Tag: consiglio regionale

Italia Nostra chiede ai ministri Bonisoli, Centinaio e Costa risposte certe su discarica e noccioleti

Italia Nostra chiede ai ministri Bonisoli, Centinaio e Costa risposte certe su discarica e noccioleti

Agricoltura, Ambiente, Amministrative 2019, Elezioni, Focus1
Riceviamo e pubblichiamo la lettera che Italia Nostra-Orvieto ha inviato ai ministri Bonisoli, Centinaio e Costa su discarica e noccioleti prendendo spunto dall'intervento del ministro Centinaio di sabato 1° giugno a Orvieto.  Italia Nostra chiede che venga bloccato ogni ampliamento già previsto della discarica e una posizione netta di contrarietà ai noccioleti sull'Alfina.   Da fonti giornalistiche (www.ilmessaggero.it, sabato 1° giugno 2019) si apprende che il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, ad Orvieto per sostenere la candidatura a sindaco della città di Roberta Tardani, ha risposto con un «non entro in materie che non mi competono» alla domanda sulla presenza della discarica all’intero di un’area di colture di pregio, quali sono i vini Orvieto DOC. Al c
Umberto Garbini (FdI), dice no all’imposizione della candidata Roberta Tardani nel centro-destra

Umberto Garbini (FdI), dice no all’imposizione della candidata Roberta Tardani nel centro-destra

Focus1, Politica
Apprendo con piacere l'interessamento del Consigliere Regionale, Sergio De Vincenzi, eletto con la Lista "Ricci Presidente" e oggi fondatore di "Umbria Next". Il Consigliere De Vincenzi interviene in un frangente molto delicato per il centrodestra orvietano, mostrando un interessamento inconsueto e inspiegabile, vista l'indifferenza verso il nostro territorio dimostrata durante questi quasi quattro anni di mandato in Regione. Devo constatare con grande amarezza che ancora una volta le logiche regionali investono il nostro territorio con tentativi di imposizioni dall'alto, condizionati da interessi individuali in vista delle prossime elezioni regionali del 2020.  Fratelli d'Italia ribadisce ancora una volta che non accetterà imposizioni perugine che non siano frutto della sintesi tra le in
In Regione si parla di sanità. Squarta, FdI, diminuire le liste d’attesa e basta intramoenia. L’assessore Barberini risponde con i dati

In Regione si parla di sanità. Squarta, FdI, diminuire le liste d’attesa e basta intramoenia. L’assessore Barberini risponde con i dati

Attualità, Focus2, Politica, Salute
Alla terza commissione regionale si è discusso sanità e in particolare dell’abbattimento delle liste d’attesa su richiesta di Marco Squarta, FdI e portavoce del centro-destra. L’assessore regionale Luca Barberini ha spiegato che “in una Regione con meno di 900 mila abitanti e con calo costante della popolazione residente il numero delle prestazioni sanitarie fornite ai cittadini aumenta di anno in anno: ne vengono garantite almeno 15 annue a testa solo per quanto riguarda i servizi extraospedalieri.  Le criticità riguardo i temi d’attesa si verificano in modo particolare sulle prestazioni programmate.  Entro fine anno arriverà il nuovo piano straordinario per l’abbattimento delle liste d’attesa”. Sempre Barberini ha presentato anche i dati relativi al primo semestre del 2018 sulle prestazi
De Vincenzi, sulla vendita dell’ex-ospedale chiede la convocazione urgente della commissione antimafia in Regione

De Vincenzi, sulla vendita dell’ex-ospedale chiede la convocazione urgente della commissione antimafia in Regione

Focus2, Politica
La nuova asta per la vendita dell’ex-ospedale Santa Maria della Stella è prevista per il prossimo 20 maggio e il consigliere regionale Sergio De Vincenzi (Misto-Umbria Next) ha chiesto un’audizione urgente per conoscere lo stato dell’arte e per accendere un faro sulla vicenda.  Proprio De Vincenzi spiega in una nota che “in qualità di vice-presidente della Commissione regionale sulla legalità e la criminalità organizzata ho ritenuto necessario chiedere un’audizione urgente per ascoltare le parti politiche regionali e quelle amministrative orvietane, la dirigenza dell’Asl Umbria 2 e gli esponenti regionali di Cittadinanzattiva, alla luce della volontà della Giunta di proseguire con la vendita dell’immobile già in odore di acquisto da parte di cordate finanziarie delle cui attività sembrereb
Orvieto, Umbria, ma il PD in Regione blocca l’impegno di spesa per il georadar in discarica

Orvieto, Umbria, ma il PD in Regione blocca l’impegno di spesa per il georadar in discarica

Ambiente, Politica, Top0
Ecco un nuovo schiaffo per Orvieto tutta.  Niente treni veloci, niente treni super-veloci, niente azzeramento delle liste d’attesa per esami diagnostici e visite.  Niente di niente, ma sulla discarica la Regione ha deciso di non superare il parere negativo del Comune sull’ampliamento del secondo calanco.  Ma quello che interessa tanto tutti anche per capire era il georadar per un’indagine conoscitiva definitiva sul “contenuto” dei due calanchi per conoscerne il reale contenuto e se magari vi sono rifiuti tossici, pericolosi o speciali.  I cittadini di Orvieto, Umbria questo vorrebbero sapere.  Ed allora l’assemblea legislativa umbra, in parole povere il consiglio regionale con la delibera 94 del 28 giugno del 2016 all’unanimità, perché su salute e sicurezza non si scherza e non esistono co
La Commissione sanità della Regione verrà a controllare la situazione dell’ospedale

