Teatro Mancinelli

Mancinelli, sabato 24 febbraio “Mio nonno è morto in guerra” di e con Simone Cristicchi

Mancinelli, sabato 24 febbraio “Mio nonno è morto in guerra” di e con Simone Cristicchi

Cultura, Focus2, Spettacoli, Teatro Mancinelli
Si chiama "Mio nonno è morto in guerra" il prossimo spettacolo in cartellone al teatro Mancinelli. Sabato 24, alle 21, infatti, andranno in scena voci, canzoni e memorie della seconda guerra mondiale in un adattamento del cantante Simone Cristicchi, che firma anche la regia dello spettacolo. Appuntamento che fa parte delle celebrazioni per il Giorno del ricordo (10 febbraio). Lo spettacolo è tratto dall'omonimo libro di Cristicchi e racconta vicende di soldati dell’esercito italiano, partigiani scappati sui monti, ma anche civili, uomini e donne, coinvolti nelle vicende belliche della seconda guerra mondiale. Storie di bombardamenti nelle borgate romane, fame, madri coraggiose, prigionieri in Africa, soldati congelati nella ritirata di Russia, lager e lotta partigiana, campi di concentram
Mercoledì 21 febbraio Youth wind ensemble al Mancinelli

Mercoledì 21 febbraio Youth wind ensemble al Mancinelli

Cultura, Focus1, Musica, Spettacoli, Teatro Mancinelli
Mercoledì 21 Febbraio alle 18 il teatro Mancinelli ospiterà il concerto della "Youth wind ensemble" del New England conservatory. Il complesso di fiati dagli Stati Uniti, diretto dal maestro Michael Mucci, giunge a Orvieto dopo una lunga serie di concerti nel mondo. Le esibizioni, infatti, hanno toccato, negli anni, le città italiane di Firenze, Napoli e Roma, il Vaticano, con un concerto a Giovanni Paolo II, numerosi palchi in tutta Europa e nelle principali sale degli Stati Uniti, fra cui anche la mitica Carnegie Hall di New York. Sul palco del Mancinelli suoneranno "Cathedrals" di Kathryn Salfelder,"Old Churches" di Michael Colgrass, "Crown imperial march" di William Walton, "Funiculi funicula rhapsody" di Luigi Denza, per l'arrangiamento di Yo Goto, "Florentiner March" di Julius Fuci
Per il Giorno del Ricordo il 24 febbraio al Mancinelli Simone Cristicchi con “Mio nonno è morto in guerra”

Per il Giorno del Ricordo il 24 febbraio al Mancinelli Simone Cristicchi con “Mio nonno è morto in guerra”

Cultura, Focus1, Teatro Mancinelli, TopNews
Dopo la Giornata della Memoria celebrata dal Teatro Mancinelli di Orvieto con Chiusa dentro e lo spettacolo La Paranza del bambini presentato in occasione della Giornata contro il bullismo, nell’ambito delle iniziative legate al Giorno del Ricordo un altro spettacolo dal forte impatto tematico avvalora la mission formativa-culturale dell’Associazione TEMA.  Celebrato ogni anno il 10 febbraio, il Giorno del Ricordo è una solennità civile istituita, con legge 30 marzo 2004 n. 92, per conservare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati del secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.  In programma, in occasione di questa giornata commemorativa, lo spettacolo “Mio Nonn
Al Teatro Mancinelli lo spettacolo “La paranza dei bambini” nella “Giornata contro il bullismo”

Al Teatro Mancinelli lo spettacolo “La paranza dei bambini” nella “Giornata contro il bullismo”

Cultura, Focus1, Spettacoli, Teatro Mancinelli
 GIORNATA CONTRO IL BULLISMO: Al Teatro Mancinelli martedì 6 febbraio alle ore 21 va in scena LA PARANZA DEI BAMBINI dal romando di ROBERTO SAVIANO  • Martedì matinée GRATUITA per le scuole   In occasione della Giornata contro il bullismo e il cyberbullismo, martedì 6 febbraio alle ore 21 al Teatro Mancinelli di Orvieto va in scena LA PARANZA DEI BAMBINI di Roberto Saviano e Mario Gelardi, ispirato al libro omonimo dello scrittore napoletano, un progetto del Nuovo Teatro Sanità co-prodotto da Marche Teatro e Teatro Carcano Centro d’Arte Contemporanea in partnership con AMREF. Nella stessa giornata alle ore 10 è in programma anche una matinée GRATUITA riservata alle scuole secondarie di II grado, nell’ambito del progetto Scuole a Teatro proposto alle scuole dal CdA dell’Associa
Domenica 4 risate assicurate a teatro con Paola Minaccioni.  A gennaio sold out per Peppe e Toni Servillo

Domenica 4 risate assicurate a teatro con Paola Minaccioni. A gennaio sold out per Peppe e Toni Servillo

Focus1, Spettacoli, Teatro Mancinelli
Il 4 febbraio al Teatro Mancinelli sarà di scena l’attrice comica romana Paola Minaccioni.  Nel suo spettacolo, “Paola Minaccioni Live”, darà vita ai suoi personaggi più noti nati in tv e alla radio.  La stessa autrice definisce il suo spettacolo “un’istantanea sui nostri tempi, una pausa dalla nostra quotidianità, per ridere insieme, anche e soprattutto di noi”. Paola Minaccioni si è diplomata al Centro sperimentale di cinematografia approfondendo poi gli studi a Mosca. Ha vinto il Nastro d’Argento nel 2014 come miglior attrice non protagonista e il Cine ciak d’oro Best comedian nello stesso anno con “Allacciate le cinture” del regista Ferzan Ozpetek.  Attualmente è al cinema con “Benedetta Follia” di Carlo Verdone, mentre in radio è su Radio2 con il Ruggito del Coniglio e 610. L’appu
Sabato 27 gennaio al Mancinelli “La Parola Canta” di Toni e Beppe Servillo

