Arte

“Orvieto in Fiore”. Presentati in Comune i bozzetti delle infiorate per l’edizione 2018

“Orvieto in Fiore”. Presentati in Comune i bozzetti delle infiorate per l’edizione 2018

Arte, Attualità, Città, Cultura, Focus1, Scuola
“Orvieto in Fiore” 2018: presentati e premiati i bozzetti delle infiorate realizzati dagli studenti delle Scuole Superiori della Città sul tema “Siamo ciò che accogliamo” Alla presenza del Vescovo di Orvieto/Todi Mons. Benedetto Tuzia e dell’Assessore alla Cultura Alessandra Cannistrà si è svolta ieri pomeriggio nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale la presentazione dei bozzetti delle infiorate realizzati dagli studenti delle classi II A, II B, II C e III C del Liceo Artistico e la premiazione dei migliori selezionati tra quelli elaborati dai ragazzi del Liceo Classico, Liceo Scientifico e dell’Istituto Professionale. Leonardo Mariani, presidente dell’Associazione Comitato dei Quartieri ha introdotto il tema proposto quest’anno da Monsignor Tuzia “Siamo ciò che accogliamo” che h
Necropoli del Crocifisso del Tufo: il nuovo orario vallo a spiegare ad un turista, magari straniero

Necropoli del Crocifisso del Tufo: il nuovo orario vallo a spiegare ad un turista, magari straniero

Arte, Città, Cultura, Opinioni, Top0, Turismo
Riceviamo e volentieri pubblichiamo un articolo di Claudio Bizzarri, archeologo e coordinatore di Arizona University a Orvieto Dispiace che, per problemi di personale, il maggior sito archeologico della città sia ridotto ad aperture a dir poco rocambolesche. Dispiace doppiamente in quanto la necropoli è inserita nel pacchetto della Carta Unica, i cui operatori dovranno essere certi di spiegare bene all’acquirente, specialmente se straniero, che uno dei complessi funerari più importanti d’Etruria è aperto a singhiozzo e, a seconda del ritmo del singhiozzo, c’è una interessante alternanza fra domeniche e mercoledì. Dispiace anche che il Parco Archeologico, legato al percorso dell’Anello, si sia sentito obbligato ad apporre istruzioni per la visita lungo il tracciato, nel tentativo di evi
Il 28 aprile a Corbara si parla del porto romano di Pagliano inserito nel progetto Art-Bonus

Il 28 aprile a Corbara si parla del porto romano di Pagliano inserito nel progetto Art-Bonus

Arte, Associazionismo, Attualità, Cultura, Focus1
Il 28 aprile alle 16,30 alla ex-scuola elementare di Corbara, sede dell’associazione culturale Il Giglio, si parla di Pagliano, importante sito archeologico di epoca romana.  Dopo l’alluvione del 2012 che ha compromesso l’intera area, gli archeologi hanno iniziato una dura e importante opera di recupero.  Il sito di Pagliano è stato inserito nella lista dei beni da tutelare nell’ambito del progetto “Art-Bonus” dal Comune di Orvieto.  Pagliano non è solo un porto di epoca romana ma è ormai chiaro che è stato il cardine produttivo e commerciale dell’intero territorio orvietano in epoca romana.  Durante la giornata saranno esposti i risultati delle recenti ricognizioni esplorative e verranno discusse dagli esperti e dagli archeologi i risultati delle campagne di scavo a partire dal diciann
Vitercomix, storia di un grande successo. La prima edizione “sfonda” le 2mila presenze, Cannavò e la sua squadra fanno centro

Vitercomix, storia di un grande successo. La prima edizione “sfonda” le 2mila presenze, Cannavò e la sua squadra fanno centro

Arte, Cultura, Dentro la Città, Focus2, Video
Una scommessa vinta, questo è Vitercomix. Prima edizione che cattura consensi. Centrato l'obiettivo fissato alla prima conferenza stampa, su domanda de La Fune, dal direttore artistico Marco Cannavò: 2mila presenze. Traguardo raggiunto già alla prima giornata. fonte La Fune, 16 Apr 2018 Una scommessa vinta, questo è Vitercomix. Prima edizione che cattura consensi. Centrato l’obiettivo fissato alla prima conferenza stampa, su domanda de La Fune, dal direttore artistico Marco Cannavò: 2mila presenze. Traguardo raggiunto già alla prima giornata. E’ stato un buon fine settimana quello appena trascorso. Bel via vai in quel di Valle Faul, dove la Fondazione Carivit (sempre attenta a quello di positivo che si muove sul territorio) ha messo a disposizione dell’associazione organizzatrice gl
Sold out al Mancinelli per la matinée di ‘Per questo mi chiamo Giovanni’

Sold out al Mancinelli per la matinée di ‘Per questo mi chiamo Giovanni’

Arte, Attualità, Città, Cultura, Focus1, Persone, Scuola, Teatro Mancinelli
Per questo mi chiamo Giovanni della Compagnia Attori & Tecnici, in scena stamattina al Teatro Mancinelli di Orvieto, chiude la rassegna di spettacoli gratuiti proposta nell’ambito della Stagione Teatrale 2017-2018, alla quale hanno partecipato oltre 2.300 studenti delle scuole secondarie di I e Ii grado di Orvieto e del comprensorio.  Il Consigliere TEMA Cristina Calcagni, che ha curato il progetto Scuole a Teatro, commenta così la grande soddisfazione per il successo dell’iniziativa: "Si chiude con una standing ovation lo spettacolo Per questo mi chiamo Giovanni, in programma stamattina (13 aprile) al T eatro Mancinelli di Orvieto come secondo appuntamento dedicato al contrasto della mafia e alla commemorazione di tutti quegli uomini e quelle donne servitori dello Stato c
A Lussemburgo conferenza dal titolo “Orvieto: a secret jewel in the heart of Italy”