La Commissione sanità della Regione verrà a controllare la situazione dell’ospedale

Salute, Top0
“L’audizione in Terza Commissione del direttore dell’Usl Umbria 2 Fiaschini e del sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani, da me richiesta, ha confermato la delicata, e a tratti critica, condizione strutturale ed organizzativa delle strutture sanitarie del territorio orvietano”. È quanto dichiara il consigliere regionale Sergio De Vincenzi (Ricci Presidente). Per De Vincenzi “i problemi sono molti: da una gestione senza criterio del Cup, al gonfiarsi delle liste di attesa per le visite specialistiche e diagnostiche; dalla “emorragia” di medici specialisti attratti da altre posizioni professionali nelle zone di residenza, all’impossibilità di rispondere alle emergenze per mancanza di adeguati mezzi di trasporto (ricordiamo che l’azienda ospedaliera di Orvieto è classificata come struttura d
BPB-CRO, sono giorni caldissimi tra Regione e accordi sindacali che scongiurano gli esuberi

BPB-CRO, sono giorni caldissimi tra Regione e accordi sindacali che scongiurano gli esuberi

Economia, Top0
Sono giorni di grande fermento intorno alla Banca Popolare di Bari e alla Cassa di Risparmio di Orvieto.  Alcuni giorni fa il consiglio regionale ha approvato all’unanimità, seppure con qualche mal di pancia, una mozione presentata dal consigliere socialista Silvano Rometti che impegna la giunta a sostenere i risparmiatori che hanno investito in quote della Popolare di Bari, a intervenire urgentemente nei confronti della commissione bicamerale d’inchiesta sulle banche e per auspicare che la Fondazione non venda le proprie quote di CRO ancora in suo possesso.  Mentre andava in onda l’approvazione continuavano le trattative sindacali sul nuovo piano di BPB che si sono concluse con una soluzione da molti auspicata ma non così scontata.  Proviamo a capire cosa è successo in questa settiman
Mozione di Silvano Rometti su CRO, in consiglio regionale manca il numero legale, niente voto

Mozione di Silvano Rometti su CRO, in consiglio regionale manca il numero legale, niente voto

Varie
La mozione Rometti sulla Cassa di Risparmio di Orvieto si è discussa in consiglio regionale il 18 luglio.  Risultato: nulla di fatto, per mancanza del numero legale.  Il problema però riguarda l’intera discussione che si è tenuta proprio durante il consiglio.  Regna molta confusione, così tanta che a tratti sembrava che si parlasse di una banca ormai a fine corsa invece che di un gruppo bancario strutturato, solido e con una sofferenza di bilancio ben all’interno dei limiti e fisiologica.  Questo è oggi la Popolare di Bari, con i suoi pregi e i suoi difetti.  ___________________________________________________________________________________________________________________________________ Politicamente invece la discussione ha evidenziato i problemi, questi sì grossi, interni alla maggi
In Regione parlano di FrecciaBianca e FrecciaRossa ma di Orvieto non c’è traccia.  I pendolari non interessano

In Regione parlano di FrecciaBianca e FrecciaRossa ma di Orvieto non c’è traccia. I pendolari non interessano

Attualità, Politica
Siamo a due settimane all’inizio dei lavori sulla linea ferroviaria che inciderà fortemente sui tempi di percorrenza dei treni da e per Roma a totale discapito dei pendolari e dei turisti che vogliono venire ad Orvieto e di novità ancora non c’è traccia.  Intanto alla Regione quasi tutti i gruppi consiliari, dal PD al M5S, dalla Lega a Fd’I, hanno chiesto di poter avere treni ad alta velocità nella tratta Perugia-Terni e su Spoleto, Assisi, Foligno.  L’assessore Chianella ha risposto che la giunta ci sta già lavorando anche se permangono “dubbi sulla fattibilità tecnica delle tante fermate proposte”.  Notate qualcosa di strano?  Manca totalmente Orvieto che è sulla direttrice Napoli-Roma-Firenze-Milano.  Ad Orvieto non interessa se fermano FrecciaRossa o FrecciaBianca alla Regione, anzi pr
Ciro Zeno, "sulla discarica il giudice ci ha dato ragione.  Ora c’è l’emergenza liste di attesa nella sanità"

Ciro Zeno, "sulla discarica il giudice ci ha dato ragione. Ora c’è l’emergenza liste di attesa nella sanità"

Ambiente, Politica
Ciro Zeno, PdCI, ha voluto spiegare il perché dell’archiviazione della denuncia a suo carico da parte di Acea per diffamazione e diffamazione a mezzo stampa. e per farlo ha convocato una conferenza stampa visto il rilievo della decisione del Tribunale di Terni.     “Usciamo indenni da questa denuncia e vogliamo ora spiegare le motivazioni che hanno portato il tribunale di Terni all’archiviazione perché molto importanti a nostro giudizio”.  Così inizia Ciro Zeno che poi continua, “le motivazioni ci danno forza e coraggio perché tutti noi vogliamo la chiusura della discarica dopo 25 anni.  Il giudice dice che quello che abbiamo sostenuto negli anni non era altro che diritto di critica politica, per esempio egli scrive che è noto che laddove sussistono discariche è più elevata l’incide
Popups Powered By : XYZScripts.com