Opinioni

Pd1 vs PD2/2: il PD di Orvieto minaccia la crisi se il PD di Perugia e dintorni dice sì alla discarica

Pd1 vs PD2/2: il PD di Orvieto minaccia la crisi se il PD di Perugia e dintorni dice sì alla discarica

Focus2, Opinioni, Politica, TopNews
Eccoci ad un nuovo capitolo della guerra interna del PD che rischia di avere pesanti conseguenze per Orvieto.  Il segretario comunale del PD, Andrea Scopetti ha spiegato in un’intervista uscita su “La Nazione” che lunedì potrebbe essere l’ultimo giorno di Germani sindaco se in Regione verrà approvato l’ampliamento della discarica.  Il ragionamento non farebbe una piega se a minacciare la crisi non fosse il PD.  In pratica se il ticket Marini-Cecchini, del PD, decidessero di andare avanti con il progetto presentato da Acea per la discarica “Le Crete” il PD di Orvieto sfiducerebbe il sindaco Germani del PD.  Fila il discorso?  No! Non è credibile che un pezzo di partito non parli con un altro pezzo di partito e si rafforza l’ipotesi che le due anime interne stiano conducendo una guerra fratr
Germani e Taddei, parlatevi pubblicamente. La città chiede “fate presto”

Germani e Taddei, parlatevi pubblicamente. La città chiede “fate presto”

Opinioni, Politica, Top0
Di giorno in giorno si complica la crisi di fatto tutta interna al PD che ha coinvolto come un ciclone anche la maggioranza e il sindaco.  L’intervento a gamba tesa del capogruppo Andrea Taddei in consiglio ha lasciato a bocca aperta tanti.  Ma una domanda sorge spontanea, possibile che il gruppo consiliare non ne sapesse nulla? Strano e soprattutto possibile che proprio in consiglio non si alzata alcuna mano per intervenire in disaccordo?  A distanza di alcuni giorni, dunque, appare sempre più come un progetto studiato a tavolino per mettere nuovamente in difficoltà il sindaco del PD, è questa la nuova moda del partito orfano di Renzi e ora guidato da Martina a livello nazionale: il tiro al sindaco di partito. I dietrologi, invece, vedono un progetto più complesso legato ad un accordo
Crisi, quelli delle anatre zoppe

Crisi, quelli delle anatre zoppe

Focus2, Opinioni
Ho esaminato con attenzione lo j’accuse che Taddei, portavoce della segreteria PD di Orvieto, ha rivolto l’altro ieri contro l’amministrazione Germani. L’ho fatto senza pregiudizio derivante dalla mia piena consapevolezza dell’esistenza di quel disgraziato disegno politico che da dieci anni anima quella parte del PD orvietano, di cui Andrea è esponente di spicco, e che ha prodotto fin qui la disgregazione non solo di quel partito , ma soprattutto delle ragioni stesse dei principi di lealtà e trasparenza nella politica orvietana. Di questa boutade di provincia,  che finora ha generato due “anatre zoppe”  ovvero i sindaci Mocio e Concina e che aveva spinto il nostro Comune verso il baratro del suo fallimento finanziario, i miei lettori ne potranno approfondire i dettagli sui capitoli ad ess
Necropoli del Crocifisso del Tufo: il nuovo orario vallo a spiegare ad un turista, magari straniero

Necropoli del Crocifisso del Tufo: il nuovo orario vallo a spiegare ad un turista, magari straniero

Arte, Città, Cultura, Opinioni, Top0, Turismo
Riceviamo e volentieri pubblichiamo un articolo di Claudio Bizzarri, archeologo e coordinatore di Arizona University a Orvieto Dispiace che, per problemi di personale, il maggior sito archeologico della città sia ridotto ad aperture a dir poco rocambolesche. Dispiace doppiamente in quanto la necropoli è inserita nel pacchetto della Carta Unica, i cui operatori dovranno essere certi di spiegare bene all’acquirente, specialmente se straniero, che uno dei complessi funerari più importanti d’Etruria è aperto a singhiozzo e, a seconda del ritmo del singhiozzo, c’è una interessante alternanza fra domeniche e mercoledì. Dispiace anche che il Parco Archeologico, legato al percorso dell’Anello, si sia sentito obbligato ad apporre istruzioni per la visita lungo il tracciato, nel tentativo di evi
Perugia batti un colpo, troppi bluff ai danni di Orvieto

Perugia batti un colpo, troppi bluff ai danni di Orvieto

Focus2, Opinioni, Politica
Rivolgersi a Perugia con il cappello in mano per ottenere prebende a favore di Orvieto è stato per decenni uno dei leitmotiv della politica orvietana. Ma in un epoca di globalizzazione post ideologica come quella che viviamo non esistono più modelli di sviluppo regionale da perseguire ne,  tanto meno, poteva reggere in Umbria un cosiddetto sistema di potere orientato, come da più parti si sostiene, verso una ridistribuzione delle risorse pilotata politicamente per favorire la tenuta del partito fino a ieri considerato egemone.  La Regione oggi è un Ente che dovrebbe specializzarsi nella erogazione di servizi strategici sul territorio al servizio delle municipalità locali. L'Umbria in particolare per molti settori economici tra cui quello turistico, è la somma di brand specifici e distinti
Gnagnarini: “I gelati, le regole, i fessi”