A Lussemburgo conferenza dal titolo “Orvieto: a secret jewel in the heart of Italy”

Arte, Cultura, TopNews
“Orvieto: a secret jewel in the heart of Italy” - History, art, food and nature: a slow city where living is good  • Giovedì 19 aprile ore 18:00 al Musée national d’histoire et d’art Luxembourg Conferenza organizzata da Camera di Commercio Italo-Lussemburghese, Ambasciata d’Italia, Comune di Orvieto e Musée national d’histoire et d’art Luxembourg • La giornata dedicata alla Città di Orvieto (ON/AF) – ORVIETO – Come precedentemente annunciato, in occasione della mostra sui reperti provenienti dagli scavi archeologici di Campo della Fiera di Orvieto intitolata “Le lieu céleste. Les Étrusques et leurs dieux. Le sanctuaire fédéral d’Orvieto” allestita fino al 2 settembre prossimo al Musée national d’histoire et d’art a Lussemburgo, la Camera di Commercio Italo-Lussemburghe
Accordo tra CSCO e Palazzo Spinelli Group per restauro, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale

Accordo tra CSCO e Palazzo Spinelli Group per restauro, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale

Arte, Centro Studi Città di Orvieto, Cultura, Focus2
E’ stato stipulato nella giornata del 29 marzo l’accordo di cooperazione tra la Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto” e PSG – Palazzo Spinelli Group (www.palazzospinelli.org), al quale fa capo uno dei più importanti centri privati di restauro e di alta formazione sul restauro di opere d’arte in Italia e nel mondo, con sede centrale a Firenze e succursali a Dubrovnik, Tirana, Città del Messico, San Paolo del Brasile, Shanghai, Seul, Tokyo. L’accordo di cooperazione sottoscritto dai presidenti delle due istituzioni culturali, Matteo Tonelli ed Emanuele Amodei, è finalizzato all’attivazione di percorsi formativi nell’ambito della conservazione e restauro dei reperti archeologici, ceramici, metallici, lignei, vitrei e lapidei: corsi brevi estivi, corsi di specializzazione, corsi
A Orvieto non c’è più il FAI. Perché?

A Orvieto non c’è più il FAI. Perché?

Arte, Cultura, Focus2, Opinioni
Riceviamo e pubblichiamo a firma di Franco Raimondo Barbabella (per CoM, Comunità in Movimento) Oggi e domani si svolgono in tutt’Italia le Giornate di Primavera del FAI, l’associazione nata con la missione di far conoscere l’ambiente storico e artistico che ci circonda e che solo con la partecipazione attiva dei cittadini può essere difeso, curato e valorizzato. Più di mille siti saranno aperti per essere visitati con la guida spesso di giovani ciceroni. In Umbria si potranno visitare una cinquantina di luoghi, concentrati soprattutto a Perugia e a Terni. Vicino a noi ci sarà Bolsena: sarà aperta ai tesserati l’isola Bisentina. Non ci sarà Orvieto. Non so perché. A gennaio si è saputo che la Direzione Regionale FAI Umbria aveva deciso di chiudere il Gruppo FAI di Orvieto. I giovani pr
“Art Bonus” anno primo, tante iniziative per diventare tutti mecenati

“Art Bonus” anno primo, tante iniziative per diventare tutti mecenati

Arte, Cultura, Focus2
E’ iniziata il 21 marzo la Settimana dell’Arte: Siamo tutti Apprendisti Mecenati, che si concluderà il 27 marzo e promossa dall’assessorato alla Cultura, allo scopo valorizzare ed animare i progetti inseriti sulla piattaforma “Art Bonus”, con incontri ed eventi attraverso cui approfondire e far comprendere meglio le potenzialità di questo strumento per la salvaguardia dell’eredità storica e monumentale e l’importanza della collaborazione pubblico-privato stimolando la crescita culturale della città. L’appuntamento con la “Settimana dell’Arte” ricorrerà ogni anno in coincidenza con il 21 marzo e il primo fine settimana seguente. L’iniziativa si ispira all’art. 9 della Costituzione “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e
Art Bonus, in part bonum. Alla ricerca del mecenate (del tempo) perduto

Art Bonus, in part bonum. Alla ricerca del mecenate (del tempo) perduto

Arte, Cultura, Focus2, Opinioni, Spettacoli
di Gianluca Foresi Con estrema gioia accolgo l’istituzione e lo svolgimento ad Orvieto della Settimana dell’Arte, legata all’Art Bonus, istituito nel 2014, che permette a cosiddetti mecenati di effettuare delle erogazioni liberali in denaro per sostenere e favorire il patrimonio culturale e lo spettacolo. Aggiungo che tali erogazioni non sono fine a se stesse o a fondo perduto, diciamo cosi, ma danno diritto al credito di imposta. In queste giornate si sottolinea l’importante presenza del volontariato, grazie ad un paio di iniziative, inserite nel cartellone generale, che avranno come protagonisti volontari dell’arte e gli studenti dell’IISACP. Encomiabile dunque l’averli inseriti tra gli attori di questa settimana. Fin qui tutto bene e tutto estremamente interessante e condivisibile,
Popups Powered By : XYZScripts.com