Autore: Alessandro Maria Li Donni

Il Comune apre il dialogo con gli operatori su carico e scarico ma intanto partono i lavori di adeguamento

Il Comune apre il dialogo con gli operatori su carico e scarico ma intanto partono i lavori di adeguamento

Attualità, Città, Commercio, Lavoro, Top0, Turismo
Venerdì 2 novembre i rappresentanti delle attività produttive sono stati invitati dall'assessore Andrea Vicenti e dall'assessore Roberta Cotigni per discutere delle variazioni nelle operazioni di carico e scarico merci che partiranno il 12 novembre.  Gli operatori hanno rappresentato le difficoltà di questa nuova disciplina e hanno chiesto che la finestra della mattina venga mantenuta per evitare inutili aggravi di costi e difficoltà nell'approvvigionamento delle merci.  Da parte dell'amministrazione c'è stata una certa disponibilità tanto che, ma manca l'ufficialità, si sarebbe arrivati al compromesso di una deroga in particolare per il food fino alle 10 di mattina.  Intanto, nonostante le evidenti criticità e l'apertura di una discussione nella giornata del 5 novembre sono iniziati i lav
Come gestiscono a Siena, Todi, Spoleto, Assisi il carico/scarico merci e le ztl?

Come gestiscono a Siena, Todi, Spoleto, Assisi il carico/scarico merci e le ztl?

Attualità, Città, Commercio, Opinioni, Top0
E’ il 12 novembre la data stabilita per far partire il nuovo sistema di carico e scarico delle merci in una parte del centro storico.  Dopo l’ampio dibattito, dopo la question time in consiglio comunale presentata da Roberto Meffi e la risposta dell’assessore Andrea Vincenti che ha spiegato la ratio dell’intervento, abbiamo continuato il nostro viaggio e, senza avere alcuna nostalgia per il passato, siamo andati a controllare come si comportano altre città simili ad Orvieto in materia e non mancano le sorprese.  Si deve partire dal presupposto che le attività commerciali di un centro storico non devono essere penalizzate ma devono essere messe nelle condizioni di pari opportunità, sempre nei limiti del possibile, con quelle del resto della città, ma soprattutto chi lavora, dagli operai
Cantiere Orvieto porta alla chiesa di San Giovenale Cucinelli e Tamaro per discutere di bellezza, sogni e amicizia

Cantiere Orvieto porta alla chiesa di San Giovenale Cucinelli e Tamaro per discutere di bellezza, sogni e amicizia

Città, Cultura, Focus2, Libri, OPT
La bellezza, i sogni, l'etica, l'amicizia, l'eternità; sono questi i valori, prima ancora che categorie concettuali, al centro dell'incontro promosso dall'associazione “Cantiere Orvieto” in collaborazione con la Libreria dei Sette e il patrocinio del Comune di Orvieto. L’appuntamento è per sabato 3 novembre alle 18.30 in una cornice d'eccezione come la Chiesa di San Giovenale, tra le più antiche della città, oggetto di un recente restauro che le ha restituito splendore. Protagonisti del pomeriggio saranno Brunello Cucinelli, l'imprenditore del cachemere che come un moderno filantropo ha sostenuto la rinascita di tanti luoghi umbri, e Susanna Tamaro, la scrittrice triestina che da trent'anni ha fatto delle colline intorno a Orvieto il suo buen retiro dalla confusione alienante della Capi
Carico/scarico, alcune domande sulla “condivisione” delle nuove regole e la posizione di Poste Italiane

Carico/scarico, alcune domande sulla “condivisione” delle nuove regole e la posizione di Poste Italiane

