Economia

MAB-UNESCO/3 Lettera aperta ai sindaci e ai gruppi consiliari.  Franco R. Barbabella spiega il perché dei suoi dubbi

MAB-UNESCO/3 Lettera aperta ai sindaci e ai gruppi consiliari. Franco R. Barbabella spiega il perché dei suoi dubbi

Ambiente, Associazionismo, Attualità, Città, Ficulle, Opinioni, Parrano, Politica, San Venanzo, Top0, Turismo, Turismo
Una nuova lettera aperta da parte di Franco Raimondo Barbabella al sindaco di Orvieto e ai gruppi consiliari sempre sulla questione MAB-Unesco e in particolare sulla titolarità del parco e del logo.   Vedo che il Sindaco di Orvieto non ritiene di dover chiarire quanto a mio avviso andrebbe invece ben chiarito non tanto a me quanto alla generalità dei cittadini, o almeno a quella parte di essi che non si accontenta di generalgeneriche espressioni di soddisfazione per un’abile operazione di privatizzazione del Peglia. Una ricchezza questo nostro monte che certo ci piace salvaguardare e valorizzare, ma non cedendone la gestione ad un soggetto privato e soprattutto non in contrapposizione al nostro centro storico a al suo patrimonio storico artistico e naturale da concepire e trattare
Durissima replica dell’associazione tartufai a chi ha criticato il Comune che ha concesso la sede

Durissima replica dell’associazione tartufai a chi ha criticato il Comune che ha concesso la sede

Ambiente, Associazionismo, Città, Economia, Enogastronomia, Fabro, Focus1, Politica
Riceviamo e pubblichiamo una nota dell'Associazione Tartufai dell'Orvietano relativa alle polemiche sulla concessione di uno spazio gratuito alla ex-scuola media di via Monte Nibbio alla stessa da parte del Comune di Orvieto.   Precisiamo che abbiamo pubblicato esclusivamente l'interrogazione presentata in consiglio comunale dal consigliere di Identità e Territorio Stefano Olimpieri, senza prendere alcuna posizione in merito.   Il consiglio direttivo della scrivente associazione, in riferimento alle notizie pubblicate sulla stampa locale, in riferimento alla concessione di un locale uso ufficio con contratto di comodato di cui all’oggetto, intende fare alcune precisazioni: l’articolo 4 dello statuto, l’associazione ha carattere volontario e democratico, non persegue finalità di lu
Massimo Gnagnarini, conoscere Orvieto per governarla

Massimo Gnagnarini, conoscere Orvieto per governarla

Attualità, Città, Commercio, Economia, Focus1, Lavoro, Opinioni, Politica, TopNews, Turismo
Una serie di luoghi comuni e di fake news su come funziona o non funziona Orvieto rischiano di alimentare false piste inutili e dannose per disegnare correttamente il futuro della città. Turismo mordi e fuggi? Falso. A Orvieto funzionano circa 300 alloggi turistici che vengono ceduti con contratti mediamente settimanali. Commercio in coma profondo? Falso. A Orvieto ogni mille abitanti ci sono 25,3 esercizi contro un analogo valore medio regionale pari a 23,1. Redditi in calo? Falso. A Orvieto la percentuale dei contribuenti che dichiara oltre 55.000 euro di reddito è del 4,1% contro un valore medio regionale della medesima fascia pari al 3,3%. Disoccupazione in crescita? Falso. Orvieto con un 8,4% è il sistema locale del lavoro meno penalizzato rispetto a quelli limitrofi. (Chi
MAB-UNESCO/2 Elio Veltri, “il monte Peglia porterà benefici a tutto il territorio”

MAB-UNESCO/2 Elio Veltri, “il monte Peglia porterà benefici a tutto il territorio”

Ambiente, Attualità, Città, Economia, Ficulle, Opinioni, Parrano, San Venanzo, Top0, Turismo
Riceviamo e pubblichiamo una lunga nota di Elio Veltri, per otto anni sindaco di Pavia e ex-parlamentare dell’Ulivo, sulla questione della Riserva MAB-Unesco del Monte Peglia.   Nella crisi della politica, intesa come mezzo per la soluzione dei  problemi e servizio alla collettività, l'iniziativa per il  riconoscimento del Monte Peglia quale patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco, coronata da successo, ha pochi precedenti e ha potuto avere successo grazie al lavoro e alla passione del presidente del comitato promotore avvocato Francesco Paola, dei sindaci e delle amministrazioni comunali che hanno aderito con votazioni unanimi a cominciare da quella di Orvieto, di tante associazioni di cittadini che difendono il territorio e l'ambiente, degli imprenditori che hanno capito l'
Massimo Gnagnarini, “adesso sarebbe in crisi anche il vino di Orvieto?”

Massimo Gnagnarini, “adesso sarebbe in crisi anche il vino di Orvieto?”

