Politica

Discarica “Le Crete”: il sindaco di Orvieto conferma il NO al progetto di rimodulazione

Discarica “Le Crete”: il sindaco di Orvieto conferma il NO al progetto di rimodulazione

Ambiente, Attualità, Città, Dentro la Città, Politica, Top0, Video
Discarica “Le Crete”: alla Conferenza dei Servizi del 23 aprile prossimo, il Sindaco Germani ribadirà il NO dell’Amministrazione e del Consiglio Comunale di Orvieto al progetto di rimodulazione di SAO/ACEA  • Dice il Sindaco: “Per rimodulare il PRR l’AURI indirizzo indica alla Regione di: andare alla Raccolta Differenziata spinta, fare impianti per il CSS (frazione secca), termovalorizzazione fuori regione”. “Bene le manifestazioni ma l’appello è a lavorare per accelerare le decisioni della politica”   Il 23 aprile prossimo, in sede di riunione tecnica della VIA per il progetto di rimodulazione della discarica “Le Crete” denominato “Adeguamento morfologico del sito ed ottimizzazione dei volumi del capping sommitale”, il Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani ribadirà il NO espresso
Dura lettera di Lucio Riccetti, presidente di Italia Nostra Orvieto al Mibact sulla discarica: fermi tutti

Dura lettera di Lucio Riccetti, presidente di Italia Nostra Orvieto al Mibact sulla discarica: fermi tutti

Ambiente, Associazionismo, Città, Politica, Top0
Italia Nostra Onlus sezione di Orvieto ha deciso di rivolgersi al MiBACT perché, a fronte di un totale diniego a qualsivoglia ampliamento della discarica de ‘Le Crete’ rilasciato dalla Soprintendenza Umbra nel 2015, sta trapelando la notizia di un possibile pronunciamento favorevole, anche se con alcune prescrizioni, che l’attuale Soprintendente umbro potrebbe rilasciare in sede di VIA.  In presenza di due pronunciamenti discordanti, la Soprintendenza Umbra deve acquisire preventivamente il parere dirimente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici e del Comitato Tecnico Scientifico di competenza del MiBACT, in assenza del quale il pronunciamento risulterebbe manchevole e quindi non ricevibile d parte della Conferenza VIA, che dovrebbe essere sospesa e rinviata a data da
Olimpieri: “Sul FrecciaRossa Germani chieda scusa”

Olimpieri: “Sul FrecciaRossa Germani chieda scusa”

Politica
Riceviamo e pubblichiamo a firma Stefano Olimpieri (Capo gruppo IDENTITA’ e TERRITORIO) Da febbraio scorso dalla stazione perugina di Fontivegge parte quotidianamente un FrecciaRossa per Milano; da dicembre prossimo due coppie di FrecciaRossa (verso nord e verso sud) si fermeranno a Chiusi. Orvieto è rimasta al palo e ciò si deve esclusivamente alla incapacità ed alla estrema debolezza del Sindaco Germani. Occorre dire che siamo assolutamente felici che Perugia e Chiusi siano stazioni del FrecciaRossa, ma – altresì – dobbiamo affermare che siamo assolutamente indignati di come il Sindaco ed il PD abbiano snobbato e deriso l’ipotesi di portare sul tavolo della Regione Umbria e su quello delle Ferrovie la possibilità di proporre Orvieto come fermata del FrecciaRossa. Tale richiesta venne fo
Perugia batti un colpo, troppi bluff ai danni di Orvieto

Perugia batti un colpo, troppi bluff ai danni di Orvieto

Focus2, Opinioni, Politica
Rivolgersi a Perugia con il cappello in mano per ottenere prebende a favore di Orvieto è stato per decenni uno dei leitmotiv della politica orvietana. Ma in un epoca di globalizzazione post ideologica come quella che viviamo non esistono più modelli di sviluppo regionale da perseguire ne,  tanto meno, poteva reggere in Umbria un cosiddetto sistema di potere orientato, come da più parti si sostiene, verso una ridistribuzione delle risorse pilotata politicamente per favorire la tenuta del partito fino a ieri considerato egemone.  La Regione oggi è un Ente che dovrebbe specializzarsi nella erogazione di servizi strategici sul territorio al servizio delle municipalità locali. L'Umbria in particolare per molti settori economici tra cui quello turistico, è la somma di brand specifici e distinti
Pronta replica del sindaco a I Gelati d’Italia e al perché “no” al contributo pubblico

Pronta replica del sindaco a I Gelati d’Italia e al perché “no” al contributo pubblico

Politica, Top0
Arriva pronta la risposta del sindaco Giuseppe Germani al comunicato diffuso dagli organizzatori de I Gelati d’Italia, che pubblichiamo integralmente   A seguito delle notizie di stampa diffuse dalla società M & C Marketing Consulting s.a.s. organizzatrice della 6^ edizione della manifestazione “I Gelati d’Italia”, il Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani replica: “L’Amministrazione Comunale ha provveduto in data odierna (6 aprile ndr) alla pubblicazione della delibera, assunta, peraltro, già in data 27 marzo, con la quale, come ogni anno, è stato concesso il patrocinio del Comune alla manifestazione ‘I Gelati d’Italia’, nonché vantaggi economici sotto il profilo della gratuità degli spazi richiesti e del suolo pubblico”. “A differenza degli altri anni, tuttavia – agg
Fratelli d’Italia Orvieto: “Siamo vicini allo studente aggredito a Bologna”

