Ambiente

Il calendario per il ritiro dei sacchetti biodegradabili per l’umido

Il calendario per il ritiro dei sacchetti biodegradabili per l’umido

Ambiente, Città, Focus2, Info Pubblica Utilità, OPT
AURI, ASM Terni e Cosp Tecno Service comunicano che dal 3 al 22 dicembre 2018 riprende la consegna alle famiglie della nuova fornitura annuale dei sacchetti biocompostabili per l’organico.   I sacchetti potranno essere ritirati in base al seguente calendario (date e luoghi) che interessa il Centro Storico e le frazioni del Comune di Orvieto: • 3 DICEMBRE – MORRANO  presso il CIRCOLO ARCI – Dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 • 4 DICEMBRE – COLONNETTA DI PRODO  presso EX CASA CANTONIERA – Dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 • 5  DICEMBRE – CORBARA presso il CENTRO CULTURALE / EX SCUOLA – Dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 • 6 / 7  DICEMBRE – CICONIA / LOCALITA’ “LA SVOLTA” presso il CENTRO CULTURALE / EX SCUOLA – Dalle 09:00 alle 13:00 e dal
La Sottosegretario Vannia Gava ha mantenuto la promessa scrivendo al governo su Geotermia e discarica Le Crete

La Sottosegretario Vannia Gava ha mantenuto la promessa scrivendo al governo su Geotermia e discarica Le Crete

Agricoltura, Ambiente, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Città, Politica, Top0, Tuscia
Il 12 novembre il Sottosegretario all’Ambiente, Vannia Gava della Lega, durante un incontro con gli amministratori e le associazioni ambientaliste dell’Alfina aveva promesso un personale impegno sulla questione.  A distanza di pochi giorni Gava ha preso carta e penna e ha scritto, come aveva spiegato a Orvieto durante l’incontro con i cittadini, e ha scritto alla presidenza del consiglio dei ministri.  Vannia Gava è venuta in Umbria e si era soffermata proprio a Castel Giorgio e Orvieto per focalizzarsi su geotermia e discarica Le Crete e al suo ritorno a Roma ha immediatamente scritto per chiedere al governo di rivalutare la questione la questione del “progetto pilota impianto geotermico del comune di Castel Giorgio”. Nel testo della missiva, Gava spiega che “nel corso della giornata d
Il Sottosegretario Vannia Gava, “ascoltare gli amministratori su geotermia e discarica”

Il Sottosegretario Vannia Gava, “ascoltare gli amministratori su geotermia e discarica”

Agricoltura, Ambiente, Area Vasta, Attualità, Castel Giorgio, Città, Politica, Top0
Giornata orvietana per il Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente, Vannia Gava, che si è confrontata con gli amministratori e i cittadini su due questioni spinose e di stretta attualità: geotermia e discarica.  Vannia Gava era accompagnata dal Senatore Luca Briziarelli, e dall’Onorevole Virginio Caparvi, ambedue della Lega.  Sulla geotermia la rappresentante del governo è stata piuttosto chiara. “dopo avere ascoltato gli amministratori, tutti contrari, e aver preso visione di alcuni studi tecnico-scientifici, mi sono fatta l’opinione che le geotermia – ha dichiarato durante l’incontro con le associazioni nella sala consiliare di Orvieto – sia da ripensare sul territorio anche se la Lega non è per il no sempre e su tutto, ma bisogna valutare bene i contraccolpi sul territorio.  Per quest
Viabilità, dal 15 novembre scattano regole ed obblighi per circolazione stradale in inverno

Viabilità, dal 15 novembre scattano regole ed obblighi per circolazione stradale in inverno

Ambiente, Attualità, Città, Info Pubblica Utilità, Varie
Viabilità, dal 15 novembre scattano regole ed obblighi per circolazione stradale in inverno Provvedimento della Provincia valido fino al 15 aprile del 2019. Ecco la disciplina completa per SP ed SR. Scatterà il prossimo 15 novembre e durerà fino al 15 aprile del prossimo anno, l’obbligo di viaggiare su strada muniti di pneumatici invernali od avere a bordo catene da neve o altri mezzi antisdrucciolevoli idonei ad affrontare adeguatamente e nel rispetto della normativa vigente, le eventuali condizioni di ghiaccio o neve. Lo stabilisce, come ogni anno, il servizio viabilità della Provincia di Terni con un’ordinanza emessa dalla dirigente Donatella Venti valida su tutte le strade regionali (ex statali) e provinciali di competenza dell’ente. L’ordinanza riguarda tutte le situazioni in cui
Il PSI a fianco del sindaco per il “no” ai rifiuti di Perugia nella discarica di Orvieto

Il PSI a fianco del sindaco per il “no” ai rifiuti di Perugia nella discarica di Orvieto

