Sociale

Truffe agli anziani: continua l’azione di prevenzione dell’Arma

Truffe agli anziani: continua l’azione di prevenzione dell’Arma

Focus2, Sociale
Il Comando Provinciale Carabinieri di Terni, che sin dal dicembre 2014 si era attivato per contrastare l’odioso fenomeno facendolo conoscere alla popolazione, continua con una mirata attività di prevenzione nei confronti dei cittadini per aiutare gli anziani a difendersi dalle truffe al fine di combattere in maniera sempre più efficace i numerosi tentativi posti in essere dai gruppi di malviventi dediti a tali azioni criminali. Infatti, nonostante l’attività investigativa svolta che ha permesso di identificare e denunciare molti dei “FINTI” appartenenti alle Forze dell’Ordine, continuano a registrarsi ancora episodi analoghi. I truffatori modificano nel tempo le tecniche poste in essere variando le storie che raccontano per continuare nel bieco accaparramento di facili ed illeciti guada
OCC presentazione libro e benedizione nuovo pulmino

OCC presentazione libro e benedizione nuovo pulmino

Sociale, Top0
Gli appuntamenti di OCC di Domenica 1 ottobre ore 17,00 in Piazza della Repubblica Proseguono le iniziative promosse da OCC - Orvieto Contro il Cancro – Onlus nell’ambito della manifestazione “Fai volare la Speranza” giunta alla sua 17^ edizione. Nel pomeriggio di Domenica 1° ottobre - alle ore 17,00 - in Piazza della Repubblica presso il Bar “Al Sant’Andrea” avrà luogo la presentazione del libro “Fai Volare la Speranza”, realizzato in occasione dei 20 anni dalla nascita di OCC. Il volume, pubblicato dal Cesvol di Terni con marchio editoriale Umbria Volontariato Edizioni, è risultato vincitore del Bando Invito a proporre idee e contenuti per pubblicazioni sulle tematiche sociali e di interesse per il volontariato 2016 Parteciperà l’Associazione “Lettori Portatili” di Orvieto.
Al via la campagna “NO SLOT” della Regione Umbria contro il gioco d’azzardo patologico

Al via la campagna “NO SLOT” della Regione Umbria contro il gioco d’azzardo patologico

Sociale
Regione Umbria lancia la campagna “No Slot” per la prevenzione e il contrasto al gioco d’azzardo patologico Al via da domani, venerdì 15 settembre, la campagna di comunicazione promossa dalla Regione Umbria / Assessorato alla Salute, Coesione sociale e Welfare per prevenire e contrastare il gioco d’azzardo patologico, attraverso una capillare sensibilizzazione dei cittadini, giovani e adulti, sui rischi legati a questo fenomeno. L’iniziativa è rivolta a un target molto ampio, dai 15 ani 74 anni, utilizzando tutti i principali mezzi di comunicazione, attraverso un’azione capillare che unisce un approccio tradizionale, vicino al concetto del porta a porta, all’innovatività del web. Un no al gioco d’azzardo declinato attraverso un linguaggio semplice e diretto che fa leva su sei temi:
Falsi addetti del Servizio Idrico si presentano nelle abitazioni: la Sii avverte l’utenza

Falsi addetti del Servizio Idrico si presentano nelle abitazioni: la Sii avverte l’utenza

Attualità, Info Pubblica Utilità, Persone, Sociale
Allerta della Sii sui falsi addetti del Servizio Idrico che si presentano ai cittadini.  Invito agli utenti a non farli entrare in casa  In una nota, la Sii avverte gli utenti che falsi addetti della società, muniti di tesserino Acea contraffatto, si aggirano in città presentandosi nelle abitazioni e facendo domande “probabilmente per cercare di carpire informazioni utili o tentare di portare a termine truffe”.  A tale proposito il Servizio Idrico smentisce che vi siano propri addetti inviati nelle abitazioni e raccomanda di non cadere nel tentativo di raggiro.  A tale scopo, la Sii ricorda agli utenti, soprattutto le fasce di età più avanzate, che “è opportuno, evitare di farli entrare in casa, cercando di allontanarli subito e chiamando la Sii”. Contestualmente la Sii stes
Successo per la settima edizione de La Carrareccia, ciclostorica di Bolsena del 3 settembre dedicata a Barbara e Matteo

Successo per la settima edizione de La Carrareccia, ciclostorica di Bolsena del 3 settembre dedicata a Barbara e Matteo

Ciclismo, Sociale, Sport, Top0
Biciclette d’acciaio e maglie di lana colorate hanno invaso in questo fine settimana le strade attorno al Lago di Bolsena. L’occasione per rivedere appassionati e campioni del ciclismo pedalare gli uni accanto agli altri è stata la VII edizione de La Carrareccia, cicloturistica organizzata dal Trombadore’s Team e che fa parte dal Giro di Italia d’Epoca, Gide. Fra i ciclisti che hanno preso il via tanti campioni del passato più lontano, come Livio Trapè, Valter Passuello, Eraldo Bocci e altri degli anni più recenti come Massimo Codol e Giulio Tomi, che vengono ogni anno a Bolsena non per competere, qui non ci sono classifiche e non si misurano i tempi, ma per incontrare gli amici e per riaffermare il valore del “cavallo d’acciaio”, come veniva un tempo definita la bicicletta. Chi è pa
Anche alla Coop di Orvieto arriva la “Spesa Sospesa”

