Top0

Il candidato Germani rifiuta il confronto per “mancanza della necessaria serenità.  Peccato, il regolamento è ipergarantista e il 15 maggio noi ci saremo

Il candidato Germani rifiuta il confronto per “mancanza della necessaria serenità. Peccato, il regolamento è ipergarantista e il 15 maggio noi ci saremo

Amministrative 2019, Top0
Egregi direttori, in riferimento all’invito a partecipare al confronto programmato il giorno 15 maggio, sono costretto a declinare in quanto il rapporto che esiste in questo momento tra me e alcuni dei giornalisti, la quasi totalità di quanti dovrebbero animare l’evento, non garantisce la serenità necessaria.  Giuseppe Germani Questo è il breve messaggio con cui il candidato Giuseppe Germani ha comunicato ad OrvietoLife le sua volontà di non partecipare al confronto tra i vari candidati del prossimo 15 maggio.   Ha ragione nell'affermare la quasi totalità visto che alcuni sono stati più cattivi di altri. E' un vero peccato perché  a breve avremmo inviato anche a Germani il regolamento per il confronto che pubblichiamo qui di seguito.  Un regolamento pensato proprio in virtù di quan
Caro Giorgio ti scrivo…così ti rispondo un po’. Come vedi niente censure ma solo alcuni punti per riflettere a 360 gradi

Caro Giorgio ti scrivo…così ti rispondo un po’. Come vedi niente censure ma solo alcuni punti per riflettere a 360 gradi

Opinioni, Top0
Caro Giorgio Santelli, collega che non hai voluto dare solidarietà, ho letto la tua lettera che ci hai inviato per mail ma che poi mi sono ritrovato su fb, primo atto di poca cortesia, forse temendo che censurassimo.  Non è nel mio stile censurare così come non ho fatto per il famoso comunicato a nome della maggioranza del PD.  E’ chiaro che appena ci è giunta notifica ci siamo attivati con i nostri canali per trovare un accordo e in tal senso Francesco Paolo Li Donni ti ha contattato, come collega e persona considerata vicina all’attuale sindaco.  Ci è stato richiesto del tempo direttamente dal sindaco, esattamente 48 ore. Siamo così arrivati al 26 aprile.  Abbiamo chiesto l’intervento del commissario regionale del PD Verini che ci ha chiesto tempo fino al 2 maggio.  Fatto.  E’ nel fra
Giorgio Santelli, “Germani ha sbagliato a denunciarli ma anche i giornalisti che non verificano l’attendibilità delle notizie hanno le loro responsabilità”

Giorgio Santelli, “Germani ha sbagliato a denunciarli ma anche i giornalisti che non verificano l’attendibilità delle notizie hanno le loro responsabilità”

Opinioni, Top0
Riceviamo e pubblichiamo una lettera di Giorgio Santelli, giornalista di RaiNews, relativa alla questione delle denuncia di Germani nei confronti di alcune testate, compresa la nostra, e non di altre.  Ringraziamo comunque il collega per aver espresso la sua posizione a cui replichiamo con una nostra risposta a breve.   Sono uno dei giornalisti che ha scelto di non sottoscrivere la lettera inviata all’ordine dei giornalisti dell’Umbria sul caso della richiesta di mediazione avanzata dal sindaco Giuseppe Germani ad Andrea Scopetti, Rovero Ermini e ad alcuni giornalisti orvietani, nello specifico Claudio Lattanzi, Alessandro Li Donni, Monica Riccio e Vincenzo Carducci oltre ai loro editori. Non ho sottoscritto quella lettera ma, non appena mi è stata comunicata da Francesco Paolo Li
Incidente mortale sulla A1 tra Orvieto e Fabro

Incidente mortale sulla A1 tra Orvieto e Fabro

Cronaca, Top0
Incidente mortale sulla A1 tra Orvieto e Fabro. Intorno alle 22 di mercoledì 8 maggio, sul tratto della A1 compreso tra i caselli di Orvieto e Fabro, in direzione nord al km. 448, si è verificato un incidente che ha coinvolto una vettura ed un mezzo pesante. Secondo quanto si apprende nell'incidente sarebbe morta una persona. Al momento sono segnalati 2 chilometri di coda in aumento. Sul luogo personale di Autostrade per l'Italia, Polizia Stradale ed i mezzi di soccorso sanitari e meccanici. articolo in aggiornamento  
Atti vandalici al Palazzo del Popolo, denuncia contro ignoti

Atti vandalici al Palazzo del Popolo, denuncia contro ignoti

Cronaca, Top0
Una denuncia contro ignoti è stata depositata questa mattina, mercoledì 8 maggio, presso la compagnia Carabinieri di Orvieto, dalla attuale gestione del Palazzo del Capitano del Popolo, a seguito di alcuni atti vandalici perpetrati nella notte ai danni della struttura. In particolare, secondo quanto si apprende, ignoti vandali si sarebbero accaniti nei confronti della manichetta antincendio posta nella parte posteriore del Palazzo.
E’ una campagna elettorale atipica.  Noi chiamati alla “mediazione” ma il confronto lo vogliamo fare lo stesso

E’ una campagna elettorale atipica. Noi chiamati alla “mediazione” ma il confronto lo vogliamo fare lo stesso

