Cultura

Pd, Siamo Orvieto e Civica e Riformista rispondono al sindaco su Csco e TeMa, “noi siamo pronti”

Pd, Siamo Orvieto e Civica e Riformista rispondono al sindaco su Csco e TeMa, “noi siamo pronti”

Centro Studi Città di Orvieto, Focus2, Politica, Teatro Mancinelli
Riceviamo e pubblichiamo una nota congiunta di PD, Siamo Orvieto, Civica e Riformista in risposta al comunicato del sindaco su nomine in Csco e Tema.   In data 3 ottobre, i gruppi di minoranza Siamo Orvieto, PD e Lista civica e riformista, in risposta alla richiesta del sindaco, depositavano presso il Comune di Orvieto, facendola protocollare, la nota con cui segnalavano due nominativi per la nomina a consiglieri della Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto. Da quel giorno, nessuna comunicazione è pervenuta da parte del sindaco che, come si evince dal comunicato dalla stessa diramato, farebbe ricadere la responsabilità del ritardo nella nomina dei componenti del CdA del Centro Studi, con tutte le conseguenze negative che ne conseguono, in capo all’opposizione che, a suo d
Roberta Tardani, “TeMa, è doveroso prendere decisioni anche dolorose.  CSCO, noi siamo pronti, la minoranza litiga sul suo rappresentante”

Roberta Tardani, “TeMa, è doveroso prendere decisioni anche dolorose. CSCO, noi siamo pronti, la minoranza litiga sul suo rappresentante”

Centro Studi Città di Orvieto, Politica, Teatro Mancinelli, Top0
Alle prese di posizione e alle notizie di stampa di queste ore inerenti le nomine nei CdA del Centro Studi “Città di Orvieto” e di TeMa, con particolare riferimento alla situazione di quest’ultima, il sindaco di Orvieto, Roberta Tardani interviene con alcune precisazioni piuttosto dure.  TeMa La sera di mercoledì 9 ottobre  il sindaco ha partecipato al CdA dell’associazione TeMa durante il quale ha preso atto delle dimissioni di tutti i consiglieri. Nella stessa riunione ha chiesto e fatto mettere a verbale che venisse convocata d’urgenza l’assemblea dei soci.   Non avendo ad oggi il CdA provveduto alla convocazione, questa mattina è stata formalizzata una richiesta ufficiale via Pec con la richiesta di convocazione nei termini indicati dallo statuto con all’ordine del giorno: dimiss
Pino Strabioli, “facciamo la stagione teatrale e risolviamo la questione TeMa, ma non chiudiamo il teatro”

Pino Strabioli, “facciamo la stagione teatrale e risolviamo la questione TeMa, ma non chiudiamo il teatro”

Teatro Mancinelli, Top0
Pino Strabioli ha guidato la stagione teatrale di TeMa in questi ultimi anni con maestria a competenza.  Tutto il consiglio di amministrazione appena dimessosi ha operato con passione, competenza e, è bene sottolinearlo, a titolo completamente gratuito per offrire alla città una stagione teatrale di qualità, eventi per le scuole grazie all’impegno profuso in questi anni da Cristina Calcagni e spunti per riflettere sugli errori e gli orrori del passato, basti ricordare Simone Cristicchi e gli spettacoli dedicati alla lotta contro le mafie.  Oggi l’esperienza di TeMa, o almeno del cda, sembra giunta al capolinea ma Strabioli teme per la stagione.  “A Orvieto con uno dei teatri ottocenteschi più belli sarebbe un delitto non avere una stagione teatrale”. Perché Pino Strabioli si è dimesso d
Roberta Tardani, “prendo atto delle dimissioni del cda di TeMa e ho chiesto la convocazione dell’assemblea dei soci”

Roberta Tardani, “prendo atto delle dimissioni del cda di TeMa e ho chiesto la convocazione dell’assemblea dei soci”

Cultura, Focus1, Politica, Teatro Mancinelli
La prima conferma ufficiale delle dimissioni del consiglio di amministrazione di TeMa arriva direttamente dal sindaco Roberta Tardani.  Il primo cittadino ha spiegato che "preso atto delle dimissioni dell'intero consiglio ho immediatamente chiesto la convocazione dell'assemblea dei soci che dovrà essere indetta dal consiglio stesso, seppur dimissionario, perché in regime di prorogatio deve comunque assicurare l'ordinaria amministrazione e lo svolgimento delle attività degli organi sociali". Nella seduta del 9 ottobre si sono dimessi: Cristina Calcagni (vice presidente), Pino Strabioli, Roberta Mattioni ed Emanuele Leonardi, mentre il presidente Stefano Paggetti si era già dimesso in precedenza.  
TeMa, il cda si dimette.  E la stagione teatrale che fine farà?

TeMa, il cda si dimette. E la stagione teatrale che fine farà?

