro della città

Amministrative 2019, Città, Politica, Top0, TopNews
Iniziano a delinearsi i candidati.  Siamo ancora in attesa di quello del M5S, è spuntata la lista "Bella Orvieto" di derivazione della anonima banda dei sette che non è ben chiaro se concorrerà in solitudine o in alleanza con uno dei candidati già presenti.  Sembra essere rientrata la fronda degli scontenti di Roberta Tardani, con Fratelli d'Italia pronto a ricucire lo strappo e la parte critica di Forza Italia che sta riflettendo sui rapporti di forza e i vantaggi nel correre come alternativi.  Rimane aperta la questione PD con Germani confermato dai vertici regionali scesi a Orvieto per smussare gli angoli.  Operazione non riuscita, tanto che l'opposizione al sindaco uscente ha inviato un comunicato al vetriolo lasciando intendere che potrebbero anche fare scelte dirompenti per il 26 mag
Elezioni/11:  unità interna alle coalizioni?  Niente da fare è ogni giorno di più tutti contro tutti

Elezioni/11: unità interna alle coalizioni? Niente da fare è ogni giorno di più tutti contro tutti

Amministrative 2019, Focus1, Opinioni, Politica
Unità, questa sconosciuta a Orvieto.  Sì perché a destra e a manca si gareggia per dividere ciò che dovrebbe andare unito in un divide et impera che non si riesce a spezzare.  E' un circuito vizioso che in queste ultime consiliature non ha permesso di assistere a dibattiti ben determinati tra l'una e l'altra parte. Intanto si delineano le candidature: Germani, Tardani, Barbabella e Panzetta sono certi, il M5S  ha in via di validazione le liste e poi la scelta del candidato sindaco, mentre continua il tam tam su Umberto Garbini.  Ma dopo il comunicato durissimo delle due mozioni congressuali del Pd si delinea anche la possibilità che venga fuori un altro candidato.  Da qui al 26 aprile si rischia di avere una pletora di candidati sindaco con relative liste di aspiranti consiglieri ch
Elezioni/9: centro-destra, spunta la possibile candidatura di Umberto Garbini, cui prodest?

Elezioni/9: centro-destra, spunta la possibile candidatura di Umberto Garbini, cui prodest?

Amministrative 2019, Focus1, Politica
I giochi non sono per niente terminati nel centro-destra e affini.  Dopo l'intervista a Stanislao Fella che ha confermato il suo appoggio leale a Roberta Tardani e il comunicato dello stesso tenore di Forza Italia regionale e provinciale sembravano rientrati i malumori e invece, no.  Continuano le trattative tra Orvieto e immediata periferia per ricercare a tutti i costi un candidato di disturbo.  E' chiaro, ormai, visto il silenzio di Forza Italia di Orvieto, nonostante qualche tentativo di conoscere la posizione ufficiale che abbiamo fatto, che qualcosa continua a muoversi.  Lo stesso silenzio assordante arriva anche da Fratelli d'Italia, anche in questo caso abbiamo provato ma nulla.  Silenzio assoluto.  I candidati alternativi sono sfioriti e allora cosa uscirà dal cilindro degli scont
Elezioni/8: Se Atene piange Sparta non ride, il centro-destra ancora diviso

Elezioni/8: Se Atene piange Sparta non ride, il centro-destra ancora diviso

Amministrative 2019, Focus1, Politica
Nel centro-destra sembra ricompattarsi, almeno in parte, la frattura tra le varie anime di Forza Italia e Roberta Tardani ma rimane l'incognita di Fratelli d'Italia che a parte un comunicato ormai datato contro la candidatura Tardani non ha più parlato.  Nel caso del centro-destra sembra calzare a pennello l'antico adagio "se Atene piange, Sparta non ride".  Già, perché stando al sentiment popolare l'area moderata potrebbe vincere forse anche al primo turno, ma unito e senza liste contro.  Invece ecco che dopo l'atto di ribellione di Tardani contro l'apparato di Forza Italia è stato tutto un florilegio di candidati entrati in scena e altrettanto velocemente usciti. L'unico nome che avrebbe potuto esprimere un consenso più ampio era quello di Andrea Mazza, ma con un comunicato ufficiale
I candidati iniziano ad affollarsi tra assurde lotte fratricide, accordi, incontri e ancora pochi programmi

I candidati iniziano ad affollarsi tra assurde lotte fratricide, accordi, incontri e ancora pochi programmi

Amministrative 2019, Elezioni, Focus1, Opinioni, Politica, Top0
Mancano poco più di due mesi alle elezioni comunali ma ancora gli schieramenti, i candidati e i programmi sono una chimera o poco più.  Andrea Mazza, candidato civico che voleva tentare di unire il centro-destra alla fine ha rinunciato alla corsa anche per alcune pressioni di cattivo gusto, così come ha spiegato nel comunicato ufficiale.  Il gruppo di riferimento continua a sondare il terreno alla ricerca di un nuovo candidato di livello da contrapporre alla candidata Roberta Tardani che ad oggi può contare sull'appoggio della Lega mentre il resto del centro-destra continua a dilaniarsi in una lotta fratricida che potrebbe anche favorire, alla fine, l'avversario Germani o PD, anche se qui non abbiamo notizie ancora certe.  Insomma il centro-destra potrebbe andare agevolmente al governo di
Popups Powered By : XYZScripts.com