Sabato 27 gennaio al Mancinelli “La Parola Canta” di Toni e Beppe Servillo

Cultura, Spettacoli, Teatro Mancinelli
Dopo il grande successo de “Le voci dentro”, torna il sodalizio artistico dei fratelli Toni e Beppe Servillo. Sabato 27 gennaio, alle 21, saranno i protagonisti dello spettacolo “La parola canta” accompagnati dai loro ormai collaudatissimi musicisti i Solis String Quartet. Non si tratta solo di recitazione e neanche solo di musica. I due interpreti metteranno in scena un vero e proprio recital per celebrare Napoli con una festa in cui, attraverso poesie cantate e canzoni recitate, renderanno omaggio ad alcuni dei più grandi personaggi della cultura partenopea da Eduardo de Filippo a Raffaele Viviani, da E.A. Mario (Giovanni Ermete Gaeta) a Libero Bovio, fino a voci contemporanee come quelle di Enzo Moscato, Mimmo Borrelli e Michele Sovente. Un filone inesauribile di fantasia e ricchezza p
Giornata della memoria, il 26 gennaio “Chiusa dentro” al Mancinelli

Giornata della memoria, il 26 gennaio “Chiusa dentro” al Mancinelli

Cultura, Focus2, Spettacoli, Teatro Mancinelli
Anche il teatro Mancinelli e l'associazione TeMa aderiscono agli eventi speciali da celebrare in occasione della Giornata della Memoria, ricorrenza, che cade il 27 gennaio, dell'abbattimento dei cancelli di Aushwitz e dal duemila, con le legge 211, data riconosciuta dalle Nazioni Unite in ricordo della Shoah. In particolare, venerdì 26 gennaio, alle 10, lo spazio teatrale orvietano ospiterà, per il ciclo "Scuole a teatro", "Chiusa dentro". Lo spettacolo, approvato e sostenuto dalla fondazione Anna Frank di Basilea, è appunto ispirato alla vicenda narrata nel celebre diario manifesto della persecuzione degli ebrei in Europa e vedrà sul palco undici attori diretti da Patrick Rossi Gastaldi e Barbara Chiesa.  
Mancinelli, largo alla signora del teatro. In scena, domenica 21 gennaio, Lina Sastri

Mancinelli, largo alla signora del teatro. In scena, domenica 21 gennaio, Lina Sastri

Cultura, Eventi, Focus2, Teatro Mancinelli
Prosegue la stagione di prosa al teatro Mancinelli di Orvieto. Questa volta di scena un grande nome del teatro italiano e della canzone partonopea. Si tratta di Lina Sastri che, domenica 21 gennaio alle 17, sarà mattatrice del suo "Appunti di viaggio - Biografia in musica". Sulla scena nuda dominata dalla scultura di Pulcinella, creazione preziosa del maestro Alessandro Kokocinski, proiezioni e immagini della lunga carriera della Sastri costellata da incontri indimenticabili con grandi personalità artistiche del nostro paese, da Eduardo a Patroni Griffi, da Roberto De Simone ad Armando Pugliese, con poeti e drammaturghi, autori e registi come Nanni Moretti, Nanni Loy, Carlo Lizzani, Woody Allen e Giuseppe Tornatore. Con i ricordi raccontati in parole, immancabile sarà la musica. Nello spe
Al Mancinelli “Se tu avessi parlato Desdemona” 🗓

Al Mancinelli “Se tu avessi parlato Desdemona” 🗓

Cultura, Eventi, Spettacoli, Teatro Mancinelli
Enrica Rosso nel monologo con cui il personaggio di Shakespeare ribalta la storia  Dopo la chiusura di Umbria Jazz Winter #25, al Teatro Mancinelli di Orvieto la programmazione della Stagione Teatrale 2017 – 2018 riprende con uno spettacolo dedicato a Shakespeare. Venerdì 19 gennaio, con doppia recita alle 20.30 e alle 22, va in scena SE TU AVESSI PARLATO DESDEMONA. L’ultimo quarto d’ora nella camera da letto del generale Otello, della scrittrice tedesca Christine Bruckner. Ideato e interpretato da ENRICA ROSSO, con interventi visivi di Massimo Achilli e la collaborazione di Carla Ceravolo per la scena e di Metella Raboni per il costume, è un monologo su un tema purtroppo di bruciante attualità. Creando Desdemona Shakespeare ci consegna la prima vittima di femminicidio della storia. Ic
Massimo Dapporto, un borghese piccolo piccolo, una drammatica storia italiana sempre attuale

Massimo Dapporto, un borghese piccolo piccolo, una drammatica storia italiana sempre attuale

Focus2, Spettacoli, Teatro Mancinelli
Massimo Dapporto è il borghese piccolo piccolo.  Uno spettacolo delicato, drammatico e attuale.  Il romanzo di Cerami è stato portato in scena il 19 al Teatro Mancinelli da un Massimo Dapporto di altissima qualità.  L’idea scenica di avere i tre ambienti principali sempre presenti, con le luci che guidano attraverso il palcoscenico come fossero degli indicatori del dramma.  Una cronaca scritta negli anni ’70 ma sempre attuale.  I sogni della famiglia media per il proprio figlio, il posto fisso, i risparmi, la raccomandazione; pregi e difetti della classe media italiana.  Dapporto raffigura il burocrate anziano anche nell’atteggiamento, nella camminata, nei comportamenti familiari. La famiglia è centrale con il figlio come fulcro della vita dei genitori che sognano l’impiego nello stess