Politica

Piazza del Popolo, la stella polare è far vivere il centro storico ora

Piazza del Popolo, la stella polare è far vivere il centro storico ora

Blog, Economia, Politica, Turismo
L’occasione degli auguri ferragostani è ghiotta per il sindaco.  Gli ingredienti per riaprire un dialogo con categorie produttive, residenti e cittadini ci sono tutti, ma sembra proprio mancare la volontà.  Sulla pedonalizzazione del centro storico non sembrano esserci ripensamenti.  A nulla sembrano valere le tante voci contrarie proprio di quegli operatori economici che vengono chiamati in causa a giustificare la chiusura.  Niente di niente.  Sembra esserci un muro invalicabile tra amministrazione e città.  Eppure gli esempi di compromesso sono numerosi sia in Italia che all’estero.  In una località di mare straniera la passeggiata sul porto, ad esempio, è aperta tutto il giorno, per ovvi motivi climatici, e viene chiusa alle 20 fino alle 02.  In altre città turistiche i parcheggi a paga
Auguri di Ferragosto e agenda di settembre del sindaco Germani

Auguri di Ferragosto e agenda di settembre del sindaco Germani

Politica, Top0
Festa della Madonna Assunta, Patrona del Comune. Il Sindaco rinnova la tradizione degli auguri agli orvietani  • Il Sindaco, Giuseppe Germani scrive l’agenda istituzionale di settembre • Il ricordo di Barbara e Matteo vittime del terremoto di Amatrice, e l’augurio a quanti sono impegnati nella sicurezza e assistenza  In occasione della Festa della Madonna Assunta, Patrona del Comune, il Sindaco rinnova la consuetudine degli auguri di Buon Ferragosto a tutti i concittadini da parte dell’Amministrazione Comunale e, questa mattina presso il Palazzo Comunale, ha anticipato alla stampa gli impegni che scandiranno l’attività politico-amministrativa alla ripresa subito dopo la pausa estiva. “Quella degli auguri è una familiarità che ci piace ripetere - ha affermato il Sindaco, Giuse
Stefano Olimpieri, “manutenzioni stradali? Solo promesse”

Stefano Olimpieri, “manutenzioni stradali? Solo promesse”

Focus2, Politica
Riceviamo e pubblichiamo a nome di Stefano Olimpieri, capogruppo di Identità e Territorio in Consiglio Comunale Al netto di alcuni interventi realizzati dalla Provincia di Terni in zona Orvieto Scalo, le strade del Comune di Orvieto sono state totalmente abbandonate dalla giunta Germani. Infatti, la delibera n. 240 del 3 ottobre 2016 - con la quale la giunta approvava il piano di intervento delle Opere Pubbliche - prevedeva uno stanziamento per i “lavori di manutenzione straordinaria di strade comunali” pari a 500.000 euro: purtroppo, durante l’approvazione dei bilanci 2017 la stessa giunta comunale ha totalmente azzerato l’intera somma dal piano di interventi, tanto che nell’anno in corso non c’è la benché minima risorsa per eseguire lavori di pubblica utilità tesi a migliorare le strade
Il crac dei nostri enti territoriali

Il crac dei nostri enti territoriali

Economia, Focus2, Politica, Varie
L'Umbria Meridionale è con l'acqua alla gola con i suoi principali Enti territoriali in stato di predissesto finanziario. Tra questi Orvieto ha fatto da apripista per la cosiddetta “legge salva comuni” istituita durante il governo Monti e velocemente ne sta uscendo con successo. Altri, come la Provincia di Terni, il Comune di Terni e di Arrone vi si stanno aggrappando come ci si aggrappa a una scialuppa di salvataggio per evitare le acque ancor più tempestose del dissesto finanziario dove la navigazione viene affidata a uno skipper prefettizio. In ogni caso un conto sono le conseguenze politiche e i sbrigativi giudizi ricadenti sulle classi politiche locali che si trovano a gestire questi drammatici passaggi, mentre un altro conto sono la consapevolezza e l'indagine da riservare alla
La crescente povertà dell’Umbria non si contrasta mettendo la testa sotto la sabbia

La crescente povertà dell’Umbria non si contrasta mettendo la testa sotto la sabbia

Economia, Focus2, Politica
Avendo denunciato tra i primi, come Ires Cgil dell’Umbria, il crescente rischio di impoverimento della nostra regione ora non vorremmo che si passasse tranquillamente oltre.  Anche perché i dati sono pesantissimi e sempre più drammatici. Li ha rimessi in fila una fonte ”autorevolissima”, il presidente nazionale Istat, Giorgio  Alleva, di fronte alla Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale il 26 luglio scorso. 1) Il PIL in Umbria nel 2016 è stato del 12% inferiore alla media nazionale (24mila euro nella regione, 27mila in Italia). 2) L‘Umbria è tra le 3 regioni italiane, le altre 2 sono Sicilia e Lombardia, in cui nel periodo 2008-2015 si allargano e quindi crescono le diseguaglianze sociali, la differenza tra il 20% più ricco e il 20% più povero passa da
Sacripanti, appello ai cittadini: “tenente bene a mente”