Agricoltura, Città, Economia, Focus2, Opinioni
A Orvieto, a sentire gli orvietani, è tutta una crisi: Sarebbe in crisi il turismo salvo scoprire che nel centro storico di Orvieto non c'è più una casa da affittare se non cliccando, da qualunque parte del pianeta vi troviate, sul portale di Airbnb per prenotare un alloggio vacanza, sarebbero in crisi le librerie nonostante i relativi fatturati in crescita e adesso, apprendiamo con stupore, sarebbe in crisi anche il mercato del nostro vino che, con una quota di circa lo 0,1%, concorre a quella produzione nazionale che proprio nel 2017 ha fatto registrare il record storico di vendite superando, per la prima volta, il fatturato dei cugini Vigneron nostri diretti competitori. Ammiro e ho grande rispetto per i viticoltori orvietani che nel tempo sono riusciti a industrializzare un settore
L’Osservatorio sul turismo pensa al prossimo futuro per eventi e promozione

L’Osservatorio sul turismo pensa al prossimo futuro per eventi e promozione

Attualità, Città, Eventi, Focus1, OPT, TopNews, Turismo, Turismo
Si è riunito nuovamente l’osservatorio permanente sul turismo coordinato dall’assessore Andrea Vincenti e composto dai rappresentanti dell’amministrazione, Federalberghi, Confcommercio, Confindustria, Abba (associazione di B&B), Confagricoltura, dirigenti e responsabili degli uffici comunali del comparto e l’assessore al marketing territoriale e promozione, Roberta Cotigni.  All’ordine del giorno, gli aggiornamenti e sviluppi in merito alle azioni di contrasto alle attività ricettive irregolari, nonché la pianificazione in vista della prossima stagione, anche per quanto riguarda la partecipazione a fiere ed eventi promozionali. Da parte dell’amministrazione e degli operatori è stata espressa soddisfazione per i dati in aumento sulle presenze turistiche: il dato positivo dei flussi t
Orvieto per Tutti, i turisti ci sono ma…manca una programmazione vera e un confronto serio dei dati

Orvieto per Tutti, i turisti ci sono ma…manca una programmazione vera e un confronto serio dei dati

Attualità, Città, Economia, Focus2, Opinioni, Orvieto per Tutti, Turismo, Turismo
Riceviamo e pubblichiamo una nota dell'associazione Orvieto per Tutti che presenta i dati su arrivi e presenze dei turisti ad Orvieto in maniera ponderata, cioè esaminando l'incidenza delle strutture che sono state censite e si sono registrate nel corso del 2017 e che, quindi nei dati di raffronto con lo scorso anno non erano presenti.   Siamo ormai al giro di boa dell'anno in corso e siamo in grado di pubblicare la consueta raccolta/raffronto dei dai sui flussi turistici del primo semestre 2018, in rapporto ai rispettivi periodi fin dal 2011. I dati confermano sicuramente che ci stiamo riprendendo dalla flessione dovuta principalmente ai postumi del sisma della fine del 2016, prova ne è che i maggiori risultati positivi si sono riscontrati nei primi mesi del 2018 ma che, via v
Andrea Sacripanti, “sul Palacongressi chiedo una capigruppo e sono pronto a inviare tutto alla Corte dei Conti”

Andrea Sacripanti, “sul Palacongressi chiedo una capigruppo e sono pronto a inviare tutto alla Corte dei Conti”

Attualità, Città, Economia, Politica, Top0, Turismo
Riceviamo e volentieri pubblichiamo una comunicato del consigliere del Gruppo Misto Andrea Sacripanti che ha chiesto una convocazione urgente della commissione capigruppo per discutere del nuovo bando per il Palazzo del Capitano del Popolo   Ho chiesto informalmente al presidente Angelo Pettinacci di convocare d'urgenza una commissione capigruppo in cui venga esaminato il nuovo bando di affidamento del Palazzo dei Congressi che, ad una prima lettura, appare una vera e propria marchetta preelettorale.  Cosa ne pensano in proposito quei Consiglieri del PD il cui voto è stato determinante per la bocciatura del precedente progetto sul presupposto, errato, che il canone di locazione corrispondeva a soli 800 euro annui per 10 anni confondendo volutamente e pretestuosamente il valore del
Palazzo del Capitano del Popolo, pubblicato il nuovo bando di gara.  Germani, “importante il coinvolgimento degli operatori orvietani”

Palazzo del Capitano del Popolo, pubblicato il nuovo bando di gara. Germani, “importante il coinvolgimento degli operatori orvietani”

Attualità, Città, Economia, Politica, Top0, Turismo
Il Comune di Orvieto torna alla carica con il Palazzo del Capitano del Popolo. E’ stato pubblicato dal 7 agosto il nuovo bando pubblico per la concessione in gestione dell’edificio storico denominato Palazzo del Capitano del Popolo di proprietà comunale, per un suo sviluppo quale sede di convegni, esposizioni ed eventi in genere. I soggetti interessati dovranno presentare le proposte di project financing entro le 12 del prossimo 5 ottobre 2018.  I punti salienti che dovranno essere messi in risalto saranno: tipologia di domanda e di eventi, strumenti e canali di marketing tipologia e modalità di gestione dei servizi, professionalità impiegate, ipotesi di risultati attesi, esistenza di eventuali rapporti di partnership con operatori economici privati del settore della ricettività turistica,
Orvieto SmArt, è il progetto che ha vinto il bando regionale presentato da associazioni e imprese orvietane

Orvieto SmArt, è il progetto che ha vinto il bando regionale presentato da associazioni e imprese orvietane

Arte, Associazionismo, Centro Studi Città di Orvieto, Città, Corteo Storico, Economia, Enogastronomia, Focus2, TopNews, Turismo, UJW
Associazioni, fondazione e imprese orvietane si mettono in rete e partecipano ad un bando regionale vincendo.  E’ questa in estrema sintesi la storia di “Orvieto SmArt”, il progetto presentato da TeMa, Centro Studi, Scuola di Musica Adriano Casasole e New Wave srl a valere sul bando regionale “supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori e naturali del territorio, anche attraverso l’integrazione tra imprese delle filiere culturali, creative e dello spettacolo”.  La presentazione ufficiale del progetto ammesso al finanziamento avverrà il prossimo settembre.  L’idea è quella di rendere Orvieto il palcoscenico naturale del territorio dell’intera Area Interna con rappresentazioni e iniziative che andranno dalla musica fino all’eno
Popups Powered By : XYZScripts.com