Tag: centro studi città di orvieto

Il candidato Germani rifiuta il confronto per “mancanza della necessaria serenità.  Peccato, il regolamento è ipergarantista e il 15 maggio noi ci saremo

Il candidato Germani rifiuta il confronto per “mancanza della necessaria serenità. Peccato, il regolamento è ipergarantista e il 15 maggio noi ci saremo

Amministrative 2019, Top0
Egregi direttori, in riferimento all’invito a partecipare al confronto programmato il giorno 15 maggio, sono costretto a declinare in quanto il rapporto che esiste in questo momento tra me e alcuni dei giornalisti, la quasi totalità di quanti dovrebbero animare l’evento, non garantisce la serenità necessaria.  Giuseppe Germani Questo è il breve messaggio con cui il candidato Giuseppe Germani ha comunicato ad OrvietoLife le sua volontà di non partecipare al confronto tra i vari candidati del prossimo 15 maggio.   Ha ragione nell'affermare la quasi totalità visto che alcuni sono stati più cattivi di altri. E' un vero peccato perché  a breve avremmo inviato anche a Germani il regolamento per il confronto che pubblichiamo qui di seguito.  Un regolamento pensato proprio in virtù di quan
Orvieto avrà il suo DigiPass.  In biblioteca uno spazio digitale per lavoro, studio e impresa con il Centro Studi

Orvieto avrà il suo DigiPass. In biblioteca uno spazio digitale per lavoro, studio e impresa con il Centro Studi

Centro Studi Città di Orvieto, Città, Economia, Lavoro, OPT, Scuola, Tecnologia, Top0
Si chiama “Digipass” e sarà inaugurato ad Orvieto mercoledì 24 aprile 2019 alle ore 10.00.  Collocato nell’ex sala ISAO della Nuova Biblioteca Comunale “L.Fumi” di Orvieto e aperto per 40 ore settimanali, il Digipass è uno spazio pubblico, gratuito, ad accesso libero. Il suo scopo è di accompagnare cittadini, imprese e associazioni nell’utilizzo di servizi digitali oltre che a vagliare e  cogliere le opportunità che le tecnologie mettono a disposizione delle imprese, favorendo così l’innesco di percorsi e processi d’innovazione. Progettato dal Comune di Orvieto allo scopo di accompagnare i cittadini e imprese nell’era dei servizi e delle opportunità dell’era informatica, la gestione del Digipass è stata affidata, tramite bando pubblico, alla Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto
Il 13 aprile una giornata tutta dedicata al ruolo della Protezione Civile. Pomeriggio di esercitazioni e informazioni in Piazza del Popolo

Il 13 aprile una giornata tutta dedicata al ruolo della Protezione Civile. Pomeriggio di esercitazioni e informazioni in Piazza del Popolo

Ambiente, Area Vasta, Associazionismo, Centro Studi Città di Orvieto, Città, OPT
Il 13 aprile sarà una giornata tutta dedicata alla Protezione Civile e alla realtà della funzione associata dei 20 comuni che compongono l'Area Interna "Sud Ovest orvietano".  S'inizia alle 9,30 alla sede Prociv in località Fontanelle di Bardano in via dei Vasari.  Verrà presentata la sala operativa del sistema associato di protezione civile che sarà intitolata a Barbara Marinelli e Matteo Gianlorenzi i due giovani orvietani vittime del crollo dell’Hotel Roma di Amatrice. Verranno anche mostrate le nuove dotazioni tecnologiche, procedure e funzioni nell'ambito della funzione associata.  Alla presentazione saranno presenti il Prefetto di Terni, alcuni rappresentanti del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, i familiari di Barbara e Matteo e le autorità dei Comuni dell'Area Interna co
Il cda del Csco approva il piano delle attività 2019, “più spazio alla formazione targata Centro Studi”

Il cda del Csco approva il piano delle attività 2019, “più spazio alla formazione targata Centro Studi”

Attualità, Centro Studi Città di Orvieto, Città, Focus2, OPT
Il consiglio di amministrazione della Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto” ha approvato il piano delle attività per l’anno 2019 insieme al relativo bilancio di previsione.  Il piano punta alla realizzazione di alcuni tra i più significativi programmi e progetti ai quali il Centro Studi ha lavorato e dedicato risorse in particolare negli ultimi due anni.   “Come è noto – fa sapere la Fondazione CSCO - buona parte dell’attività è stata dedicata alla ricostruzione di una consistente rete di relazioni e collaborazioni, alla progettazione di percorsi formativi ed alla cooperazione con altri soggetti istituzionali e privati, a progetti di più ampio respiro sia dimensionale che temporale, tutto questo in carenza di risorse necessarie a dare il meritato impulso allo sviluppo del Cent
Matteo Tonelli, presidente CSCO, “progettiamo il futuro e la crescita culturale.  Manca ancora il supporto dei privati”

Matteo Tonelli, presidente CSCO, “progettiamo il futuro e la crescita culturale. Manca ancora il supporto dei privati”

Associazionismo, Centro Studi Città di Orvieto, Città, Cultura, OPT, Top0
Il presidente della Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto, Matteo Tonelli, ha tracciato un bilancio economico e culturale del proprio mandato e dell’intero cda.  Il prossimo futuro del CSCO è pieno di progetti e iniziative di crescita culturale per Orvieto e con uno slancio nuovo dato dallo spirito di collaborazione nato tra le varie realtà attive nel settore della cultura e della formazione.  Recentemente con due post lei presidente ha dato notizia di due importanti fatti per il Centro Studi? Per quanto riguarda il corso di tecnico dell’accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo confermo che non si farà perché nonostante il buon successo della prima edizione, con più richieste dei posti disponibili, quest’anno non abbiamo raggiunto il tetto minimo, quindi è stato so
Sottoscritto protocollo d’intesa tra Comune e AACUPI per possibile utilizzo della Piave come sede di corsi universitari americani

