Economia

Il cda della PopBari approva una pacchetto di offerte per i soci e l’apertura di un tavolo di confronto con le associazioni dei consumatori

Il cda della PopBari approva una pacchetto di offerte per i soci e l’apertura di un tavolo di confronto con le associazioni dei consumatori

Economia, Focus2
Il consiglio di amministrazione dello scorso 11 febbraio del gruppo Banca Popolare di Bari ha approvato una serie di soluzioni per i soci.  Il tutto per valorizzare la “sua compagine sociale e oggi più che mai per sviluppare il rapporto con i propri soci”, è scritto in una nota ufficiale dell’istituto pugliese.  Questo nuovo pacchetto punta al supporto del socio sia finanziario che previdenziale con offerte a condizioni esclusive.  La nota ufficiale spiega che verranno aperte “due tipologie di prestito personale a cui viene destinato un plafond di 350 milioni di euro: un prestito finalizzato all'acquisto di beni e servizi per venire incontro alle esigenze di acquisto del socio immediate e finalizzate, per un importo massimo pari a 10.000 €, durata estendibile fino a 10 anni e possibilit
Osservatorio sull’imposta di soggiorno, Vincenti, “c’è stato boom di turisti”.  Gli operatori chiedono legalità e controlli

Osservatorio sull’imposta di soggiorno, Vincenti, “c’è stato boom di turisti”. Gli operatori chiedono legalità e controlli

Città, Commercio, Economia, Focus2, OPT, Turismo, Turismo
Convocato dagli Assessori Andrea Vincenti (Turismo) e Roberta Cotigni (Sviluppo economico) si è riunito nei giorni scorsi, l’Osservatorio Permanente sull’applicazione dell’Imposta di Soggiorno composto dai rappresentanti dell’amministrazione, degli uffici comunali e delle associazioni maggiormente rappresentative dei titolari delle strutture ricettive. All’ordine del giorno dell’incontro: la relazione dell’Ufficio Vigilanza rispetto ai controlli effettuati sulle strutture ricettive e l’informativa sulle procedure relative ad accertamenti ed inadempienze nell’ambito delle azioni volte alla lotta al sommerso; le prossime iniziative di promozione di Orvieto e del territorio sui mercati turistici all’estero; l’aggiornamento sul bando per i finanziamenti relativi alla promozione degli eventi p
Libreria dei Sette, ultimo atto.  Imballati oltre 24 mila volumi ma ancora c’è una piccola speranza

Libreria dei Sette, ultimo atto. Imballati oltre 24 mila volumi ma ancora c’è una piccola speranza

Città, Commercio, Economia, Lavoro, OPT, Politica, Top0
Dal profilo fb della Libreria dei Sette Riccardo Campino informa dell'ultimo atto della chiusura della storica libreria.  "E' stata una grande fatica, ma in qualche settimana abbiamo completato lo svuotamento dei locali: con questa operazione si chiude definitivamente il rapporto di partnership con la Mondadori".  Scatoloni allineati per circa 24mila volumi totali.  Sono tutti pronti per ritornare al mittente in attesa che qualcosa si muova. "Non è stato piacevole sgobbare - si legge ancora nel post - per qualcosa che è finito dopo tanti anni di impegno ma al contrario sarebbe bellissimo farlo per qualcosa che rinasce. Il momento è molto delicato e le prossime settimane saranno determinanti per capire se la libreria del Palazzo dei Sette può avere o meno un futuro. Intanto continua la r
Il cda di TeMa al sindacato, “pronti al confronto ma solo con proposte concrete”

Il cda di TeMa al sindacato, “pronti al confronto ma solo con proposte concrete”

Economia, Focus2, Lavoro, Politica, Teatro Mancinelli
Riceviamo e pubblichiamo una nuova replica del cda di TeMa al sindacato.  E' ormai guerra delle cifre e delle azioni tra i due soggetti che non dovrebbe concludersi a breve.   Da quando questo CdA si è insediato, non ha mai perso occasione per ricordare sempre ed in ogni sede la delicatezza della attuale situazione finanziaria dell’Associazione Tema. Sembra quindi superfluo che lo si continui a ricordare ad un CdA costantemente impegnato a migliorarla.  Quello che sorprende è che si torna sempre a far riferimento a situazioni trascorse da almeno 10 o 15 anni come se fosse possibile riportare indietro le lancette dell’orologio. Non siamo stati incaricati per giudicare se Tema nel 2005 era bella o brutta, abbiamo preso in carico una situazione che era quella iscritta a bilancio al
Gianfranco Buini, Confindustria Trasporti, “preoccupati per le conseguenze della chiusura della E45”

Gianfranco Buini, Confindustria Trasporti, “preoccupati per le conseguenze della chiusura della E45”

Economia, Focus2, Lavoro, OPT
La sezione trasporti di Confindustria Umbria, che rappresenta oltre 40 imprese di autotrasporto con quasi 2mila dipendenti, esprime grandissima preoccupazione per il protrarsi dell’interruzione della E45 a causa della chiusura del viadotto Puleto. Una situazione che determina per le imprese del tessuto industriale regionale gravi scompensi sia in termini di tempi di consegna che in termini di costi. “In particolare – sottolinea Gianfranco Buini presidente della Sezione Trasporti di Confindustria Umbria - le imprese di autotrasporto sono costrette a percorrere strade alternative che allungano i tempi di percorrenza e che aggravano significativamente i costi delle tratte. In questo contesto il fattore tempo è per noi determinante. Confidiamo quindi che possa essere individuata una soluzione
Auri fa chiarezza, niente stangata sulle tariffe dell’acqua. Per i privati -3,5%, per le utenze commerciali +1,6% in media