Ambiente, Città, Focus1, Politica
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato da parte delle segreteria del PSI relativo alla questione della richiesta del Comune di Perugia di smaltire i propri rifiuti nella discarica di Orvieto.  Il sindaco Germani ha risposto "no" nella riunione dell'Auri ma ora la stessa richiesta potrebbe arrivare anche da altre istituzioni.   La pretesa dei rappresentanti del Comune di Perugia di smaltire nella discarica “Le Crete” i rifiuti prodotti nel capoluogo regionale è vergognosa, anche perché la cosiddetta emergenza Perugina è evidente ormai da anni senza che quel territorio e quelle amministrazioni prendessero provvedimenti. Bene ha fatto il sindaco di Orvieto Giuseppe Germani a dire “no” a questo ennesimo vergognoso affronto al territorio orvietano e ai suoi abitanti. Condividiamo e so
A Viceno i tombini non ricevono la pioggia e i cittadini risolvono da soli

A Viceno i tombini non ricevono la pioggia e i cittadini risolvono da soli

Ambiente, Area Vasta, Castel Viscardo, Focus1
A Viceno, frazione del comune di Castel Viscardo, la situazione tombini, è sempre la stessa, ovvero problematica. Le copiose piogge dello scorso 1° novembre hanno infatti evidenziato ancora una volta la assoluta necessità di tenere manutenuti i tombini e le caditoie, manutenzione che o non è stata fatta o non è stata fatta nel modo giusto tant'è che tutto si è intasato ributtando letteralmente fuori in strada tutto il pregresso contenuto. Il disagio per i cittadini è massimo, poiché specie chi sta all'inizio della frazione lato Orvieto si trova, essendo più in basso, letteralmente invaso sia dal fiume di acqua che i tombini in particolari situazioni di grande pioggia non riescono a ricevere, sia da tutte le “schifezze” che da essi inevitabilmente escono fuori. Alcuni cittadini hanno provat
Allerta meteo da arancione a gialla, si chiude il COC

Allerta meteo da arancione a gialla, si chiude il COC

Ambiente, Emergenza, Focus1
Dato il termine di validità del bollettino di criticità ARANCIONE e relativa ordinanza n. 6 del 27/10/2018, e data la situazione meteorologica che passa da moderata a ordinaria, la Sala Operativa della Funzione Associata di Protezione Civile comunica la chiusura del C.O.C. del Comune di Orvieto alle ore 00.00 del 30/10/2018. Si ribadisce che le scuole di ogni ordine e grado nella giornata di Martedì 30 Ottobre, saranno aperte. Per eventuali emergenze gli operatori reperibili rispondono ai numeri 0763306410, 3296509974, 3296509987. Sito Ufficiale per visionare il documento ufficiale: www.protezionecivileorvieto.it fonte Protezione Civile Orvieto  
Allerta Meteo. Criticità Arancione, aggiornamenti

Allerta Meteo. Criticità Arancione, aggiornamenti

Ambiente, Emergenza
Nella giornata di domenica 28 ottobre, sono caduti sull’Orvietano dai 20 agli 80 mm di pioggia associati a locali rovesci e temporali che hanno determinato principalmente la caduta di rami o alberi sulle sedi stradali. Le squadre dei servizi manutentivi del volontariato di Protezione Civile e della Polizia Locale stanno operando sul territorio per ripristinare e condizioni di locale criticità. Lo riferisce la Potezione Civile / Funzione Associata dell’Orvietano la quale ricorda che fino alle ore 00.00 del 30 ottobre 2018 rimane in vigore il bollettino di criticità “arancione” per Rischio Idrogeologico, idraulico e vento. La popolazione è pertanto a invitata a prestare la massima attenzione e a restare informata sulla evoluzione dei fenomeni.  Nella giornata di lunedì 29 ottobre
Franco Zaffini (FdI), “Umbria vicina all’emergenza-rifiuti ma la Regione che fa?”

Franco Zaffini (FdI), “Umbria vicina all’emergenza-rifiuti ma la Regione che fa?”

Ambiente, Focus2, Politica
L’Umbria rischia di entrare in un’emergenza rifiuti pericolosa.  E’ di questi giorni la richiesta pervenuta a Orvieto di farsi carico dei rifiuti provenienti da Perugia.  Il sindaco ha già dato una risposta negativa ma la battaglia non è sicuramente terminata perché l’Auri ha chiesto la convocazione del sindaco stesso.  L’emergenza è però chiarissima.  Le discariche attualmente funzionanti in Umbria sono solo due, Città di Castello e Orvieto ma la Regione non sembra esserne preoccupata.  Lo sostiene il senatore di Fratelli d’Italia, Franco Zaffini. “In Umbria sta esplodendo l'emergenza rifiuti ma nessuno nel governo regionale sembra accorgersene. Oggi più che mai è necessario un confronto serio nelle istituzioni e tra le istituzioni anche perché le discariche vengono chiuse dappertutto ecc
Popups Powered By : XYZScripts.com