Sottoscritto protocollo d’intesa tra Comune e AACUPI per possibile utilizzo della Piave come sede di corsi universitari americani

Attualità, Centro Studi Città di Orvieto, Città, OPT, Politica, Top0
Potrebbe essere una potenziale svolta per la ex-caserma Piave da sempre al centro del dibattito politico locale.  Nella giornata del 6 settembre, infatti, il sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani e Portia Anne Prebys, presidente dell’AACUPI, Association of American College and UniversityPrograms in Italy, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa sulla possibile destinazione del complesso della ex-caserma Piave ad uso didattico, culturale e formativo nell’ambito dei veri atenei aderenti all’associazione.  L’AACUPI rappresenta più di 150 università e colleges del nord America e dell’Australia che hanno propri centri di studio e ricerca decentrati in Italia.  Attualmente sono circa 33 mila gli studenti di lingua inglese presenti nel nostro Paese e Orvieto è stata scelta come possibile meta id
Importante convegno al Centro Studi curato dal Cersal sul tema “malattie infettive emergenti e riemergenti”

Importante convegno al Centro Studi curato dal Cersal sul tema “malattie infettive emergenti e riemergenti”

Centro Studi Città di Orvieto, Focus2, Salute
Il 3 e 4 maggio nella sede della Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto” a Palazzo Negroni si terrà il corso di formazione “Malattie infettive emergenti e riemergenti – Conoscere per intervenire in un’ottia One Health”.  L’incontro è organizzato dal Cersal, Regione Umbria, Usl2 in collaborazione con la Scuola Umbria di Amministrazione Pubblica. Saranno presenti i maggiori esperti nazionali e il corso fornirà 14 crediti formativi ECM al personale sanitario.   Le malattie infettive emergenti e riemergenti rappresentano un problema in forte crescita negli ultimi decenni a livello mondiale e tra i principali fattori ci sono i cambiamenti climatici e i fenomeni legati alla globalizzazione che hanno portato all’aumento del rischio d’introduzione e di trasmissione autoctona di alcune
Il report dal corso “Salute globale tra disuguaglianze e nuove frontiere” del Centro studi Città di Orvieto sulla rivista “La salute umana”

Il report dal corso “Salute globale tra disuguaglianze e nuove frontiere” del Centro studi Città di Orvieto sulla rivista “La salute umana”

Centro Studi Città di Orvieto, Cultura, Focus2, Salute
"La salute umana", rivista trimestrale del Centro sperimentale per la promozione della salute e l'educazione sanitaria dell'Università degli Studi di Perugia, ha dedicato un numero monografico al report prodotto dal Centro di ricerca e formazione sulla salute unica e l'alimentazione (Cersal) sulla base dei contributi scientifici presentati durante il corso "Salute globale tra disuguaglianze e nuove frontiere" che si è tenuto nel giugno 2017 alla Fondazione per il Centro studi "Città di Orvieto". Questo primo documento si profila come uno strumento divulgativo. ma anche di notevole interesse per un ragionamento ampio sulle nuove frontiere che la sanità pubblica sarà inevitabilmente costretta a percorrere. Il report raccoglie, nella sua stesura, il lavoro dei relatori che hanno partecipato
Orvieto contro il cancro, presentato incontro su cure palliative

Orvieto contro il cancro, presentato incontro su cure palliative

Focus2, Salute
È stato presentato venerdì 9 marzo il programma di “Un anno di sperimentazioni del progetto cure palliative a Orvieto”, evento dell’Associazione Orvieto contro il cancro (OCC) che si terrà sabato 10 marzo alle 17 a Palazzo Negroni. Obiettivo dell’incontro informare sul servizio che OCC, che opera sul territorio orvietano da oltre 22 anni a favore dei malati oncologici e delle loro famiglie, ha attivato nel 2017 in convenzione con la Usl Umbria 2 ovvero un servizio di cure palliative domiciliari per pazienti in stato terminale. Nel marzo 2010, infatti, è stata emanata la legge 38 che garantisce l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore a favore dei malati nell’ambito del Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), con lo scopo di assicurare il rispetto della dignità della pe
Centro studi Città di Orvieto, prossimamente un corso di fotografia. Iscrizioni fino al 28 febbraio

Centro studi Città di Orvieto, prossimamente un corso di fotografia. Iscrizioni fino al 28 febbraio

Centro Studi Città di Orvieto, Cultura, Focus2
La Fondazione per il "Centro studi Città di Orvieto", in collaborazione con la fotografa Ambra Laurenzi, organizza e promuove il Corso di percezione visiva 2018 rivolto a chiunque sia interessato alla fotografia come strumento di comunicazione per capirne i meccanismi necessari non solo a chi utilizza la macchina fotografica, ma anche a chi voglia apprendere i codici di decodifica delle immagini per una lettura non subita, ma reattiva e critica. In particolare, il corso intende fornire gli strumenti storici e linguistici per un consapevole uso del mezzo fotografico che applichi adeguati elementi di orientamento critico, resi necessari da una società nella quale la presenza delle immagini ha assunto proporzioni enormi e ha messo in discussione la nostra identità all’interno di un mondo di
Popups Powered By : XYZScripts.com