Amministrative 2019, Top0
Il 26 maggio si avvicina e le liste con i candidati a sindaco si presentano in un tourbillon di date, appuntamenti e piazze.  Ogni volta c’è l’elenco dei desiderata, qualche piccolo accenno a cosa si vuol fare per Orvieto e poi i soliti mantra dei contenitori vuoti, troppi, dell’ex-ospedale, del bilancio risanato o non, a seconda da che parte si guarda.  Manca completamente il come e soprattutto con chi. Manca dal dibattito tutto il tema della sfida digitale che a Orvieto arranca perché non si riesce a portare la fibra in ogni dove.  Manca il tema del rilancio economico della città.  Manca il tema del credito alle aziende.  Manca il tema della crescita delle imprese orvietane che presuppone un ruolo della politica attivo e propositivo. OrvietoLife proprio per questo ha lanciato da te
Sabato libero, niente da fare all’istituto Orvieto-Baschi.  E’ scontro aperto tra genitori e consiglio d’istituto

Sabato libero, niente da fare all’istituto Orvieto-Baschi. E’ scontro aperto tra genitori e consiglio d’istituto

Attualità, Scuola, Top0, Varie
L'annosa questione del sabato libero all'istituto comprensivo di Orvieto-Baschi, torna fortemente di attualità dopo che il consiglio d'istituto ha bocciato di nuovo la richiesta.  Sono 490 le famiglie sulle 608 votanti che hanno chiesto di ottenere la settimana scolastica di cinque giorni.  La spaccatura è netta e sembrerebbe insanabile tra genitori e consiglio d'istituto.  Il comitato del Sabato Libero chiede che a interessarsi della questione siano anche i candidati a sindaco. Di seguito il comunicato integrale firmato dal Comitato Sabato Libero Un epilogo decisamente grave e offensivo verso i principi della democrazia e del rispetto morale quello avuto con il voto del Consiglio dell’Istituto Orvieto Baschi, che ha bocciato con motivazioni misere e pretestuose la proposta del Sabato
Dal 20 al 23 giugno si celebrano i vent’anni di Città Slow con tanti progetti e oltre 250 delegati

Dal 20 al 23 giugno si celebrano i vent’anni di Città Slow con tanti progetti e oltre 250 delegati

Attualità, Città, Enogastronomia, Eventi, OPT, Top0, Turismo, Turismo
L'associazione Città Slow ha raggiunto un importante traguardo, quello dei venti anni di vita, che festeggerà proprio a Orvieto, dove è nata, dal 20 al 23 giugno.  Sono già iscritti 250 delegati provenienti dalle 162 città slow.  Città Slow fu fondata il 15 ottobre 1999 ispirata da Carlo Petrini di Slow Food.  L'assemblea annuale si aprirà il 20 giugno con un workshop tematico sulla scuola e il rapporto Cittaslow-mondo dell’educazione.   All’incontro “Cittaslow Education” parteciperanno amministratori e tecnici e insegnanti, professori, dirigenti scolastici delle Cittaslow, con scambio di buone pratiche e pianificazione di attività comuni. L’evento avviene in collaborazione con piattaforma EU eTwinning (partecipano la responsabile comunicazione di Bruxelles, Claire Morvan, e la responsa
Umbria, resti umani trovati nei boschi di Orvieto: sono di Davide Barbieri

Umbria, resti umani trovati nei boschi di Orvieto: sono di Davide Barbieri

Cronaca, Top0
Appartengono a Davide Barbieri, il figlio del presidente di Penelope Lazio Laura Barbieri, i resti umani ritrovati nel bosco di Morrano nel 2017. Una conferma che è arrivata dai laboratori di genetica che stavano valutando la compatibilità del DNA fornito dalla mamma di Davide e quello delle ossa trovate nei boschi vicino Terni dove il ragazzo di trovava ospite di una comunità. Davide nel luglio del 2008 era ospite della struttura da una decina di giorni quando, trovando il cancello aperto, era uscito senza avvertire nessuno, visto dagli operatori che avevano tentato di inseguirlo per un tratto. Da quel momento del ragazzo si è persa ogni traccia. Per giorni sono state svolte approfondite ricerche nei boschi di Orvieto, ma nessuna traccia di Davide. La notizia del ritrovamento ha sco
Porta d’Orvieto. Furto alla gioielleria, spaccata alle vetrine del bar

Porta d’Orvieto. Furto alla gioielleria, spaccata alle vetrine del bar

Cronaca, Top0
Furto con spaccata al centro commerciale Porta d'Orvieto nella notte del 2 maggio scorso. Un gruppo di ignoti ladri, intorno alle 2,30 della notte, sarebbero penetrati all'interno della struttura di via Angelo Costanzi distruggendo la vetrata di ingresso esterno del bar per poi dirigersi verso la gioielleria e fare man bassa di tutto il possibile. Una volta quindi sollevata la saracinesca del punto vendita "Fabiani" è stato poi un gioco da ragazzi prendere di mira le vetrine e portarsi via un bottino, al momento ancora non quantificabile, in gioielli e orologi. Rapidissima tutta l'azione, il gruppo infatti è riuscito a scappare via prima dell'arrivo dei Carabinieri allertati dal sistema di allarme del bar e della gioielleria stessa.   E' affidata ora alla visione dei filmati
Popups Powered By : XYZScripts.com