Ambiente

Due casi di Legionellosi nell’Orvietano. USL “nessuna contaminazione acquedotto comunale”

Due casi di Legionellosi nell’Orvietano. USL “nessuna contaminazione acquedotto comunale”

Ambiente, Attualità, Città, Top0
Una nota diffusa dalla USL Umbria 2 riferisce di due casi di legionellosi, verificati, in questi giorni, nel comprensorio di Orvieto. Il primo episodio ha riguardato un uomo di 59 anni residente ad Orvieto, in terapia immunosoppressiva. Al Pronto Soccorso del “Santa Maria della Stella” gli è stato riscontrato un esteso addensamento polmonare ed i sanitari hanno disposto il trasferimento all’Azienda Ospedaliera di Perugia dove è stato ricoverato. Le condizioni cliniche del paziente risultano in notevole miglioramento. In seguito all’episodio- spiega la nota - il servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Azienda Usl Umbria 2 ha effettuato un’approfondita indagine epidemiologica in ambito domestico con prelievi idrici per ricercare la presenza del batterio. Il secondo caso di legionell
Gli ecologisti umbri dichiarano guerra alla caccia: tempi duri per i cacciatori

Gli ecologisti umbri dichiarano guerra alla caccia: tempi duri per i cacciatori

Ambiente, Top0
di Gruppo Ecologista Il Riccio - Amici della Terra Purtroppo nei giorni di domenica 2 e 9 settembre 2018 si assisterà  alla preapertura della stagione di caccia 2018/2019 per le specie Alzavola-Marzaiola-Germano Reale-Tortora-Colombaccio-Cornacchia grigia-Ghiandaia-Gazza. Siamo Tutti grati al WWF che con un ricorso al TAR ha comunque impedito la caccia di selezione agli ungulati (daino e capriolo), ottenendo in via cautelare la sospensione del Calendario Venatorio con udienza di merito fissata per il 4 dicembre, a seguito della quale saranno note le sorti della caccia in Umbria. Certo non è facile inibire tale sport per quanto inusuale che sia, fondato sulla cattura e uccisione, spesso barbare, di specie animali. Troppi gli interessi che si nascondono dietro questa strana "passione",
Da mesi la piazza che ospita gli spettacoli viaggianti è al buio

Da mesi la piazza che ospita gli spettacoli viaggianti è al buio

Ambiente, Focus2
di Stefano Olimpieri  (Capo Gruppo IDENTITA’ e TERRITORIO) La piazza che ospita gli spettacoli viaggianti, adiacente al parcheggione della stazione (Piazza della Pace), da marzo scorso è al buio completo. Da quella data diversi cittadini hanno fatto presenta questa incresciosa situazione ed hanno chiesto alla Giunta Germani di attivarsi per sollecitare Il ripristino della illuminazione. Quella dei cittadini è una richiesta sacrosanta, sia perché non è accettabile che una parte di Orvieto Scalo sia completamente abbandonata a sé stessa, sia perché nelle vicinanze vi risiedono decine di famiglie che, giustamente, si sentono meno sicure e meno protette a causa della totale mancanza di illuminazione nell’ampio spazio della piazza. E’ incontestabile che Orvieto Scalo sia una delle zone meno
Riunione in Prefettura. Esaminata la situazione dei viadotti e dei ponti sulla rete viaria provinciale

Riunione in Prefettura. Esaminata la situazione dei viadotti e dei ponti sulla rete viaria provinciale

Ambiente, Attualità, Top0
  La situazione dei viadotti e dei ponti insistenti sulla rete autostradale e stradale principale della Provincia di Terni è stato l’argomento trattato nella riunione che si è tenuta oggi in Prefettura. All’incontro, presieduto dal Prefetto Paolo De Biagi, hanno partecipato il Presidente della Provincia, il Questore, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Comandante della Polizia Stradale di Terni, nonché il Capo del Compartimento A.N.A.S. e il Dirigente del V° Tronco Autostradale. Nel corso della riunione si è proceduto all’esame delle condizioni di sicurezza delle infrastrutture, con particolare riguardo agli interventi manutentivi sui viadotti e ponti ricadenti in ambito provinciale, anche in relazione alla presenza di traffico pesante sull
Gianluigi Maravalle, sindaco di Ficulle, “Mab-Unesco non è un fatto privato ma ci deve essere collaborazione con il pubblico”

Gianluigi Maravalle, sindaco di Ficulle, “Mab-Unesco non è un fatto privato ma ci deve essere collaborazione con il pubblico”

Ambiente, Attualità, Ficulle, Focus2, Parrano, Politica, San Venanzo, TopNews, Turismo, Turismo
Il sindaco di Ficulle, Gianluigi Maravalle ha fatto il punto sui due importanti riconoscimenti che sono arrivati al Comune in questi ultimi mesi, Città Slow e Mab-Unesco.  In una nota ufficiale pubblicata anche sulla pagina facebook del Comune il primo cittadino ha voluto anche entrare nel merito delle polemiche intorno a Mab-Unesco spiegando la propria posizione sulla governance e il prossimo futuro del Monte Peglia. “MAB UNESCO (Man and Biosphere) è un programma scientifico intergovernativo avviato dall’UNESCO nel 1971 per promuovere su base scientifica un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente. Per il territorio e le sue comunità significa attuare politiche, imprese ed azioni tese alla tutela delle biodiversità ed alle pratiche dello sviluppo sostenibile. Significa quindi appartene
Nuovo intervento di Franco R. Barbabella, “quel pasticciaccio brutto di via Monte Peglia.  Ogni nuovo intervento lo aggrava”

Nuovo intervento di Franco R. Barbabella, “quel pasticciaccio brutto di via Monte Peglia. Ogni nuovo intervento lo aggrava”