Auri fa chiarezza, niente stangata sulle tariffe dell’acqua. Per i privati -3,5%, per le utenze commerciali +1,6% in media

Città, Commercio, Economia, Focus1, Politica
Dopo le notizie di questi giorni sull'aggiornamento delle tariffe idriche l'Auri ha diramato una nota esplicativa che mette chiarezza sull'entità degli scostamenti.  Per i privati ci sarà un calo del 3,5% mentre per quelle commerciali in media variano con un aumento dell'1,6% medio.   L'Auri, come tutti gli Enti di Governo del servizio Idrico Integrato ha stabilito le tariffe idriche per il biennio 2018 -2019 in Umbria.  Per quanto riguarda il Sub Ambito 4 -Terni si evidenzia che per la prima volta dopo anni, grazie all’impegno dell’Auri le bollette idriche della generalità utenze domestiche della Provincia vedranno con una significativa diminuzione pari a circa il 3,5%.  Per quanto riguarda invece le utenze non domestiche l'applicazione del metodo tariffario nazionale, vincolante
Antonio Rossetti, “il Bollettino economico è un check-up utile per tutti”

Antonio Rossetti, “il Bollettino economico è un check-up utile per tutti”

Economia, OPT, Top0
Antonio Rossetti, vice-presidente della Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto, è il coordinatore, insieme al consigliere Ripalvella, del Bollettino Economico di Orvieto, nuova versione.  Il Centro Studi ha voluto rieditare questo importante strumento di lettura del territorio dopo alcuni anni di sospensione.  Siamo ora alla vigilia della terza edizione e Rossetti ha sottolineato la grande importanza per i policy makers che dai dati del Bollettino potrebbero partire per trovare una cura adeguata per Orvieto. I dati, i numeri e i trend sono fondamentali per chi deve programmare, investire e pensare il futuro della città. A che edizione siamo? Siamo alla terza della nuova gestione, definiamola così. Come è strutturato e quali sono gli indicatori principali del Bollettin
Auri delibera la stangata sull’acqua per attività commerciali e zootecniche. Aumenti fino al 40% anche per il 2018

Auri delibera la stangata sull’acqua per attività commerciali e zootecniche. Aumenti fino al 40% anche per il 2018

Agricoltura, Città, Commercio, Economia, Focus1, Politica, TopNews
Il 2019 inizia con una novità veramente poco gradita per gli operatori commerciali orvietani, l’aumento delle bollette.  Auri nella sua ultima riunione del 2018 ha deliberato all’unanimità le nuove tariffe che prevedono costi più alti proprio per le attività commerciali, sono salve le utenze private.  Anche il sindaco Giuseppe Germani ha votato favorevolmente all’aumento che, stando a quanto scritto in un comunicato ufficiale da Auri, è un atto richiesto direttamente dall’Authority per l’energia e per le risorse idriche che ha richiesto un adeguamento delle tariffe.  Ma c’è un ma.  Ognuno poteva scegliere in autonomia rispettando alcuni parametri, magari spalmando gli aumenti su tutte le utenze, ad esempio.  A provocare la reazione degli operatori e della politica anche la retroattività pe
USB, “TeMa destrutturata e indebitata, quale sarà il futuro anche dei lavoratori?”

USB, “TeMa destrutturata e indebitata, quale sarà il futuro anche dei lavoratori?”

Città, Economia, Lavoro, Teatro Mancinelli, Top0
Il Sindacato USB che ha aperto la vertenza TeMa torna a farsi sentire. Secondo il sindacato ormai la TeMa è ridotta a gestire il Teatro Mancinelli e non è più una realtà organica.  Ha perso tutto con la "compicità" del Comune che obbliga il cda a navigare a vista in attesa del futuro sempre più oscuro.   Dobbiamo nostro malgrado rilevare che la TEMA, struttura costituita al Comune di Orvieto per essere uno strumento importante di promozione culturale del territorio e che avrebbe dovuto e voluto sviluppare professionalità anche nel settore dei servizi turistici della città, non è più un’azienda culturale adeguatamente organizzata e di riferimento per il territorio.  Possiamo ritenere superata e forse definitivamente conclusa la sua ultradecennale esperienza e la sua funzione strate
E’ passato un mese dalla chiusura della Libreria dei Sette, sotto il cielo di Orvieto nulla di nuovo

E’ passato un mese dalla chiusura della Libreria dei Sette, sotto il cielo di Orvieto nulla di nuovo

Città, Cultura, Economia, Top0, TopNews
Riceviamo e pubblichiamo un'appello della Libreria dei Sette che continua a chiedere di aderire alla petizione online.  Intanto c'è anche il rinnovo della critica all'amministrazione che non si è attivata, per quanto di sua competenza, per favorire il rilancio dell'attività culturale e commerciale   E’ passato esattamente un mese dalla chiusura della Libreria dei Sette, cioè dal 24 dicembre 2018, il nostro ultimo giorno di attività; entro fine gennaio torneranno ai legittimi fornitori tutti i volumi ancora giacenti nel Palazzo dei Sette, circa 24.000 libri che costituivano il patrimonio di questo presidio culturale; abbiamo appena ricevuto 1200 scatole di cartone e 36 pallets (in foto) che serviranno per l’imballaggio dei volumi. Tantissimi erano le persone che fino all’ultimo
Popups Powered By : XYZScripts.com