Economia

La Fondazione CSCO sempre più punto di riferimento per studio e alta formazione.  Manca il supporto della città

La Fondazione CSCO sempre più punto di riferimento per studio e alta formazione. Manca il supporto della città

Attualità, Centro Studi Città di Orvieto, Città, Economia, Focus2
Martedì 16 aprile, nell’Aula Magna di Palazzo Negroni si è svolta la conferenza di presentazione del bilancio consuntivo 2018 della Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto” che conferma il trend iniziato nel 2014 e si è chiuso con un risultato economico positivo, mostrando l’ampliamento e la diversificazione delle attività insieme al “portfolio” delle relazioni e dei rapporti di collaborazione con università, istituzioni culturali e di ricerca, associazioni ed ordini professionali. I risultati economici conseguiti dalla Fondazione C.S.C.O. nell’anno appena trascorso, le attività avviate ed in programma, insieme ai progetti che vedranno la luce nei prossimi mesi sono stati illustrati dal presidente, Matteo Tonelli che ha descritto la situazione patrimoniale ed economica dell
Il ristoratore Michele Schettini nominato presidente di Pmi Imprese Italia della provincia di Terni

Il ristoratore Michele Schettini nominato presidente di Pmi Imprese Italia della provincia di Terni

Commercio, Economia, Focus2, Turismo
Pmi Imprese Italia della provincia di Terni ha eletto all'unanimità il nuovo presidente.  Si tratta di Michele Schettini, imprenditore nel settore della ristorazione che opera ad Orvieto.   La nomina voluta dagli iscritti è precisa e diretta, in Italia il supporto deve essere data si alle grandi aziende ma sopratutto alle piccole e medie imprese , storicamente il volano dello sviluppo economico italiano e da anni abbandonato. Attraverso la struttura provinciale delle Piccole e medie imprese verrà dato un supporto, da parte dei consulenti, per ottenere risorse di finanza agevolata oltre che bancaria ed insieme alle consulenze legali, commerciali e tecniche si cercherà di sviluppare ed attrarre investitori ed imprenditori che possano aprire nuove attività, aumentando in questo modo il liv
Gnagnarini, non sono un improvvido contestatore, “dati alla mano si doveva fare causa anche a RBS”

Gnagnarini, non sono un improvvido contestatore, “dati alla mano si doveva fare causa anche a RBS”

Economia, Focus2, Politica
Riceviamo e pubblichiamo una nota di Massimo Gnagnarini in riposta a quella di Toni Concina sulla questione degli swap.  Concina aveva sottolineato la contestazione di Gnagnarini dopo la decisioni di transare con RBS e di iniziare la causa con BNL.     Caro Toni rispondo volentieri riconoscendomi nel ruolo di colui che , nelle tua dichiarazione di oggi, hai evocato come improvvido contestatore. Ti sei trovato a fronteggiare i casini creati dalle precedenti amministrazioni di sinistra che avevano sottoscritto quei maledetti contratti di finanza derivata. E questo è un fatto.  Il tuo assessore al bilancio Maurizio Romiti scelse di affrontare il problema attraverso una transazione con RBS facendo causa solo a BNL.  Io suggerivo di fare causa ad entrambe le banche poiché il portafogli
Toni Concina fa la storia della causa a BNL sugli swap, fortemente voluta dai suoi assessori Romiti e Pizzo

Toni Concina fa la storia della causa a BNL sugli swap, fortemente voluta dai suoi assessori Romiti e Pizzo

Economia, Top0, TopNews
Riceviamo e pubblichiamo una nota di Toni Concina, ex-sindaco di Orvieto, sulla favorevole sentenza di primo grado sugli swap della BNL.  Ricorda Concina il lavoro svolto dall'assessore Maurizio Romiti prima e dal suo successore Piergiorgio Pizzo che lo convinsero a intraprendere la battaglia legale.   Nella vicenda dei derivati (swap) è di pochi minuti fa la notizia che la BNL è stata condannata a risarcire per danni il Comune di Orvieto, per una somma che aiuterà in maniera significativa la prossima amministrazione ad iniziare a lavorare con tranquillità. Mi permetto di esprimere tutta la soddisfazione mia e della mia giunta per un risultato che corona le intuizioni e gli sforzi portati avanti dal 2009. E un particolare ringraziamento a Maurizio Romiti, assessore al bilancio del
Swap BNL, il sindaco annuncia la vittoria in primo grado e 2 milioni di euro per la città

Swap BNL, il sindaco annuncia la vittoria in primo grado e 2 milioni di euro per la città

Città, Economia, Top0, TopNews
Il Tribunale di Terni, con sentenza di primo grado, dà ragione al Comune di Orvieto sulla vicenda degli swap a suo tempo sottoscritti con BNL.  Nella passata consiliatura esplose in tutta la sua virulenza la questione degli swap, una parte con RBS e un'altra con BNL.  Per quanto riguarda RBS si andò a transazione chiudendo la vicenda mentre con il secondo istituto non si raggiunse un accordo e si proseguì per via legale per volere dell'allora sindaco Concina e dell'assessore Piergiorgio Pizzo. Per effetto di questa decisione, che comunque ha messo al riparo il Comune da uscite e ulteriori aggravi di bilancio, dal 2014 l'amministrazione ha dovuto accantonare 300 mila euro per un totale di 2 milioni di euro tolti dalla disponibilità reale della città.  Nel comunicato ufficiale del Comune
Olimpieri, “il bilancio preventivo si doveva approvare entro il 31 ma ancora non abbiamo i documenti”. Che succederà?

