Tag: ASL2

Il diabete è una vera emergenza, la ASL2 in prima linea con la guida di Massimo Bracaccia

Il diabete è una vera emergenza, la ASL2 in prima linea con la guida di Massimo Bracaccia

Focus2, Salute, Sociale, TopNews
Sono oltre 400 milioni le persone adulte che soffrono nel mondo di diabete e le stime per il futuro non sono incoraggianti: entro il 2040 ci saranno quasi 650 milioni di malati. Una patologia spesso subdola, molto conosciuta nel nome ma poco nella vita reale e per questo a volte curata male o in ritardo. Anche in Italia la diffusione della patologia è in progressiva crescita. Le persone che dichiarano di avere il diabete sono circa 3,5 milioni, ogni tre persone ne esiste una che non sa di averlo. Il diabete di tipo 2, che colpisce prevalentemente gli anziani, è il più diffuso con oltre 3 milioni di persone. Alla luce di questi dati, nel corso degli anni, l’Azienda Usl Umbria 2 ha potenziato nei territori il servizio di diabetologia offrendo un’assistenza qualificata e capillare. Oltre all
Importante donazione al consultorio dell’associazione Elisa Lardani Marchi

Importante donazione al consultorio dell’associazione Elisa Lardani Marchi

Associazionismo, Città, Focus1, OPT, Salute, Sociale, TopNews
La nuova sede del Consultorio Familiare di Orvieto dell’Azienda Usl Umbria 2, in via Angelo Costanzi 37, ormai pienamente operativa, ha ricevuto dall'associazione Elisa Lardani Marchi una importante donazione per gli arredi della sala allattamento al seno, intitolata alla giovane psicologa prematuramente scomparsa all’età di 37 anni, situata all'interno del servizio.  Con questo gesto, l’Associazione ha voluto sottolineare l'importanza della pratica dell'allattamento al seno che la stessa Elisa, anche per la sua professionalità, sosteneva con grande forza e determinazione.  Gli arredi hanno tenuto conto della misura sia della diade madre-bambino che dell'intrattenimento giocoso e, nello stesso tempo, educativo dei bambini nei primi anni di vita. Un angolo dedicato alla lettura è stato a
Stefano Olimpieri, “dopo la seconda chiama a vuoto per l’ex-ospedale, Germani smascherato”

Stefano Olimpieri, “dopo la seconda chiama a vuoto per l’ex-ospedale, Germani smascherato”

Attualità, Città, Focus1, Politica
Per la seconda volta in sette mesi il bando per la vendita dell’ex-ospedale in piazza Duomo non ha trovato nessun aggiudicatario. Tra l’altro, mentre nella prima asta una proposta venne presentata – poi dichiarata non congrua -, nell’asta di qualche giorno fa non si è presentato nessuno. Un fallimento per il sindaco, visto che da almeno due anni – e fino a pochissime ore fa – dava per certo che la struttura sarebbe diventata una struttura alberghiera extra lusso. In sostanza, Germani ha venduto la pelle dell’orso prima di ucciderlo, a dimostrazione che non aveva nulla di concreto per l’ex-ospedale e che ciò che prometteva era tutta fuffa. Una figuraccia senza pari che denota il pressappochismo con il quale gestisce le questioni che interessano la città. Come si fa, infatti, a parlare di
Ospedale in vendita ma poi le risorse come verranno spese e chi controllerà?

Ospedale in vendita ma poi le risorse come verranno spese e chi controllerà?

Città, Focus1, Opinioni, TopNews
Ci siamo, forse, per la vendita dell’ex-ospedale e dell’ex-pediatria per un totale di base d’asta di 4,45 milioni di euro, oltre eventuali aumenti.  A metà novembre si saprà se arriveranno offerte e pochi giorni dopo l’assegnazione.  La destinazione ad albergo di lusso, un 5 stelle, non è stata messa in discussione perché serve ad Orvieto un hotel di stile, di lusso che attiri una clientela con disponibilità economiche sopra le media.  Indubbiamente la nascita di un albergo di questo tipo potrebbe anche favorire un rinnovamento e miglioramento delle altre strutture alberghiere presenti nel centro storico, con un effetto leva di valore per tutta la città.  Ma permangono alcuni dubbi in merito ai soldi che andrà, probabilmente, ad incassare la USL2.  Secondo accordi ogni soldo derivante d
Dura replica del presidente del consiglio comunale Angelo Pettinacci alla ASL, “abbiamo il diritto-dovere di visitare l’ex-ospedale”

Dura replica del presidente del consiglio comunale Angelo Pettinacci alla ASL, “abbiamo il diritto-dovere di visitare l’ex-ospedale”

Attualità, Città, Politica, Top0, TopNews
La ASL2 ha risposto negativamente alla richiesta dei consiglieri di poter visitare l’interno dell’ex-ospedale per poter avere contezza dello stato di conservazione dell’intero immobile.  E’ nell’interesse della città, infatti, capire quanto sia il reale valore perché le risorse derivanti dall’eventuale vendita dovranno essere indirizzate proprio alla sanità dell’orvietano.  Dopo il “no” netto adducendo motivi di sicurezza non si è fatta attendere la replica del presidente del consiglio comunale, Angelo Pettinacci, che ha scritto alla presidente della Regione, Catiuscia Marini, all’assessore regionale alla sanità, Luca Barberini, al presidente della III commissione consiliare sempre in Regione, Attilio Solinas, al dg della ASL2, Imolo Fiaschini e al sindaco Giuseppe Germani per rinnovare la
La ASL2 dice no alla richiesta dei consiglieri di minoranza di visitare l’ex-ospedale, perché?

