Parrano

MAB-UNESCO/3 Lettera aperta ai sindaci e ai gruppi consiliari.  Franco R. Barbabella spiega il perché dei suoi dubbi

MAB-UNESCO/3 Lettera aperta ai sindaci e ai gruppi consiliari. Franco R. Barbabella spiega il perché dei suoi dubbi

Ambiente, Associazionismo, Attualità, Città, Ficulle, Opinioni, Parrano, Politica, San Venanzo, Top0, Turismo, Turismo
Una nuova lettera aperta da parte di Franco Raimondo Barbabella al sindaco di Orvieto e ai gruppi consiliari sempre sulla questione MAB-Unesco e in particolare sulla titolarità del parco e del logo.   Vedo che il Sindaco di Orvieto non ritiene di dover chiarire quanto a mio avviso andrebbe invece ben chiarito non tanto a me quanto alla generalità dei cittadini, o almeno a quella parte di essi che non si accontenta di generalgeneriche espressioni di soddisfazione per un’abile operazione di privatizzazione del Peglia. Una ricchezza questo nostro monte che certo ci piace salvaguardare e valorizzare, ma non cedendone la gestione ad un soggetto privato e soprattutto non in contrapposizione al nostro centro storico a al suo patrimonio storico artistico e naturale da concepire e trattare
MAB-UNESCO/2 Elio Veltri, “il monte Peglia porterà benefici a tutto il territorio”

MAB-UNESCO/2 Elio Veltri, “il monte Peglia porterà benefici a tutto il territorio”

Ambiente, Attualità, Città, Economia, Ficulle, Opinioni, Parrano, San Venanzo, Top0, Turismo
Riceviamo e pubblichiamo una lunga nota di Elio Veltri, per otto anni sindaco di Pavia e ex-parlamentare dell’Ulivo, sulla questione della Riserva MAB-Unesco del Monte Peglia.   Nella crisi della politica, intesa come mezzo per la soluzione dei  problemi e servizio alla collettività, l'iniziativa per il  riconoscimento del Monte Peglia quale patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco, coronata da successo, ha pochi precedenti e ha potuto avere successo grazie al lavoro e alla passione del presidente del comitato promotore avvocato Francesco Paola, dei sindaci e delle amministrazioni comunali che hanno aderito con votazioni unanimi a cominciare da quella di Orvieto, di tante associazioni di cittadini che difendono il territorio e l'ambiente, degli imprenditori che hanno capito l'
MAB-Unesco/1 Barbabella, non sono bastati 34 minuti di trasmissione, “privatizziamo tutto e rinunciamo alle funzioni di governo?”

MAB-Unesco/1 Barbabella, non sono bastati 34 minuti di trasmissione, “privatizziamo tutto e rinunciamo alle funzioni di governo?”

Ambiente, Attualità, Ficulle, Opinioni, Parrano, San Venanzo, Top0, Turismo
Riceviamo e pubblichiamo da parte di Franco Raimondo Barbabella la lettera aperta al Sindaco di Orvieto Giuseppe Germani   Caro Sindaco, mi dispiace costringerti a leggermi nel caldo ferragostano, ma mi sembra una indefettibile necessità dopo aver visionato anche io nello stesso caldo il video che con la sapiente gestione di Antonello Romano è stato costruito e pubblicato su OrvietoSì per rispondere alle perplessità da me esposte sull’operazione Monte Peglia sito MAB Unesco. Sinceramente, 34 minuti di intenso impegno tuo, dell’avvocato Paola e del colonnello Palescandolo mi sono sembrati una cosa un po’ esagerata: davvero troppa grazia, poteva bastare una semplice nota chiarificatrice. Ma forse una precisa risposta scritta non era possibile, meglio una chiacchierata. Comunqu
Franco Raimondo Barbabella, “confermate le mie perplessità sull’operazione Peglia-Unesco”

Franco Raimondo Barbabella, “confermate le mie perplessità sull’operazione Peglia-Unesco”

Ambiente, Ficulle, Parrano, San Venanzo, Top0, Turismo
Riceviamo e volentieri pubblichiamo a firma Franco Raimondo Barbabella una nota sulla nuova Riserva Mab-Unesco del Monte Peglia.  Sono perplessità riguardanti soprattutto la proprietà del marchio e del logo che, ad ora e salvo prova contraria, sembrerebbero nelle disponibilità di un privato.   La pubblicazione (che si può leggere sui giornali on line) del messaggio di saluto del Comandante del CUFA, Generale Antonio Ricciardi, all’Associazione Monte Peglia per Unesco e al Comitato non fa altro che confermare e rafforzare le perplessità che ho manifestato alcuni giorni fa con un apposito intervento.  Nulla da eccepire ovviamente né sulla lettera né sulla sua trasmissione a chi ha promosso l’iniziativa. Interessante invece la sua pubblicazione, perché essa non è diretta ai sindac
Cittaslow si congratula con i sindaci per il Monte Peglia nelle riserve Unesco e rilancia per l’assemblea mondiale delle città “lente” a Orvieto