Olimpieri, “il bilancio preventivo si doveva approvare entro il 31 ma ancora non abbiamo i documenti”. Che succederà?

Economia, Focus2, Politica
Riceviamo e pubblichiamo una nota del consigliere comunale Stefano Olimpieri sul bilancio preventivo che ancora non è stato approvato dall'assise comunale.  Sono scaduti tutti i termini e ora la prima data utile per la discussione è il 18 aprile.   Germani, sindaco e assessore al bilancio, aveva fatto approvare un regolamento di contabilità che prevede la presentazione del bilancio preventivo al consiglio comunale entro il 15 novembre dell’anno precedente. Ovviamente il 15 novembre è passato da un pezzo, ma quello che è assolutamente inammissibile è che il bilancio preventivo che doveva essere tassativamente approvato entro il 31 marzo ancora non è stato consegnato ai consiglieri comunali. Se aggiungiamo che l’art. 12 del regolamento di contabilità prevede un termine di venti g
Il nuovo Bollettino economico edito dal Centro Studi evidenzia molti punti deboli, ma i depositi nel 2017 hanno segnato +50%

Il nuovo Bollettino economico edito dal Centro Studi evidenzia molti punti deboli, ma i depositi nel 2017 hanno segnato +50%

Centro Studi Città di Orvieto, Città, Economia, Focus2, OPT, TopNews
Sabato 23 è stato presentato al Centro Studi di Orvieto il nuovo Bollettino sulla situazione economia e sociale dell'area orvietana.  E' stata l'occasione per tracciare un profilo particolareggiato e puntuale della realtà orvietana con numeri e dati, senza ragionamenti astratti.  Ne escono fuori alcune risultanze di rilievo che riguardano la demografia, la dimensione delle aziende, il livello dei depositi e la ludopatia come nuova emergenza.  Sono i punti nodali per riuscire ad analizzare forza e debolezza del sistema economico-sociale di Orvieto.  Il lavoro, curato da Meri Ripalvella e Antonio Rossetti, evidenzia una serie di problematiche collegate tra loro che non permettono al territorio di ripartire.  In particolare la demografia che conferma il dato accentuato di perdita di po
Mirko Menicacci, Unisin-Ubi Banca,  ora dopo la sentenza della Corte Ue dipendenti, clienti e risparmiatori vengano tutelati

Mirko Menicacci, Unisin-Ubi Banca, ora dopo la sentenza della Corte Ue dipendenti, clienti e risparmiatori vengano tutelati

Attualità, Economia, Focus2, Opinioni
Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota a firma Mirko Menicacci, della segreteria regionale Unisin-Ubi Banca, relativa alle possibili conseguenze della sentenza della Corte di Giustizia europea sul caso Tercas.  BPBari, ad esempio, sta valutando se e come chiedere i danni proprio alla UE per le problematiche nate all'epoca dell'acquisizione di Tercas.   La Sentenza della Corte di giustizia europea sul caso Tercas riapre le ferite profonde che hanno martoriato risparmiatori, territori ampi del centro Italia e lavoratori delle bridge banks. La sentenza ha accolto il ricorso promosso dall’Italia ed ha conseguentemente annullato la decisione della commissione europea che aveva qualificato l’intervento del fondo interbancario per sostenere Banca Marche, Banca Etruria e Carichieti
Il premio di laurea con borsa di studio offerto da Vetrya del Comitato Leonardo va a Michele Zavatta

Il premio di laurea con borsa di studio offerto da Vetrya del Comitato Leonardo va a Michele Zavatta

Attualità, Economia, Focus2
Vetrya, gruppo italiano quotato in Borsa Italiana e leader riconosciuto nello sviluppo di servizi digital, applicazioni e soluzioni broadband, ha assegnato il Premio di Laurea del Comitato Leonardo a Michele Zavatta, giovane laureato in Ingegneria Meccanica presso l’Università di Bologna per la migliore tesi di laurea sul tema della robotica.  Il riconoscimento è stato conferito in occasione della Giornata Qualità Italia del Comitato Leonardo, tenutasi al Palazzo Barberini di Roma alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro dello sviluppo economico Luigi Di Maio, la presidente del Comitato Leonardo Luisa Todini, il Presidente dell’ICE Carlo Ferro e il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. I premi vengono a
Presentazione “Bollettino sulla situazione economica e sociale dell’Area Orvietana – 2018” 🗓

Presentazione “Bollettino sulla situazione economica e sociale dell’Area Orvietana – 2018” 🗓

Attualità, Città, Economia, Eventi, Focus2, Lavoro
“Bollettino sulla situazione economica e sociale dell’Area Orvietana”: presentazione del volume 2018 • A cura del Comune di Orvieto e della Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto” • Sabato 23 marzo alle ore 10.30, presso l’Aula Magna del Centro Studi a Palazzo Negroni  Sabato 23 marzo alle ore 10:30, presso l’Aula Magna della Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto” a Palazzo Negroni (ex Tribunale) in Piazza Corsica n. 2, sarà presentato il volume 2018 del “Bollettino sulla situazione economica e sociale dell’Area Orvietana”.   Dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani, e del Presidente della Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto”, Matteo Tonelli, i contenuti del volume saranno illustrati dal Dott. Antonio Rossetti, vi
Popups Powered By : XYZScripts.com