Gnagnarini: “I gelati, le regole, i fessi”

Focus2, Opinioni
di Massimo Gnagnarini "Non sappiamo ancora se quest'anno l'evento Gelati d’Italia avrà o meno luogo a Orvieto. Tuttavia esso ha già prodotto, almeno nella sua fase preparatoria, una buona dose di scomposte polemiche. L'incipit delle quali è arrivato, nei giorni scorsi, direttamente dalle dichiarazioni rilasciate dalla nuova società organizzatrice, la M&C Marketing Consulting S.a.S., che nell'annunciare la cancellazione della manifestazione ha lamentato un presunto scarso interesse mostrato dall' amministrazione comunale e, sostanzialmente, la mancanza di un suo adeguato contributo finanziario. Anche in questo caso, escludendo che si giochi a fare i finti tonti, la madre di quasi tutte polemiche che la città riesce a produrre è ancora l'ignoranza delle regole da una parte e la lor
Sui dati dei redditi in Umbria, Gnagnarini non concorda con quelli orvietani

Sui dati dei redditi in Umbria, Gnagnarini non concorda con quelli orvietani

Economia, Focus2, Opinioni, Politica
Ho letto con interesse i dati sulle dichiarazioni dei redditi nei comuni dell’Umbria elaborati dall’Agenzia Mediacom043 in rapporto a quelli pre-crisi del 2008.   Tuttavia nel caso di Orvieto non mi sembra corretta la conclusione a cui perviene il Rapporto là dove esso indica la nostra città ancora in ritardo ( - 3,1%) rispetto al recupero dei livelli del 2008. In effetti tale scostamento è esatto in termini di gettito complessivo rivalutato all’inflazione, ma non tiene conto, almeno così appare, della diminuzione della popolazione residente passata da 21.059 del 2008 a 20.630 del 2015 e del numero delle dichiarazioni passate da 15.751 a 14.923.  Pertanto sembrerebbe più opportuno calcolare lo scostamento rispetto ai valori medi per dichiarante e per popolazione. Nel primo caso si pass
Gnagnarini su riorganizzazione del personale comunale

Gnagnarini su riorganizzazione del personale comunale

Attualità, Focus2, Lavoro, Opinioni
di Massimo Gnagnarini La CGIL in un suo recente comunicato esprime preoccupazione per le criticità nel funzionamento della macchina comunale e per le difficoltà che si riversano sui lavoratori e sull'erogazione dei sevizi ai cittadini. E' un problema serio. Mi permetto, dunque, di aggiungere alcune considerazioni che mi derivano dall'aver seguito le questioni correlate fino a qualche mese fa in qualità di assessore al personale. In primo luogo il richiamato nuovo modello organizzativo del Comune, avviato nel corso di questa consigliatura , è ancora orfano di almeno due delle sue componenti originarie e fondamentali : l'individuazione dei singoli responsabili di ognuno dei processi amministrativi che si svolgono in capo agli uffici; l'introduzione di un nuovo sistema informativ
A Orvieto non c’è più il FAI. Perché?

A Orvieto non c’è più il FAI. Perché?

Arte, Cultura, Focus2, Opinioni
Riceviamo e pubblichiamo a firma di Franco Raimondo Barbabella (per CoM, Comunità in Movimento) Oggi e domani si svolgono in tutt’Italia le Giornate di Primavera del FAI, l’associazione nata con la missione di far conoscere l’ambiente storico e artistico che ci circonda e che solo con la partecipazione attiva dei cittadini può essere difeso, curato e valorizzato. Più di mille siti saranno aperti per essere visitati con la guida spesso di giovani ciceroni. In Umbria si potranno visitare una cinquantina di luoghi, concentrati soprattutto a Perugia e a Terni. Vicino a noi ci sarà Bolsena: sarà aperta ai tesserati l’isola Bisentina. Non ci sarà Orvieto. Non so perché. A gennaio si è saputo che la Direzione Regionale FAI Umbria aveva deciso di chiudere il Gruppo FAI di Orvieto. I giovani pr
Art Bonus, in part bonum. Alla ricerca del mecenate (del tempo) perduto

Art Bonus, in part bonum. Alla ricerca del mecenate (del tempo) perduto

Arte, Cultura, Focus2, Opinioni, Spettacoli
di Gianluca Foresi Con estrema gioia accolgo l’istituzione e lo svolgimento ad Orvieto della Settimana dell’Arte, legata all’Art Bonus, istituito nel 2014, che permette a cosiddetti mecenati di effettuare delle erogazioni liberali in denaro per sostenere e favorire il patrimonio culturale e lo spettacolo. Aggiungo che tali erogazioni non sono fine a se stesse o a fondo perduto, diciamo cosi, ma danno diritto al credito di imposta. In queste giornate si sottolinea l’importante presenza del volontariato, grazie ad un paio di iniziative, inserite nel cartellone generale, che avranno come protagonisti volontari dell’arte e gli studenti dell’IISACP. Encomiabile dunque l’averli inseriti tra gli attori di questa settimana. Fin qui tutto bene e tutto estremamente interessante e condivisibile,
Popups Powered By : XYZScripts.com