Tag: caserma piave

Germani rompe il silenzio e si candida per il centro-sinistra: “tutti gli assessori pronti a impegnarsi”

Germani rompe il silenzio e si candida per il centro-sinistra: “tutti gli assessori pronti a impegnarsi”

Amministrative 2019, Dentro la Città, Elezioni, Politica, Top0, TopNews, Video
Germani ha rotto gli indugi.  Lo ha fatto con una conferenza stampa dove ha comunicato di essere a disposizione per un secondo mandato con tutto il centro-sinistra, nella sua accezione più ampia. Il sindaco uscente ha spiegato che "dopo il risanamento economico del Comune, che ha comportato sacrifici, oggi abbiamo nuovo risorse da investire per Orvieto".  L'elenco delle cose fatte è stato corposo a partire dalla variante del PRG che verrà approvata nel prossimo consiglio comunale dell'11 marzo, mentre per il bilancio c'è da attendere la fine del mese poi il 15 aprile liberi tutti.  Il sindaco ha poi messo l'accento su due temi importanti, centro storico e turismo.  "Abbiamo valorizzato il centro storico con un nuovo piano della viabilità e dei parcheggi ed oggi stiamo assistendo ai
Liceo Artistico alla Piave e ora che si fa con Palazzo Monaldeschi?

Liceo Artistico alla Piave e ora che si fa con Palazzo Monaldeschi?

Blog, Opinioni, OPT, Top0
Gira che ti rigira il Liceo Artistico ha una nuova sede, nuova in tutti i sensi visto che sarà la Palazzina Comando della Caserma Piave.  Lo aveva dichiarato pubblicamente il sindaco con buona pace di chi voleva a tutti i costi che la scuola tornasse alla sua sede storica di Palazzo Monaldeschi.  Certamente per un istituto artistico superiore il Palazzo della Curia sarebbe stata la giusta sede ma così non sarà perché non ci sono fondi per ristrutturare l'immobile e adeguarlo alle normative sulla sicurezza. Ma ora Palazzo Monaldeschi che fine farà?  Sul lascito c'è il vincolo chiaro per l'istruzione gratuita ai giovani orvietani.  Insomma la Curia poco ci può fare se non una scuola e non a pagamento.  E' altresì chiaro che la Curia in maniera diretta e senza affitto dedicare in tutto o i
Sottoscritto protocollo d’intesa tra Comune e AACUPI per possibile utilizzo della Piave come sede di corsi universitari americani

Sottoscritto protocollo d’intesa tra Comune e AACUPI per possibile utilizzo della Piave come sede di corsi universitari americani

Attualità, Centro Studi Città di Orvieto, Città, OPT, Politica, Top0
Potrebbe essere una potenziale svolta per la ex-caserma Piave da sempre al centro del dibattito politico locale.  Nella giornata del 6 settembre, infatti, il sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani e Portia Anne Prebys, presidente dell’AACUPI, Association of American College and UniversityPrograms in Italy, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa sulla possibile destinazione del complesso della ex-caserma Piave ad uso didattico, culturale e formativo nell’ambito dei veri atenei aderenti all’associazione.  L’AACUPI rappresenta più di 150 università e colleges del nord America e dell’Australia che hanno propri centri di studio e ricerca decentrati in Italia.  Attualmente sono circa 33 mila gli studenti di lingua inglese presenti nel nostro Paese e Orvieto è stata scelta come possibile meta id
Stefano Olimpieri, ecco il biglietto da visita per i turisti a Piazza Chaen, pochi bagni e nel degrado

Stefano Olimpieri, ecco il biglietto da visita per i turisti a Piazza Chaen, pochi bagni e nel degrado

Attualità, Città, Politica, Top0, Turismo
Riceviamo e pubblichiamo una nota di Stefano Olimpieri, del gruppo consiliare Identità e Territorio, sullo stato dei bagni pubblici nei pressi di Piazza Chaen   Piazza Cahen è il primo e più importante punto di arrivo dei turisti che vengono in città. Sulla piazza si affacciano il Pozzo di San Patrizio, la Fortezza dell’Albornoz e la funicolare, oltre ad un grande parcheggio usato dalla stragrande maggioranza dai turisti che arrivano ad Orvieto, nonché l’area di transito di chi arriva a piazza d’Armi (ex Piave) con i bus gran turismo. Piazza Cahen è il vero biglietto da visita della città e – ad oggi – è totalmente privo di servizi igienici. Ormai Germani governa da più di quattro anni e – nonostante le mille promesse – non è stato capace di dare alla zona di Piazza Cahen u
Orvieto città unica, ma il centro storico deve continuare ad essere il suo baricentro

Orvieto città unica, ma il centro storico deve continuare ad essere il suo baricentro

Blog, Città, Focus2, TopNews
La diatriba tra la città “multicentrica” e quella che vede il centro storico contro tutti è vecchia, stantia soprattutto in un’epoca che è riuscita ad azzerare distanze ben più ampie.  Troppo spesso il centro storico è visto come un problema che porta pochi voti, con costi di gestione altissimi e per pochi fortunati.  In realtà dovrebbe essere il fiore all’occhiello, il baricentro di Orvieto ma così non è.  In parte è dovuto a scelte discutibili del passato remoto e non solo della politica che ha deciso di sviluppare la città nuova in tre quartieri contenitori senza badare troppo alla sostenibilità, all’ecosistema, ai rischi idrogeologici.  E’ così che le aree esondabili sono divenute edificabili fino ad essere zone industriali, artigianali, commerciali, insomma il centro pulsante della vi
Mescolini e Cotigni si dissociano dai provvedimenti e i metodi usati dal PD sulla questione Piazza del Popolo