Cultura, Spettacoli, Top0
Il 9 ottobre si è tenuto un cda della TeMa piuttosto movimentato e alla fine, manca l'ufficialità, sembra che i consiglieri rimasti si siano tutti dimessi.  Fin qui la cronaca dei fatti e degli avvenimenti.  Ma ora cosa può succedere?   Intanto c'è attesa per conoscere i risultati della ricognizione e delle perizia del consulente esterno fortemente voluto dall'attuale sindaco per individuare una via d'uscita che sia il meno traumatica possibile.  Nel frattempo, così come aveva precedentemente dichiarato lo stesso Pino Strabioli sempre a OrvietoLife, "la stagione è pronta siamo in attesa che venga dato il via libera".  Da qui partiamo.  E' metà ottobre, periodo in cui, di solito la campagna abbonamenti è già avviata e il cartellone pubblicato.  Ad oggi nulla di tutto ciò.  Politicamente è c
Matteo Tonelli, “nell’interesse del CSCO si proceda rapidamente al rinnovo del consiglio”

Matteo Tonelli, “nell’interesse del CSCO si proceda rapidamente al rinnovo del consiglio”

Centro Studi Città di Orvieto, Città, Focus1
Riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera inviata da Matteo Tonelli, presidente uscente del CSCO al sindaco, in cui chiede di procedere rapidamente al rinnovo del consiglio che attualmente è dimissionario.   Nonostante sia trascorso ormai quasi un mese dalle dimissioni del Consiglio di Amministrazione del Centro Studi Città di Orvieto, peraltro ampiamente annunciate da tempo, mi vedo costretto ad intervenire tuttora come Presidente, perché come previsto dalla legge l’amministratore dimissionario resta in carica seppure con una funzione puramente formale fino a che non sarà insediato il nuovo in sostituzione. Perciò in questa fase di prorogatio io, da ex presidente, mi trovo attualmente senza un Consiglio di Amministrazione, senza alcun potere gestionale ma, per contro
Il “vecchio” gruppo Fai di Orvieto scrive al sindaco: “il nuovo gruppo ci ha escluso”

Il “vecchio” gruppo Fai di Orvieto scrive al sindaco: “il nuovo gruppo ci ha escluso”

Attualità, Città, Cultura, Focus1, Opinioni
Riceviamo e pubblichiamo una nota a firma del vecchio gruppo Fai di Orvieto Gentile Sindaco, abbiamo saputo che il 7 ottobre prossimo parteciperà alla Conferenza Stampa che il Fai Fondo Ambiente Italiano ha convocato, comunicando che “il Fai riprenderà le attività a Or-vieto e nelle zone limitrofe” e invitando giornalisti, operatori della comunicazione ma anche orvietani iscritti al Fai e privati cittadini. Nessuno dei 30 volontari del Gruppo FAI Orvieto 2008-2017 è stato contattato, nonostante anche i rapporti personali e professionali diretti con Roberta Mattioni che firma l’invito. Siamo convinti che una città d’arte come Orvieto sia bacino vocato e fertile per il volontariato culturale, ancor più sensibilizzato da 10 anni di attività del Fai. Dieci anni in cui il Gruppo orviet
Adriana Pannitteri presenta il suo giallo d’esordio al Vetrya Corporate Campus sabato 12 ottobre

Adriana Pannitteri presenta il suo giallo d’esordio al Vetrya Corporate Campus sabato 12 ottobre

Cultura, Focus2, Libri, OPT
Sabato 12 ottobre ore 17,30 al Vetrya Corporate Campus si terrà la presentazione di "Cronaca di un delitto annunciato", il primo libro di Adriana Pannitteri, giornalista del Tg1.  Il protagonista del giallo d'esordio del volto noto della RAI è Antonio, carabiniere siciliano trasferito al nord di buoni natali e ideali rigorosi e che pensa che la vita sia destinata a procedere lungo binari rassicuranti con alle spalle una bella famiglia. Ma ad un certo punto tutto cambia e Antonio si trasforma in un mostro.  La data è di quelle indimenticabili e tragica, l'11 settembre del 2001.  Il mondo sta cambiando e anche Antonio inizia il suo in maniera repentina.    Liberamente ispirato a una storia vera, il romanzo si dipana attraverso lo scambio di lettere con Maria Grazia, una giornalista di una im
Oltre 80.000 visitatori alla mostra fotografica sulle api. Il convegno 🗓

Oltre 80.000 visitatori alla mostra fotografica sulle api. Il convegno 🗓

Ambiente, Animali, Cultura, Eventi, Focus1
La mostra fotografica "Dai fiori al miele. Api, noi e il futuro del mondo" allestita nella centralissima Chiesa di San Giuseppe sta riscuotendo grandi consensi ed interesse da parte di migliaia di visitatori provenienti da ogni parte del mondo che hanno lasciato nei  numerosi registri della mostra dediche che attestano il grande interesse verso il mondo delle api e delle loro problematiche esistenziali. In visita anche molte autorità politiche, civili, militari e religiose e tantissime associazioni nazionali e internazionali a tutela delle api. L'originale percorso espositivo, ideato e curato da Maria Assunta Pioli, in occasione di "Orvieto in Fiore" sarà prorogato fino a domenica 27 ottobre. La manifestazione ha il patrocinio della Provincia di Terni, del Comune di Orvieto, del Comit
Filarmonica “Mancinelli”: nasce la banda giovanile con il progetto “SaraBanda”

Filarmonica “Mancinelli”: nasce la banda giovanile con il progetto “SaraBanda”

Cultura, Musica, TopNews
La Filarmonica “Luigi Mancinelli” di Orvieto, la banda cittadina, “sta invecchiando” (in fondo se ne fa risalire la nascita nel 1846) e ha bisogno di nuove leve che possano dare una mano ai musicisti più anziani e quale migliore idea se non quella di inventarsi una “banda giovanile” che possa costituire una specie di vivaio? Detto, fatto. L'idea è venuta al presidente, Massimo Ciotti, idea subito condivisa dalla dirigente dell'Istituto comprensivo Orvieto-Baschi, Antonella Meatta. Il progetto si chiama “SaraBanda” e mira a far innamorare i bambini della primaria della musica tanto da cominciare a studiarla e poi, un giorno chissà, far parte della banda. Nello scorso anno scolastico il progetto è stato presentato agli alunni delle terze classi della primaria “Barzini” di Orvieto e della
Popups Powered By : XYZScripts.com