La ASL2 dice no alla richiesta dei consiglieri di minoranza di visitare l’ex-ospedale, perché?

Città, Politica, Top0
I capigruppo di minoranza di centro-destra hanno stigmatizzato il comportamento della ASL2 che alla richiesta di visitare l'ex-ospedale hanno risposto con un diniego adducendo motivi di sicurezza.  Di seguito il comunicato ufficiale dopo la conferenza dei capigruppo che si è svolta il 2 ottobre   Non solo giorno dopo giorno stanno depotenziando il nostro sistema sanitario, ma i vertici apicali della USL si permettono anche di rigettare in maniera sgradevole ed inopportuna una legittima richiesta di sopralluogo presso l’ex Ospedale, avanzata dalla commissione capigruppo su proposta del consigliere Stefano Olimpieri, finalizzata al solo scopo di conoscere lo stato di conservazione dell’immobile stesso. Un diniego che riteniamo inaccettabile, poiché l’ex ospedale è di proprietà di un
L’assessore Floriano Custolino, “il PalaPapini è fruibile per i pubblici spettacoli”

L’assessore Floriano Custolino, “il PalaPapini è fruibile per i pubblici spettacoli”

Città, Focus2, OPT
Il PalaPapini torna totalmente fruibile per la città.  L’assessore Floriano Custolino ha spiegato che “dopo anni in cui si aspettava di rendere fruibile l’edificio al pubblico spettacolo, grazie al coordinamento svolto dal Comune con gli altri Enti e i soggetti interessati quali la Provincia di Terni, l’Ausl e i Vigili del Fuoco, siamo finalmente riusciti a superare problematiche tecnico-amministrative e giungere all’agibilità del complesso”.   A dichiarare l’agibilità è stata la commissione intercomunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo che si è riunita il 3 agosto, dopo una primo incontro svoltosi il 28 luglio, proprio al Pala Papini.  Alla riunione, presieduta dall’assessore, hanno partecipato come tecnici gli ingegneri Francesco Longhi e Roberto Sacco, per i Vigili
Stefano Olimpieri, “gli orvietani meritano una sanità di serie A e non solo promesse. Il sindaco è suddito di Perugia”

Stefano Olimpieri, “gli orvietani meritano una sanità di serie A e non solo promesse. Il sindaco è suddito di Perugia”

Salute, Top0, TopNews
Riceviamo e pubblichiamo una nota di Stefano Olimpieri, capogruppo in consiglio comunale di Identità e Territorio riguardante la situazione della sanità orvietana dopo i fatti di cronaca recentemente avvenuti che sembrano aver coinvolto una donna malata di cancro e a cui sarebbe stata rifiutata una medicazione.   Il caso della donna affetta da cancro a cui è stata negata la medicazione solo perché sta facendo le cure in un nosocomio della capitale è solo la punta dell’iceberg della mala sanità che da troppo tempo regna nell’Ospedale di Orvieto. Ormai le disfunzioni – più o meno gravi – sono all’ordine del giorno e, purtroppo, stanno sempre più passando sotto traccia, come se ciò fosse un fatto normale e non eccezionale. Di fronte a questo grave arretramento nella gestione dei serv
Orvieto città unica, ma il centro storico deve continuare ad essere il suo baricentro

Orvieto città unica, ma il centro storico deve continuare ad essere il suo baricentro

Blog, Città, Focus2, TopNews
La diatriba tra la città “multicentrica” e quella che vede il centro storico contro tutti è vecchia, stantia soprattutto in un’epoca che è riuscita ad azzerare distanze ben più ampie.  Troppo spesso il centro storico è visto come un problema che porta pochi voti, con costi di gestione altissimi e per pochi fortunati.  In realtà dovrebbe essere il fiore all’occhiello, il baricentro di Orvieto ma così non è.  In parte è dovuto a scelte discutibili del passato remoto e non solo della politica che ha deciso di sviluppare la città nuova in tre quartieri contenitori senza badare troppo alla sostenibilità, all’ecosistema, ai rischi idrogeologici.  E’ così che le aree esondabili sono divenute edificabili fino ad essere zone industriali, artigianali, commerciali, insomma il centro pulsante della vi
Andrea Sacripanti presenta interrogazione sulla sanità e stuzzica il neo-assessore Roberta Cotigni

Andrea Sacripanti presenta interrogazione sulla sanità e stuzzica il neo-assessore Roberta Cotigni

Città, Focus1, Politica
La sanità è un tasto dolente ad Orvieto e la sensibilità su tale argomento è ai massimi livelli.  Dopo una nostra intervista alla neo-assessore Roberta Cotigni il consigliere Andrea Sacripanti ha preso la palla al balzo presentando un’interrogazione riguardante il giudizio sull’operato del predecessore Germani.  Non solo, sempre nell’interrogazione Sacripanti chiede conto all’assessore Cotigni anche dei prossimi atti e in particolare del destino del lavoro svolto dalla commissione sulle liste di attesa guidata da Roberta Tardani.  Di seguito il testo integrale dell’interrogazione.   Il sottoscritto Consigliere comunale, premesso che: Durante un’intervista rilasciata di recente a Orvietolifetv, la neo Assessore alla salute, Roberta Cotigni, ha dichiarato che è sua intenzione
Popups Powered By : XYZScripts.com