Sacripanti, appello ai cittadini: “tenente bene a mente”

Focus2, Politica
Appello alla Cittadinanza Carissimi concittadine/i, quando tra una annetto gli esponenti locali del Pd e soci busseranno alle porte delle vostre case per convincervi di quanto sia importante che Orvieto venga rappresentata da un Sindaco politicamente contiguo con chi ci governa in Regione, “perché a noe ce stanno a sentì, mica come co Concina che non se lo filava nessuno, poi mo’ vedrae le sòrde co le aree interne…” , bene, proprio in quel momento tenente bene a mente quanti mesi dovete aspettare per un esame urgente in ospedale, ricordatevi di quando volevano farci diventare la pattumiera più grande dell’Umbria, ripensate alla mai realizzata Casa della salute, non scordate il totale disinteresse dimostrato dai vertici regionali riguardo ai disservizi del trasporto ferroviario. L’ul
Olimpieri: “Il degrado non si sconfigge imbrattando muri pubblici”

Olimpieri: “Il degrado non si sconfigge imbrattando muri pubblici”

Focus2, Politica
di Stefano Olimpieri (Capo Gruppo IDENTITA’ e TERRITORIO) Lo scorso anno i graffiti lungo i muri di contenimento delle strade di Corbara, di Osarella e del parcheggione ad Orvieto Scalo, per poi proseguire imbrattando parte rilevante delle mura della casetta all’interno dei Giardini Comunali di Piazza Cahen e le pareti della scalata di accesso alla passeggiata intorno alla rupe, ingresso da piazza Marconi; quest’anno, prima un pilone della direttissima ed in queste ore le pareti delle scale interne che collegano i piani del parcheggio di Via Roma con l’uscita esterna verso Corso Cavour. Fatti che avvengono con l’avallo del Sindaco e della Giunta e che legittimano - come avevamo già denunciato lo scorso anno - un’anarchia totale ed una impunità senza precedenti. Ormai in città regna sovr
Stadio “Luigi Muzi”: nuova precisazione dell’Assessore allo Sport

Stadio “Luigi Muzi”: nuova precisazione dell’Assessore allo Sport

Attualità, Politica, Top0
“Stadio Luigi Muzi”: Precisazioni dell’Assessore Croce in merito alla replica dell’Associazione “Libertas Orvieto”  In merito alla odierna replica dell’Associazione “Libertas Orvieto” a proposito dello Stadio Comunale “Luigi Muzi”, la Vice Sindaco e Assessore allo Sport, Cristina Croce puntualizza quanto segue: “Si ribadisce che la semina del campo erboso dello stadio ‘Luigi Muzi’ non è potuta avvenire nel mese di maggio per la concomitanza degli eventi già indicati nella precedente nota. Il campus estivo dell’Arsenal Calcio era, infatti, programmato con inizio dal 25 giugno fino al 9 luglio, vi era pertanto tutto il tempo necessario per la buona riuscita della riqualificazione del manto erboso (1 maggio / metà giugno).                    In merito alla vicenda si ricorda che
L’assessore Gnagnarini e le “fake news”

L’assessore Gnagnarini e le “fake news”

Focus1, Politica
105,8 gradi fahrenheit a Orvieto fanno esplodere le fake news con le quali vorrebbero bombardare l'amministrazione comunale. Ma andiamo con ordine: 1 ) Giornali che titolano " Marcia indietro " della Giunta sul nuovo affidamento del Teatro Mancinelli e sulle altre gare pubbliche indette per l' affidamento di altri servizi. "Vittoria anche se parziale", urlano quelli di USB  e il consigliere Sacripanti. Urlano solo una pacchianata mistificatoria visto che si tratta, in verita', di provvedimenti di semplice proroga delle proroghe tecniche gia' concesse e dovute in attesa della conclusione delle gare e dei nuovi aggiudicatari e cio' al solo scopo di garantire la continuita' dei servizi. Ci mancherebbe altro. Nessuna concessione dunque a chi per meri calcoli politici vorrebbe fare macelleria
Pedonalizzare Piazza del Popolo, il rischio vero è la desertificazione

Pedonalizzare Piazza del Popolo, il rischio vero è la desertificazione

Politica, Top0
Andare in consiglio comunale è sempre istruttivo e lo è ancora di più quando si vengono a sapere notizie che altrimenti sarebbero rimaste nascoste fino all’ultimo secondo.  Ad una precisa domanda della consigliera Roberta Tardani sulla reale situazione di piazza del Popolo dopo vari articoli di stampa, risponde il sindaco che non maschera un certo imbarazzo e prima rimanda la palla all’assessore Andrea Vincenti, competente per delega, nella seduta del 28 luglio assente, ma successivamente inizia a rispondere lasciando intendere che ormai il più è deciso.  Il processo di pedonalizzazione, forse in molti casi sarebbe meglio dire di desertificazione, sta andando avanti e lo stesso sindaco lo ha confermato ribadendo che è pronta la segnaletica per i cambiamenti epocali di Piazza del Popolo con