Mescolini e Cotigni si dissociano dai provvedimenti e i metodi usati dal PD sulla questione Piazza del Popolo

Focus1, Politica
Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato congiunto di Roberta Cotigni (Per Andare Avanti) e Martina Mescolini (PD) sulla questione della mobilità nel centro storico Prendendo visione dell’ultima delibera di giunta “Provvedimenti per facilitare sosta e circolazione dei veicoli nel Centro Storico e per la successiva pedonalizzazione di Piazza del Popolo”, come consiglieri di maggioranza riteniamo sia arrivato il momento di poter definire e condividere il nostro pensiero in merito ai provvedimenti previsti da suddetta delibera ed oramai in fase di attuazione. Lo facciamo ora pubblicamente, ora che dobbiamo ammettere che ciò che noi più volte abbiamo esposto al sindaco ed all’assessore alla mobilità non è stato tenuto in considerazione. Si è ritenuto, invece,  più opportuno accoglier
Arriva in consiglio la questione Palazzo Monaldeschi. Olimpieri chiede impegni per il ritorno del Liceo Artistico

Arriva in consiglio la questione Palazzo Monaldeschi. Olimpieri chiede impegni per il ritorno del Liceo Artistico

Politica, Scuola, Top0
Durante il consiglio comunale dello scorso 2 marzo si è affrontata l’annosa questione del Palazzo Monaldeschi della Cervara, ex-sede dell’istituto artistico di proprietà della diocesi di Orvieto-Todi.  Stefano Olimpieri, capogruppo di Identità e Territorio, ha presentato un’interpellanza per conoscere le intenzioni che ha la proprietà anche alla luce dei lavori che si stanno svolgendo all’interno del Palazzo.  Sempre Olimpieri ha spiegato che l’interesse su tale palazzo deriva sia dal fatto che è un bene storico e artistico inserito nel patrimonio FAI sia perché nello stesso lascito era indicata la destinazione di luogo di formazione e istruzione.  L’interpellante ha ricordato la storia di palazzo Monaldeschi della Cervara che nel 1570 venne commissionato dal capitano di ventura Sforza Mon
Stefano Olimpieri, “perché si concede all’Arci la sala conferenze alla Piave?”

Stefano Olimpieri, “perché si concede all’Arci la sala conferenze alla Piave?”

Focus2, Politica
Il consigliere comunale Stefano Olimpieri, capogruppo di Identità e Territorio, ha presentato un'interpellanza in merito alla concessione della sala conferenze alla ex-caserma Piave all'Arci.  Di seguito il testo integrale. Il sottoscritto consigliere comunale del gruppo consiliare Identità e Territorio, premesso che: -          con Delibera di Giunta Comunale n. 259 dell’ottobre 2017, l’Amministrazione Germani ha deciso di concedere gratuitamente la Sala Conferenze presso la ex Caserma Piave ad Associazioni legate organicamente all’ARCI di Terni: tale concessione riguarderebbe la possibilità di realizzare proiezioni su determinate tematiche di carattere culturale e sociale, mentre  per espressa dichiarazione del Presidente, potranno partecipare alle proiezione solamente i soci te
Accordo Comune-Provincia per il Liceo Artistico.  Palazzina comando probabile sede definitiva

Accordo Comune-Provincia per il Liceo Artistico. Palazzina comando probabile sede definitiva

Città, Focus1, Politica, Scuola
Il sindaco e assessore al patrimonio del Comune anticipano che il Liceo d’Arte di Orvieto resta ubicato presso la Palazzina Comando dell’ex caserma “Piave”. L’attuale convenzione tra il Comune e la Provincia di Terni che regola il rapporto di collaborazione tra i due enti per l’utilizzo dell’ex palazzina Comando (di proprietà del Comune ma adibita a sede dell’istituto d’istruzione superiore artistica di competenza della Provincia) e dell’ex sede del Geometri di Ciconia (di proprietà della Provincia ma utilizzata come sede temporanea della Scuola Media “Ippolito Scalza” di competenza del Comune) è stata, infatti, prorogata per altri due anni, in vista della destinazione definitiva.   In concreto, mentre si stanno completando i lavori di riqualificazione definitiva del complesso delle
San Giovenale, i cittadini chiedono di riflettere ancora. Sindaco e assessore vanno avanti

San Giovenale, i cittadini chiedono di riflettere ancora. Sindaco e assessore vanno avanti

Città, Politica, Top0
Sindaco e assessore Andrea Vincenti sono arrivati al San Giovenale con quasi 30 minuti di ritardo.  L’incontro programmato con la comunità per l’11 ottobre alle 21 è così iniziato alle 21,30 circa.  Argomento della discussione-presentazione era la viabilità nel centro storico o meglio a San Giovenale.  Il punto nodale riguarda il nuovo futuro varco di via Malabranca che l’amministrazione ha deciso di installare per evitare il caos dei parcheggi nel quartiere medievale.  Il rumoreggiare della comunità aumenta, come anche alcuni segnali di evidente insofferenza.  L’assessore presenta i dati ufficiali dei residenti, probabilmente con qualche imprecisione nei numeri, spiegando l’impossibilità fisica nel contenere le auto con permesso all’interno dei parcheggi.  Certo, troppe macchine e pochi p
Popups Powered By : XYZScripts.com