Persone

Cantiere Orvieto presenta il workshop per educare i bambini alla felicità, il 13 aprile alla Fondazione Cro

Cantiere Orvieto presenta il workshop per educare i bambini alla felicità, il 13 aprile alla Fondazione Cro

Cultura, Eventi, Focus2, OPT, Persone
Da una iniziativa congiunta pensata e promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e dalla Associazione Cantiere Orvieto, nasce l'idea di ospitare il workshop Educare i Bambini alla Felicità.  Partner indispensabile la Scuola di Palo Alto, che da alcuni anni porta in tour per le città italiane la sua competenza in termini di psicologia positiva. Per la prima volta in Umbria, il dottor Marco Masella - fondatore e presidente della Scuola di Palo Alto - parlerà di educazione alla felicità e dell'importanza di far rinascere la felicità umana partendo dai bambini.  "La felicità è un abitudine che si impara da piccoli - si legge nella presentazione del progetto della scuola - e, se ben radicata, ci rende adulti solidi, capaci e soddisfatti. Educare alla felicità è possibile e rappr
Stefano Melone. Che fine ha fatto la targa in sua memoria?

Stefano Melone. Che fine ha fatto la targa in sua memoria?

Attualità, Città, Persone, Top0, TopNews
Fine novembre 2017. Il consiglio comunale di Orvieto, su mozione proposta dai gruppi consiliari “Gruppo Misto”, “Identità e Territorio” e “Forza Italia” con la quale si chiedeva al Sindaco di Orvieto di “intitolare alla memoria del Maresciallo elicotterista Stefano Melone i giardini pubblici di Orvieto Scalo (ex scuole medie)" ha approvato all'unanimità. Tutti i consiglieri, nessuno escluso, ha abbracciato la richiesta illustrata in assise dal consigliere Andrea Sacripanti (GM). Fine marzo 2019. Che fine ha fatto quella approvazione? Come mai nessuna targa è ancora stata apposta né presso il giardini dello Scalo né altrove? Come mai ancora non è stato individuato un posto, un "luogo pubblico - come recitava la mozione - degno di tramandare alle future generazioni di orvietani non solo i
Ciao Giuseppe! Il tuo salto più alto ti sia lieve

Ciao Giuseppe! Il tuo salto più alto ti sia lieve

Città, OPT, Personaggi, Persone, Sport, Top0, TopNews
E' sempre un compito difficile quello di provare a ricordare una figura che s'incontrava nel quotidiano, un veloce saluto delle volte, altre ci si fermava per scambiare qualche battuta, per ricordare, per ridere e, magari, prendere in giro la figlia Alessandra.  Eppure prima o poi succede.  Giuseppe Carnevali, bisogna ricordarlo prima di tutto come atleta, perché era il suo vanto, la sua perla, la sua passione.  Oggi più che mai che ha spiccato il salto più alto, il suo vero record.  Ma "Peppe", così lo chiamavamo tutti, giovani e non, era l'appuntamento fisso, con il suo piccolo "bolide" rosso lo trovavi puntuale sul corso ad assaggiare l'aria orvietana verace, poi dal suo amico Reno Montanucci per la colazione d'obbligo, frugale per carità, ma lì un passaggio si faceva sempre.  E un rico
Gianfranco Maria Chiti, il 30 marzo in Duomo la celebrazione per la causa di beatificazione

Gianfranco Maria Chiti, il 30 marzo in Duomo la celebrazione per la causa di beatificazione

Città, OPT, Personaggi, Persone, Top0
Per Padre Gianfranco Maria Chiti ci siamo.  Il 30 marzo alle 16 si terrà in Duomo a Orvieto la cerimonia di chiusura della causa diocesana di beatificazione e canonizzazione del frate-soldato, servo di Dio.    Padre Gianfranco Maria Chiti, il frate-soldato servo di Dio, beato.  Una Santa Messa di ringraziamento verrà celebrata il 31 marzo alle 11 nel convento dei cappuccini di San Crispino da Viterbo, il luogo scelto da padre Chiti per vivere la sua spiritualità. Gianfranco Maria Chiti ha combattuto sul fronte greco-croato e poi in Russia dove era a capo di una compagnia di granatieri di Sardegna.  In Russia il combattente Chiti tornò con una ferita al piede, un congelamento agli arti inferiori e con una medaglia al valor militare.  A testimonianza della vita sempre fuori dagli schemi G
Il CAF Uil pronto a dare informazioni su Quota 100 e reddito di cittadinanza

Il CAF Uil pronto a dare informazioni su Quota 100 e reddito di cittadinanza

Focus2, Lavoro, Persone
La UIL territoriale di Orvieto informa che sono attivi i servizi in merito a Pensioni Quota 100 e Reddito di Cittadinanza. Pensione Quota 100, come funziona: per chi ha compiuto almeno 62 anni di età e ha maturato 38 anni di contributi è possibile accedere alla pensione Quota 100 a partire dal 1 aprile 2019. Per i lavoratori dipendenti pubblici a partire dal 1 agosto 2019.  Chi volesse sapere se può andare in pensione, da quando e con quale importo può rivolgersi al Patronato ITAL della UIL in Corso Cavour 445. I nostri uffici forniranno tutte le risposte e l’aiuto necessario per prendere una decisione giusta. E’ possibile prenotare subito un appuntamento chiamando il numero 0763 341645. Reddito di Cittadinanza: è una misura di contrasto alla povertà che serve ad integrare i redditi
A Orvieto una catena umana intorno al Comune contro il blocco dei porti il 2 febbraio dalle 14

