Tag: centro storico

L’Istat certifica che Orvieto soffre,cala la popolazione e gli anziani sono sempre di più ma la politica preferisce litigare sui candidati a sindaco

L’Istat certifica che Orvieto soffre,cala la popolazione e gli anziani sono sempre di più ma la politica preferisce litigare sui candidati a sindaco

Blog, Città, Opinioni, Politica, Top0
E’ stato presentato il PSR, il Piano Sanitario Regionale, con tanti dati, tutti che danno alcune indicazioni poco rassicuranti per Orvieto e il suo territorio di riferimento.  In un periodo di campagna elettorale, con tanti che si affollano a candidarsi a sindaco e discorsi su discorsi, parole su parole, su Orvieto, sul turismo, sull’economia, questi dai non sono stati presi in considerazione.  Si parla di auto sì o auto no, addirittura si indica come di destra chi la pensa diversamente ma i numeri rimangono sconosciuti.  Allora partiamo dal primo indicatore, quello sui residenti che, stando ai dati ISTAT nel distretto sanitario di Orvieto è calato del 2,64% tra il 2015 e il 2018, ben oltre la media regionale dell’1,35% e superato solo dal distretto della Valnerina, che però ha pagato in t
Come cambia la viabilità durante le festività tra il 15 dicembre e il 6 gennaio

Come cambia la viabilità durante le festività tra il 15 dicembre e il 6 gennaio

Città, Focus2, Info Pubblica Utilità, OPT
Nell’ambito del calendario degli eventi del mese di dicembre 2018 e gennaio 2019 intitolato “A Natale Regalati Orvieto”, nel periodo delle festività natalizie e di fine anno si svolgeranno nella nostra città manifestazioni di notevole importanza alle quali è prevista la presenza e la partecipazione di un notevole afflusso di mezzi e persone; pertanto, al fine di garantire un ordinato svolgimento di tutte le manifestazioni programmate, la disciplina del traffico e della circolazione stradale durante il periodo delle festività natalizie e di fine anno viene così regolamentata: Disciplina generale della viabilità: Nel periodo compreso tra il 15/12/2018 ed il 06/01/2019, potrà essere interrotta la circolazione veicolare in entrata al centro storico di Orvieto in corrispondenza della rota
Massimo Gnagnarini, appunti per capire dove va Orvieto

Massimo Gnagnarini, appunti per capire dove va Orvieto

Attualità, Commercio, Economia, Focus1, Opinioni, Politica, Turismo
Una foto alla comunità orvietana può farci capire dove andiamo e cosa dobbiamo fare. Ventimila anime in diminuzione così composte: 3000 in età scolare; 7000 pensionati; 10000 attivi (2000 sono stranieri) la metà dei quali è titolare e collaboratore di impresa famigliare e un'altra metà circa sono dipendenti pubblici e privati (pendolari per lo più). Un migliaio sono i non occupati e altrettanti quelli che vivono di rendita. La maggiore fonte di reddito per gli orvietani è il turismo che da solo apporta circa 60 Mln l'anno al PIL cittadino. Ma non tutte le imprese ne beneficiano poiché solo un terzo di esse è localizzata nel centro storico.  Dunque bisogna intervenire anche su altri settori e potenziare i servizi ad essi correlati: Servizi alla manifattura con la riqualific
Liceo Artistico alla Piave e ora che si fa con Palazzo Monaldeschi?

Liceo Artistico alla Piave e ora che si fa con Palazzo Monaldeschi?

Blog, Opinioni, OPT, Top0
Gira che ti rigira il Liceo Artistico ha una nuova sede, nuova in tutti i sensi visto che sarà la Palazzina Comando della Caserma Piave.  Lo aveva dichiarato pubblicamente il sindaco con buona pace di chi voleva a tutti i costi che la scuola tornasse alla sua sede storica di Palazzo Monaldeschi.  Certamente per un istituto artistico superiore il Palazzo della Curia sarebbe stata la giusta sede ma così non sarà perché non ci sono fondi per ristrutturare l'immobile e adeguarlo alle normative sulla sicurezza. Ma ora Palazzo Monaldeschi che fine farà?  Sul lascito c'è il vincolo chiaro per l'istruzione gratuita ai giovani orvietani.  Insomma la Curia poco ci può fare se non una scuola e non a pagamento.  E' altresì chiaro che la Curia in maniera diretta e senza affitto dedicare in tutto o i
Dal 12 novembre stop quasi totale ai mezzi tra Mancinelli, Duomo e Piazza del Popolo

Dal 12 novembre stop quasi totale ai mezzi tra Mancinelli, Duomo e Piazza del Popolo

Ambiente, Città, Commercio, OPT, Politica, Top0, Turismo
L’amministrazione comunale torna ad occuparsi di viabilità e di vivibilità del centro storico.  Dal prossimo 12 novembre sarà vietato il transito per il carico e scarico merci il tratto già ZTL di corso Cavour tra il Mancinelli e piazza della Repubblica, piazza Duomo, via Duomo, via della Costituente e Piazza del Popolo.  In tutta quest’area sarà comunque garantito il transito sia ai residenti che alle categorie autorizzate.  “Quest’ultimo provvedimento, si legge in un comunicato del Comune, rientra nel progetto per l’attuazione della IV fase della mobilità alternativa approvato in consiglio comunale nel 2006, subordinato all’adozione dei varchi elettronici per l’accessi ad alcuni settori del centro storico disciplinati da ZTL e alla regolamentazione del carico/scarico merci”. La ch
Videsorveglianza della città.  Via libera al secondo stralcio del sistema di telecamere

