Ambiente

E’ emergenza idrica, la Regione vieta attingimenti da fiumi e altri bacini

E’ emergenza idrica, la Regione vieta attingimenti da fiumi e altri bacini

Agricoltura, Ambiente
La crisi idrica in tutta l’Umbria sta assumendo i caratteri di vera e propria emergenza e dopo numerosi comuni, compreso Orvieto, ora anche la Regione si è attivata con un’ordinanza che limita l’attingimento di acqua da numerosi corsi e corpi idrici regionali.  Nel comunicato ufficiale si specifica che tale ordinanza rimarrà valida fino al 30 settembre, salvo revoca da parte della stessa presidente Marini.  ___________________________________________________________________________________________________________________________________ Il divieto di attingimento riguarda “sia i titolari di concessione di derivazioni che i titolari di licenza di attingimento per uso irriguo, uso irriguo non prevalente e uso irriguo finalizzato a produzione agroenergetica, mentre le limitazioni di at
Orvieto: passeggiata al fiume con il cane. Dana non c’è più

Orvieto: passeggiata al fiume con il cane. Dana non c’è più

Animali, Attualità, Opinioni
Martedì 11 luglio 2017 trascorse le ore calde in casa si è deciso di andare al fiume, non direi per un bagno, ormai gesto d’altri tempi, ma per una visita alle dolci acque del Chiani. Il fiume ci è sembrato stare in salute, è ricco di piante acquatiche e abitato in questo tratto da un airone cinerino che ha costruito un grande nido sopra un albero caduto. Il nostro cane ha fatto un lungo bagno. Lasciato il corso d’acqua abbiamo ripreso il tratturo che dalla piana alluvionale risale verso Morrano. Un ora dopo, Dana, il labrador di tre anni, iniziava ad avere spasmi alle gambe posteriori e perdita delle feci. E’ stata trasportata alla clinica veterinaria immediatamente. Il dottore ha poi detto: “morte per avvelenamento, probabilmente boccone con lumachicida”. La zona d
Segnalazione di rifiuti abbandonati: nasce arpAlert di Arpa Umbria

Segnalazione di rifiuti abbandonati: nasce arpAlert di Arpa Umbria

Ambiente, Info Pubblica Utilità
Segnalare ad Arpa Umbria la presenza di discariche abusive e cumuli di rifiuti abbandonati è da oggi più facile. L’Agenzia ha infatti attivato un numero dedicato (“arpAlert” – 335 7260163) al quale, via WhatsApp, potranno essere inoltrate le segnalazioni. L’attivazione di questo canale consente, da un lato, ai cittadini di indicare con maggiore rapidità la presenza sul territorio di rifiuti abbandonati illegalmente e, al contempo, permetterà agli operatori dell’Agenzia di disporre da subito di materiale fotografico o video della situazione con le coordinate geografiche del luogo, che i cittadini potranno inviare attraverso il proprio smartphone. Maggiori informazioni su arpAlert - segnalaci rifiuti abbandonati               
Ciro Zeno, "sulla discarica il giudice ci ha dato ragione.  Ora c’è l’emergenza liste di attesa nella sanità"

Ciro Zeno, "sulla discarica il giudice ci ha dato ragione. Ora c’è l’emergenza liste di attesa nella sanità"

Ambiente, Politica
Ciro Zeno, PdCI, ha voluto spiegare il perché dell’archiviazione della denuncia a suo carico da parte di Acea per diffamazione e diffamazione a mezzo stampa. e per farlo ha convocato una conferenza stampa visto il rilievo della decisione del Tribunale di Terni.     “Usciamo indenni da questa denuncia e vogliamo ora spiegare le motivazioni che hanno portato il tribunale di Terni all’archiviazione perché molto importanti a nostro giudizio”.  Così inizia Ciro Zeno che poi continua, “le motivazioni ci danno forza e coraggio perché tutti noi vogliamo la chiusura della discarica dopo 25 anni.  Il giudice dice che quello che abbiamo sostenuto negli anni non era altro che diritto di critica politica, per esempio egli scrive che è noto che laddove sussistono discariche è più elevata l’incide
Emergenza calore. Dal pomeriggio del 5 luglio. Domani le temperature maggiori raggiungeranno i 38°. I consigli a tutela della salute

Emergenza calore. Dal pomeriggio del 5 luglio. Domani le temperature maggiori raggiungeranno i 38°. I consigli a tutela della salute

Ambiente
EMERGENZA CALORE 2017: Nuova ondata di calore a partire da oggi pomeriggio 5 luglio • Le temperature permangono alte anche nelle giornate di Giovedì 6 e Venerdì 7 luglio. Il picco maggiore avverrà nella giornata di domani 6 luglio quando le temperature percepite saranno di 38° • Cosa fare per evitare danni derivanti da ondate improvvise di calore Dopo la breve tregua dei giorni scorsi, a partire da oggi pomeriggio 5 luglio si annuncia una nuova ondata di calore.  Le temperature permangono alte anche nelle giornate di Giovedì 6 e Venerdì 7 luglio. L’innalzamento maggiore avverrà nella giornata di domani 6 luglio quando le temperature percepite saranno di 38°. Viste le comunicazioni del Sistema Informativo dell’Aeronautica Militare la Zona Sociale n. 12 dell’Orvietano rinnova i consigl
Siccità, la Sii vara interventi per fronteggiare l’emergenza. Consigli utili per risparmiare l’acqua

Siccità, la Sii vara interventi per fronteggiare l’emergenza. Consigli utili per risparmiare l’acqua

Ambiente, Info Pubblica Utilità
Un pacchetto di interventi, alcuni già iniziati, è stato predisposto dalla Sii per affrontare in maniera adeguata il periodo di siccità. Sottolineando che le piogge dei giorni scorsi non sono state sufficienti a ripristinare i livelli ottimali delle sorgenti, il Servizio idrico comunica che ha programmato migliorie su impianti e sistemi di distribuzione. Oltre ai lavori consistenti nella riduzione della pressione sulle condutture a Narni, di cui è stato già detto in un recente comunicato, altri lavori riguardano Terni, ancora Narni, Cesi, Montecchio e Stroncone per un totale di 270mila euro. Su Terni è prevista una serie di interventi per l’aumento della portata immessa nella rete con una spesa complessiva di 35mila euro. Su Narni invece in programma lavori all’impianto di trattamento per
Popups Powered By : XYZScripts.com