Fratelli d’Italia Orvieto: “Siamo vicini allo studente aggredito a Bologna”

Focus2, Politica
Riceviamo e pubblichiamo a firma Fratelli d’Italia Orvieto - Gioventù Nazionale Orvieto "Visto lo spiacevole fatto accaduto ad un nostro concittadino, esprimiamo solidarietà e vicinanza al ragazzo e alla sua famiglia. Questi eventi sono la conseguenza di una gestione errata dei flussi migratori e del mancato controllo quotidiano dei “richiedenti asilo politico”. Ormai nelle grandi città italiane sono nate “zone franche” dove vige violenza, sfruttamento della prostituzione e spaccio di droga anche nel pieno del centro cittadino. La stazione di Bologna e le zone limitrofe sono un esempio. Purtroppo la mancanza dello Stato e l’impossibilità di azione per le forze dell’ordine, sottopagate e ridotte le unità, causano la condizione di abbandono e di degrado, che hanno portato alla vile ag
Il Consiglio di Stato accoglie il ricorso del Comune sulla questione dei parcheggi

Il Consiglio di Stato accoglie il ricorso del Comune sulla questione dei parcheggi

Città, Focus1, Politica
Con sentenza n. 2044/2018 pubblicata il 3 aprile u.s., il Consiglio di Stato con la sentenza n. 2044 del 3 aprile, ha accolto l’appello presentato dal Comune di Orvieto e per effetto, in riforma della sentenza pronunciata in primo grado dal TAR Umbria ha respinto il ricorso presentato da un’azienda privata riguardante l’appalto per il servizio di gestione e controllo di tutte le attività di funzionamento delle aree di sosta automatizzata ed impianti di risalita meccanizzata ed altri servizi accessori da svolgersi all’interno delle aree dei parcheggi e degli immobili del Comune stesso.  Per il Consiglio di Stato, in particolare, “l’adozione dell’opzione del lotto unico risulta ragionevole perché la commessa riveste carattere unitario, in quanto sia il servizio di gestione e controllo sia
Finiti i lavori di riqualificazione delle pensiline in piazza della Pace

Finiti i lavori di riqualificazione delle pensiline in piazza della Pace

Città, Focus1, Politica
Nei giorni scorsi ad Orvieto Scalo sono terminati i lavori di rifacimento della copertura della pensilina di piazza della Pace nell’omonimo parcheggio in corrispondenza dell’accesso al sottopasso ferroviario. Lo comunica l’assessore ai Lavori Pubblici, Floriano Custolino che spiega così i dettagli dell’intervento: “nella fase esecutiva dei lavori, constatando l’avanzato stato di invecchiamento degli elementi, si è proceduto allo smantellamento delle strutture piramidali preesistenti, oltre alla difficoltà nelle operazioni di smontaggio dovuti alla ‘cristallizzazione’ degli stessi. Lo spazio ravvicinato tra i singoli elementi di copertura, infatti, aveva favorito un accumulo di materiale nei canali di gronda, impedendo il normale deflusso delle acque piovane. Pertanto, si è proceduto a m
Sui dati dei redditi in Umbria, Gnagnarini non concorda con quelli orvietani

Sui dati dei redditi in Umbria, Gnagnarini non concorda con quelli orvietani

Economia, Focus2, Opinioni, Politica
Ho letto con interesse i dati sulle dichiarazioni dei redditi nei comuni dell’Umbria elaborati dall’Agenzia Mediacom043 in rapporto a quelli pre-crisi del 2008.   Tuttavia nel caso di Orvieto non mi sembra corretta la conclusione a cui perviene il Rapporto là dove esso indica la nostra città ancora in ritardo ( - 3,1%) rispetto al recupero dei livelli del 2008. In effetti tale scostamento è esatto in termini di gettito complessivo rivalutato all’inflazione, ma non tiene conto, almeno così appare, della diminuzione della popolazione residente passata da 21.059 del 2008 a 20.630 del 2015 e del numero delle dichiarazioni passate da 15.751 a 14.923.  Pertanto sembrerebbe più opportuno calcolare lo scostamento rispetto ai valori medi per dichiarante e per popolazione. Nel primo caso si pass
L’assessore Cecchini non gradisce il “no” alla discarica di Orvieto. Zeno consiglia “sfiduciatela”

L’assessore Cecchini non gradisce il “no” alla discarica di Orvieto. Zeno consiglia “sfiduciatela”

Ambiente, Città, Focus1, Politica
Riceviamo e pubblichiamo a nome di Ciro Zeno, direzione regionale PCI Umbria   All'assessore Cecchini e alla Regione non piace affatto la posizione della città contro l'ampliamento della discarica. Se pur tardivo e sterile il voto del consiglio comunale che si oppone a qualsiasi ampliamento già che vi è stato già l'ok ed il via libera dello stesso sulla conformità urbanistica, non ha suscitato attimi di felicità a chi governa la Regione. Infatti a Perugia annusando il linciaggio politico a causa dell'imminente emergenza rifiuti in Umbria dovuta all'esaurimento di alcune discariche regionali e ad un piano regionale sui rifiuti che ha fallito, tenta il tutto per tutto declinando il giudizio finale alla conferenza dei servizi che ha l'ultima parola sulla questione. Stupidi politicame
Popups Powered By : XYZScripts.com