Videsorveglianza della città. Via libera al secondo stralcio del sistema di telecamere

Attualità, Città, Cronaca, Focus1, Politica, TopNews
Continua il progetto di videosroveglianza del Comune di Orvieto con il via libera al secondo stralcio arrivato dal comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto a Terni lo scorso 17 luglio.  Il progetto del Comune ha ottenuto l’approvazione immediata ed è stato avviato al Ministero per la procedura di finanziamento così come previsto dal dl 14 del 2017. L’assessore alla Polizia Locale, Andrea Vincenti, esprimendo la sua soddisfazione per l’autorizzazione ottenuta ha spiegato che “si tratta del secondo stralcio operativo di un complesso programma di protezione del territorio.  A giugno è stato completato il primo stralcio e abbiamo cercato di dare una risposta alla necessità di proteggere il territorio dai reati predatori. Sono state installate otto telecamere che sorvegl
Piazza del Popolo, il primo deserto fortemente voluto dall’uomo è realtà

Piazza del Popolo, il primo deserto fortemente voluto dall’uomo è realtà

Blog, Città, Commercio, Focus1, Opinioni, Turismo
Era nelle previsioni.  Con l’arrivo del caldo estivo vero, ancora non esagerato come lo scorso anno, si è avverato quelle che si temeva cioè la creazione del primo deserto per opera umana: Piazza del Popolo.  Ci abbiamo provato in tutti i modi a fermare questa scelta che si manifestava già come azzardata fin dall’inizio ma non c’è stato nulla da fare.  Non è una questione di scelta politica, di visione della città, ma di semplice attenzione alle esigenze dei cittadini, che vengono prima di tutti.  Non si chiedeva di riempire la piazza, bella ma non paragonabile a quelle di Siena o Trieste, come è stato fatto, di auto in maniera scomposta e incivile, ma di non rendere difficile se non impossibile la circolazione.  Con il blocco totale si è venuta a creare una frattura che non può essere
Orvieto città unica, ma il centro storico deve continuare ad essere il suo baricentro

Orvieto città unica, ma il centro storico deve continuare ad essere il suo baricentro

Blog, Città, Focus2, TopNews
La diatriba tra la città “multicentrica” e quella che vede il centro storico contro tutti è vecchia, stantia soprattutto in un’epoca che è riuscita ad azzerare distanze ben più ampie.  Troppo spesso il centro storico è visto come un problema che porta pochi voti, con costi di gestione altissimi e per pochi fortunati.  In realtà dovrebbe essere il fiore all’occhiello, il baricentro di Orvieto ma così non è.  In parte è dovuto a scelte discutibili del passato remoto e non solo della politica che ha deciso di sviluppare la città nuova in tre quartieri contenitori senza badare troppo alla sostenibilità, all’ecosistema, ai rischi idrogeologici.  E’ così che le aree esondabili sono divenute edificabili fino ad essere zone industriali, artigianali, commerciali, insomma il centro pulsante della vi
Lettera-proposta di Cinzia Napoli, commerciante, ai suoi colleghi: proviamo ad aprire di sera!

Lettera-proposta di Cinzia Napoli, commerciante, ai suoi colleghi: proviamo ad aprire di sera!

Città, Commercio, Economia, Focus1, Turismo
Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera aperta che Cinzia Napoli, commerciante, ha inviato ai suoi colleghi   Commercianti, vorrei sottoporvi un’idea che ho in mente da tempo.  In questi ultimi mesi l’amministrazione ci ha chiesto di proporre, osare, diventare moderni per rispondere alla crisi.  Insomma ci ha fatto capire che tutti dobbiamo lavorare per il bene di Orvieto e ognuno per le sue competenze. Accettiamola questa sfida!  Proviamo a spingere di più sulle nostre attività, quello che sappiamo fare meglio, per far capire a tutti, ma proprio a tutti, che noi da tempo sappiamo che Orvieto è una città turistica e come tale la dobbiamo vivere. Torniamo alla mia idea: apriamo la città e i negozi dopo cena. Facciamo diventare Orvieto la città dello shopping sempre,
Mescolini e Cotigni si dissociano dai provvedimenti e i metodi usati dal PD sulla questione Piazza del Popolo

Mescolini e Cotigni si dissociano dai provvedimenti e i metodi usati dal PD sulla questione Piazza del Popolo

Focus1, Politica
Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato congiunto di Roberta Cotigni (Per Andare Avanti) e Martina Mescolini (PD) sulla questione della mobilità nel centro storico Prendendo visione dell’ultima delibera di giunta “Provvedimenti per facilitare sosta e circolazione dei veicoli nel Centro Storico e per la successiva pedonalizzazione di Piazza del Popolo”, come consiglieri di maggioranza riteniamo sia arrivato il momento di poter definire e condividere il nostro pensiero in merito ai provvedimenti previsti da suddetta delibera ed oramai in fase di attuazione. Lo facciamo ora pubblicamente, ora che dobbiamo ammettere che ciò che noi più volte abbiamo esposto al sindaco ed all’assessore alla mobilità non è stato tenuto in considerazione. Si è ritenuto, invece,  più opportuno accoglier
Popups Powered By : XYZScripts.com