Anche alla Coop di Orvieto arriva la “Spesa Sospesa”

Sociale, Top0
Una volta si lasciava il caffè pagato al bar, ora il concetto è lo stesso ma al posto del caffè c'è la spesa! Si chiama "Spesa Sospesa" e sono già 49 i punti vendita Coop Centro Italia in cui trovare un punto di raccolta di beni alimentari da lasciare a chi ne ha più bisogno. L'iniziativa è un progetto Noi di Coop e vuole essere un aiuto concreto per le famiglie in difficoltà. Anche presso il supermercato di Orvieto è attiva la Spesa Sospesa.    
M5S Orvieto: “Occorre Resilienza”

M5S Orvieto: “Occorre Resilienza”

Focus2, Politica, Sociale
Ad un anno dal sisma di Amatrice il M5S ricorda le vittime orvietane e pone l'accento sulla cultura della sicurezza sismica. Lucia Vergaglia(M5S):«In questi giorni altri luoghi soffrono quello che abbiamo sofferto il 24 agosto 2016, siamo loro vicini e non demordiamo nel rendere più sicure e resilienti le nostre comunità».  Era il 24 di agosto 2016 quando un terremoto lontano molti chilometri feriva Orvieto chiamando a se le due giovani vittime concittadine, Barbara e Matteo, che quel fatidico giorno erano ad Amatrice. Da allora è passato un anno ed ancora giungono notizia tragiche in questa nostra Italia, nazione che con il sisma deve convivere da sempre, a tutte le sue latitudini. Non guarda in faccia a nessuno la rabbia della terra, non si cura di colpire una scuola od una chiesa, e sp
Terremoto del Centro Italia, non dimenticatevi dei volontari

Terremoto del Centro Italia, non dimenticatevi dei volontari

Focus2, Sociale
Riceviamo e pubblichiamo a firma Giuliano Santelli - Presidente Consulta del Volontariato Umbria   Tra alcuni giorni ricorrà il primo anno del terremoto del Centro Italia. La scossa del 24 agosto e la successiva del 30 ottobre spazzarono via vite, case, beni culturali, un tessuto umano e culturale, un pezzo di storia del nostro Paese che si ha il dovere di “ricostruire”. Tutti i mass-media in questi giorni riproporranno quelli immagini, faranno il punto della situazione dopo 12 mesi. Il ruolo dell’informazione sarà ancora una volta fondamentale e per questo vi chiediamo di non spegnere le telecamere. Continuate ad illuminare questi luoghi, le facce, le speranze dei tanti uomini e donne che con caparbietà non hanno abbandonato i loro paesi distrutti, perché è lì che vogliono
Volontari di Protezione Civile. Santelli: “risposte precise dalle Istituzioni”

Volontari di Protezione Civile. Santelli: “risposte precise dalle Istituzioni”

Attualità, Focus1, Protezione Civile, Sociale
L’Umbria brucia, come tutta l’Italia, il volontariato di Protezione Civile non coinvolto. In Umbria circa 40 moduli antincendio del volontariato, botti per il trasporto acqua, furgoni per il vettovagliamento a supporto degli operatori, totalmente sottoutilizzati. Volontari con corsi di formazione tenuti da vigili del fuoco e forestale in attesa da mesi di visite abilitative, per il supporto e le operazioni di bonifica degli incendi, bloccati in attesa di procedure burocratiche delle ASL, tutto questo mentre le alte temperature ancora in aumento, e rischi sempre più gravi per il patrimonio boschivo e ambientale, l’Umbria rischia di diventare un “Cuore Rosso” altro che Verde. Con la “riforma” che cancella il Corpo Forestale dello Stato e il nuovo modello operativo che assegna le compete
L’associazione 3.36 ha donato una termocamera ai Vigili del Fuoco di Orvieto

L’associazione 3.36 ha donato una termocamera ai Vigili del Fuoco di Orvieto

Attualità, Sociale
Giovedì 13 luglio, presso il Campo Scuola della Funzione Associata Area Sud Ovest Orvieto della Protezione Civile in svolgimento a Villa Paolina di Porano, alla presenza dei bambini iscritti provenienti anche dalle zone terremotate di Norcia e Preci ed alla presenza dei Sindaci dei Comuni del comprensorio orvietano e del Responsabile della Funzione Associata della Protezione Civile Area Sud Ovest, si è svolta la consegna ai Vigili del Fuoco del Distaccamento di Orvieto di una termocamera, strumento indispensabile per i sopralluoghi che i Vigili del Fuoco devono, spesso, compiere fuori e dentro edifici gravemente lesionati o per la ricerca di persone scomparse. La termocamera è stata donata dall'Associazione no profit 3:36 - per Barbara e Matteo, che ha provveduto, con i fondi donati