Cittaslow si congratula con i sindaci per il Monte Peglia nelle riserve Unesco e rilancia per l’assemblea mondiale delle città “lente” a Orvieto

Agricoltura, Ambiente, Città, Ficulle, Focus2, OPT, Parrano, Turismo
L’associazione Cittaslow ha voluto commentare la decisione di inserire l’area del Monte Peglia all’interno delle riserve biosfere Mab-Unesco.  Sono ben tre i comuni che sono associati a Cittaslow, Orvieto, Parrano e Ficulle, su cui ricade una buona parte della riserva. Questo tipo di riserve comprendono ecosistemi integri a contatto con le comunità residenti e rispettose della biodiversità. “Le riserve promuovono attività di cooperazione scientifica, ricerca interdisciplinare e sostenibilità ambientale nel pieno coinvolgimento delle comunità locali, pertanto rappresentano esempi di best practice nell'ottica dello sviluppo sostenibile e della interazione tra sistema sociale e sistema ecologico”, scrivono da Cittaslow. "Siamo particolarmente soddisfatti del risultato ottenuto da tre terri
Il sogno diventa realtà, il Monte Peglia dichiarato riserva mondiale biosfera Mab-Unesco

Il sogno diventa realtà, il Monte Peglia dichiarato riserva mondiale biosfera Mab-Unesco

Ambiente, Città, Ficulle, OPT, Parrano, San Venanzo, Top0, Turismo
Il Monte Peglia è diventato riserva mondiale della biosfera Mab-Unesco. La comunicazione ufficiale è arrivata nella giornata del 26 luglio direttamente dal ministro dell’Ambiente, Sergio Costa ed ha sottolineato il grande valore della scelta avvenuta durante la 30ma sessione del Mab-ICC in corso a Palembang in Indonesia.  Per l’Italia sono state proclamate riserve biosfera Unesco Ticino Val Grande Verbano, Valle Camonica-Alto Sebino e il Monte Peglia, appunto.  Dopo l’ufficialità hanno espresso grande soddisfazione i sindaci dei quattro comuni sul cui territorio ricade la riserva.  Il primo cittadino di Orvieto ha voluto esprimere un forte ringraziamento a Francesco Paola, presidente dell’Associazione Monte Peglia per Unesco che in questi mesi ha seguito passo dopo passo l’intero complicat
Il Sindaco di Parrano scrive al neo presidente della Fondazione CRO

Il Sindaco di Parrano scrive al neo presidente della Fondazione CRO

Area Vasta, Focus2, Parrano
Al dr Giocchino Messina Presidente Fondazione CRO Egr.gio dr Messina, abbiamo appreso dalla stampa che è stato eletto Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto. Le formulo i migliori auguri per questo prestigioso incarico, sicuro che saprà portare quelle novità che tutte le comunità del territorio Orvietano si aspettano da questo Ente. Ci conosciamo da tanti anni e conosco la sua professionalità e l'impegno disinteressato per lo sviluppo dei nostri Comuni. Come sa non è facile. Lo testimoniano le esperienze che ha già fatto in passato all'interno della Banca quando incontrò resistenze fortissime e interessi parassitari che tengono in ostaggio da tanti anni , direi troppi, la Fondazione. Spero che si apra una fase nuova che è indispensabile per far ripartire l'economia de
Lettera aperta ai sindaci dalle associazioni ambientaliste, al sit-in del 21 venite con la fascia tricolore

Lettera aperta ai sindaci dalle associazioni ambientaliste, al sit-in del 21 venite con la fascia tricolore

Allerona, Ambiente, Area Vasta, Attualità, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Città, Fabro, Ficulle, Focus1, Parrano, Porano, San Venanzo
LETTERA APERTA AI SINDACI DEL COMPRENSORIO ORVIETANO Pregiatissimi, la nostra Regione vorrebbe risolvere i problemi di smaltimento dei rifiuti ampliando la discarica sulla collina di fronte al Duomo di Orvieto facendo, ancora una volta, un atto di forza contro la volontà del consiglio comunale di Orvieto che per ben due volte ha dichiarato di essere contrario a qualsiasi ulteriore ampliamento della discarica Le Crete, non ultima la seduta del 26 marzo, data del consiglio comunale, nel quale è stato confermato il voto unanime del già espresso e precedente parere negativo rispetto a qualsiasi tipo di ampliamento del secondo calanco delle Crete e contro quanto disposto dalla Soprintendenza che, nel 2015, negò la realizzazione di “ogni progetto” di ampliamento presso quel sito. In
Popups Powered By : XYZScripts.com