A Orvieto una catena umana intorno al Comune contro il blocco dei porti il 2 febbraio dalle 14

Associazionismo, Focus2, Persone, Politica
Sabato 2 febbraio 2019 dalle 14,00 alle 17,00 autoconvocazione spontanea di cittadini e associazioni per dare vita ad una catena umana attorno a tutti gli edifici di tutti i Comuni Italiani. Questa è l'iniziativa presa da alcuni cittadini che vogliono manifestare contro il blocco dei porti e il divieto assoluto di sbarco dei migranti dalle navi delle ONG e non solo.   Il manifesto è chiaro, "perché abbiamo scelto di resistere alle scelte inumane di chi vorrebbe lasciar morire in mare chi scappa dalla guerra, dalla fame e dalla povertà. Perché non si torni indietro mai più. Porta con te un simbolo del salvataggio in mare.  La manifestazione del 2 febbraio nasce come reazione spontanea di un gruppo di cittadini impegnati nel sociale davanti al quotidiano sfoggio di barbarie e crudeltà. La
Il Sindaco Germani ricorda Mario Andrea Bartolini. Il cordoglio della Castellana

Il Sindaco Germani ricorda Mario Andrea Bartolini. Il cordoglio della Castellana

Attualità, Focus1, Persone
Il Sindaco, Giuseppe Germani ricorda Mario Andrea Bartolini, il cordoglio della Associazione La Castellana. “E’ stato un personaggio di spicco del panorama politico, istituzionale e sociale che ha attraversato con competenza, lungimiranza ed energia gli anni dalla seconda metà del Novecento ai giorni nostri” così il Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani ricorda Mario Andrea Bartolini nel giorno della scomparsa esprimendo vicinanza ai familiari ed amici. “Partito giovane operaio da Orvieto – aggiunge - andò a lavorare a Terni dove divenne segretario della Camera del Lavoro di quella Terni, città operaia, città delle fabbriche. Da lì parte una brillante carriera in ambito parlamentare e successivamente nelle istituzioni locali. Ma a dimostrazione della grande sensibilità v
Reno, il ricordo di Gianni Marchesini

Reno, il ricordo di Gianni Marchesini

Città, Focus2, Opinioni, OPT, Persone
Era un ragazzino Reno quando si trovò coinvolto, ma proprio per caso, in una strage di lampadine  nei tempi in cui si correva a scavezzacollo con i calzoni corti d’estate e d’inverno per i vicoli bui di Orvieto a colpire con la fionda le fioche lampadine, gocce di luce pendenti dai lampioni appesi al tufo delle case.  Per la verità lui non aveva né fionda né sassi e quindi fu spettatore impaurito e alquanto celato con l’ordine tassativo di avvertire se fosse arrivata la Guardia, il terribile Mammanco, forse colui che  ebbe a dire a dei ragazzini vocianti di sberleffi e di urla verso le due di un pomeriggio assolato: “Voe state facendo certi schiamazzi che io oserei definire notturni”. Partì una denuncia contro ignoti e Reno, tramite gli amici, lo venne a sapere. Accadde allora una cosa
Lutto Cittadino per le esequie di Reno Montanucci

Lutto Cittadino per le esequie di Reno Montanucci

Attualità, Persone, Top0
Proclamato il lutto cittadino per domani 21 dicembre 2018 in occasione delle esequie di Nazzareno Montanucci • I funerali si svolgeranno nella Chiesa di Sant’Andrea alle ore 10:00  • Il decreto Nell’intento di  manifestare pubblicamente il cordoglio della Città di Orvieto per l’improvvisa scomparsa di Nazzareno Montanucci e interpretando il sentimento unanime dell’Amministrazione e dell’intera cittadinanza, profondamente colpite per la perdita di una persona di straordinaria umanità e generosità di cui si ricordano le doti intellettuali e morali e l’importante ruolo svolto nella comunità locale, dove la gestione della sua storica attività ha rappresentato un punto di riferimento e di aggregazione, nonché di vanto per tutti i concittadini, il Sindaco, Giuseppe Germani ha decretato il
Omaggio a Piergiorgio Maoloni, mostra a Palazzo dei Sette e progetti per il futuro

Omaggio a Piergiorgio Maoloni, mostra a Palazzo dei Sette e progetti per il futuro

Città, Cultura, Focus1, Mostre, OPT, Personaggi, Persone
Orvieto rende omaggio a Piergiorgio Maoloni (1938-2005), il più celebre designer di giornali, uno dei padri della moderna grafica editoriale italiana, con una serata speciale che sarà anche occasione per presentare al pubblico il progetto "Archivio Maoloni" e lo spazio ad esso riservato in Palazzo dei Sette, oggi cantiere aperto e in lavorazione.  “Orvieto, la Città Narrante – spiega l’Assessore alla Cultura, Alessandra Cannistrà - ha finalmente ritrovato consapevolezza dello straordinario lascito culturale rappresentato dall’archivio professionale di Piergiorgio Maoloni depositato dopo la sua scomparsa presso il Comune. La sua opera vive tuttora e i suoi progetti per la città si mantengono attuali ed efficacemente comunicativi. L’impegno è adesso quello di rendere fruibile il fondo docume
Popups Powered By : XYZScripts.com