Ambiente, Attualità, Ficulle, Opinioni, Parrano, San Venanzo, Top0, Turismo
  Nuova interessante lettera di Franco Raimondo Barbabella sempre sulla questione del Monte Peglia.  Questa volta si parte dalla risposta della capogruppo M5S  in Comune Lucia Vergaglia   La consigliera Vergaglia, ad oggi unica, risponde alle perplessità di cui mi sono fatto interprete. La ringrazio sentitamente. Purtroppo però il pasticcio è stato combinato e il suo tentativo di giustificarlo, pur generoso, è tuttavia senza speranza. In verità dispiace che eviti di misurarsi con la complessità della vicenda, che presenta aspetti problematici non superabili con l’invito ad una generica unità di intenti. Non si può ritenere superata la questione della titolarità dell’iniziativa e dell’evidente disegno di privatizzazione citando a garanzia i protocolli Unesco, peraltro senza c
Tiziano Rosati (SEL), “quali provvedimenti verranno presi dal Comune per gli alberi pericolosi”?

Tiziano Rosati (SEL), “quali provvedimenti verranno presi dal Comune per gli alberi pericolosi”?

Ambiente, Attualità, Città, Cronaca, Focus2, Politica
Dopo i ripetuti temporali che si sono abbattuti sull’orvietano s’iniziano a contare i danni.  In particolare, sono gli alberi che si sono abbattuti in varie zone del comune a preoccupare.  Il consigliere di SEL, Tiziano Rosati ha presentato un’interrogazione per conoscere lo stato dell’arte e le azioni che intende intraprendere l’amministrazione anche in seguito alle numerose segnalazioni di “pini pericolosi” sia a Sferracavallo che a Ciconia. Ecco il testo integrale dell'interrogazione presentata dal consigliere e capogruppo di SEL, Tiziano Rosati. Premesso che: le mutate condizioni meteorologiche di questi mesi con in particolare gli eventi del 16 Luglio, 4 e 19 Agosto, hanno dimostrato la fragilità del nostro territorio; le diverse perturbazioni hanno causato la caduta di es
MAB-UNESCO/3 Lettera aperta ai sindaci e ai gruppi consiliari.  Franco R. Barbabella spiega il perché dei suoi dubbi

MAB-UNESCO/3 Lettera aperta ai sindaci e ai gruppi consiliari. Franco R. Barbabella spiega il perché dei suoi dubbi

Ambiente, Associazionismo, Attualità, Città, Ficulle, Opinioni, Parrano, Politica, San Venanzo, Top0, Turismo, Turismo
Una nuova lettera aperta da parte di Franco Raimondo Barbabella al sindaco di Orvieto e ai gruppi consiliari sempre sulla questione MAB-Unesco e in particolare sulla titolarità del parco e del logo.   Vedo che il Sindaco di Orvieto non ritiene di dover chiarire quanto a mio avviso andrebbe invece ben chiarito non tanto a me quanto alla generalità dei cittadini, o almeno a quella parte di essi che non si accontenta di generalgeneriche espressioni di soddisfazione per un’abile operazione di privatizzazione del Peglia. Una ricchezza questo nostro monte che certo ci piace salvaguardare e valorizzare, ma non cedendone la gestione ad un soggetto privato e soprattutto non in contrapposizione al nostro centro storico a al suo patrimonio storico artistico e naturale da concepire e trattare
Durissima replica dell’associazione tartufai a chi ha criticato il Comune che ha concesso la sede

Durissima replica dell’associazione tartufai a chi ha criticato il Comune che ha concesso la sede

Ambiente, Associazionismo, Città, Economia, Enogastronomia, Fabro, Focus1, Politica
Riceviamo e pubblichiamo una nota dell'Associazione Tartufai dell'Orvietano relativa alle polemiche sulla concessione di uno spazio gratuito alla ex-scuola media di via Monte Nibbio alla stessa da parte del Comune di Orvieto.   Precisiamo che abbiamo pubblicato esclusivamente l'interrogazione presentata in consiglio comunale dal consigliere di Identità e Territorio Stefano Olimpieri, senza prendere alcuna posizione in merito.   Il consiglio direttivo della scrivente associazione, in riferimento alle notizie pubblicate sulla stampa locale, in riferimento alla concessione di un locale uso ufficio con contratto di comodato di cui all’oggetto, intende fare alcune precisazioni: l’articolo 4 dello statuto, l’associazione ha carattere volontario e democratico, non persegue finalità di lu
MAB-UNESCO/2 Elio Veltri, “il monte Peglia porterà benefici a tutto il territorio”

MAB-UNESCO/2 Elio Veltri, “il monte Peglia porterà benefici a tutto il territorio”

Ambiente, Attualità, Città, Economia, Ficulle, Opinioni, Parrano, San Venanzo, Top0, Turismo
Riceviamo e pubblichiamo una lunga nota di Elio Veltri, per otto anni sindaco di Pavia e ex-parlamentare dell’Ulivo, sulla questione della Riserva MAB-Unesco del Monte Peglia.   Nella crisi della politica, intesa come mezzo per la soluzione dei  problemi e servizio alla collettività, l'iniziativa per il  riconoscimento del Monte Peglia quale patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco, coronata da successo, ha pochi precedenti e ha potuto avere successo grazie al lavoro e alla passione del presidente del comitato promotore avvocato Francesco Paola, dei sindaci e delle amministrazioni comunali che hanno aderito con votazioni unanimi a cominciare da quella di Orvieto, di tante associazioni di cittadini che difendono il territorio e l'ambiente, degli imprenditori che hanno capito l'
Popups Powered By : XYZScripts.com