Attualità, Commercio, Focus2, Lavoro, Politica
Salvo ripensamento il 12 novembre è la nuova linea di confine tra la normalità e la "rivoluzione" per il carico/scarico merci nel centro storico di Orvieto.  La delibera di giunta parla chiaro: via Duomo, Corso Cavour, Via della Costituente, Piazza del Popolo, Piazza del Duomo saranno off-limits salvo rare eccezioni per la pubblica utilità, il soccorso, alimentari freschi, valori e disabili.  Gli altri dovranno andare tutti con carrellini e altri strumenti di trasporto delle merci.  Poste Italiane, uno dei principali gruppi attivo nella consegna di pacchi e corrispondenza, ha preso atto della delibera che, ovviamente, non comprende il cosiddetto servizio postale universale: "non conosciamo altre realtà che abbiano utilizzato questo divieto così assoluto, almeno qui in Umbria" hanno spiegat
Missione a Jeonju per Germani.  Orvieto premiata in Corea come Città Slow

Missione a Jeonju per Germani. Orvieto premiata in Corea come Città Slow

Varie
Il sindaco Giuseppe Germani ha ricevuto dalle mani del suo collega della Cittaslow coreana di Jeonju, Kim Seung Su, il premio 2018 (4351 anno coreano) per i progetti realizzati nella città di Orvieto.  Jeonju è famosa per essere la “capitale della cultura tradizionale in Corea”, con una speciale attenzione all’artigianato e al cibo di territorio. Accompagnato dal segretario generale di Cittasow International, Pier Giorgio Oliveti, il sindaco Germani ha partecipato ad una intensa due giorni di confronto su progetti, idee e applicativi già realizzati dalla rete delle Cittaslow internazionali.   Erano presenti a Jeonju, oltre al coordinatore della rete Coreana, Bon Sohn e i 15 sindaci della rete, Pierre Beaudran, sindaco di Mirande e coordinatore francese, Gauti Joannesson, Sindaco di Djupivo
Bando del Palazzo dei Congressi, esclusione di Tandem per un possibile vizio formale. Si apre la strada del ricorso al TAR

Bando del Palazzo dei Congressi, esclusione di Tandem per un possibile vizio formale. Si apre la strada del ricorso al TAR

Città, Politica, Top0
Nella giornata di lunedì 22 ottobre si è riunita la commissione pera la valutazione delle offerte pervenute in Comune sull’affidamento in gestione del Palazzo del Capitano del Popolo.  L’apertura delle buste era prevista per le ore 11,30 ma per un problema di uno dei commissari la seduta è stata spostata alle ore 14.  I rappresentanti della Tandem Spa, l’amministratore unico e i due soci, erano presenti nel pomeriggio all’apertura delle buste.  I due offerenti erano Tandem SpA di Roma rappresentata dall’amministratore e i due soci e Eureka3 srl, sempre della Capitale, come capofila di una costituenda ATI, per la quale non era presente alcun delegato. All’apertura il presidente della commissione a suo giudizio ha evidenziato un vizio formale nel plico della Tandem SpA invitando quindi i
Come gestire i beni pubblici? Le aziende speciali sono farraginose, i privati devono essere controllati

Come gestire i beni pubblici? Le aziende speciali sono farraginose, i privati devono essere controllati

Città, Focus1, Opinioni, Politica
In queste settimane si è riacceso il dibattito sulla gestione dei beni pubblici con ricorsi, editoriali, note, dichiarazioni a vario titolo della politica. Partiamo dalla soluzione delle soluzioni. La cosiddetta SuperTeMa non è percorribile perché dopo il bando di gara per l’affidamento del Teatro Mancinelli si è di fatto certificato che l’associazione è di stampo privatistico, quindi alla pari con tutte le associazioni del medesimo tipo e non a controllo pubblico.  L’Azienda Speciale è una strada percorribile ma permangono forti i dubbi in merito.  Chi avrà la governance? Chiaramente la politica e questo fa suonare una serie di campanelli di allarme: assunzioni, lavoro, bilanci, garanzie bancarie, ripianamento degli eventuali debiti e chi più ne ha più ne metta.  Orvieto ha sperimentato i
Missione a Jeonju in Corea per Germani e il segretario generale di Cittaslow Oliveti per presentare Orvieto modello slow e hi-tech

Missione a Jeonju in Corea per Germani e il segretario generale di Cittaslow Oliveti per presentare Orvieto modello slow e hi-tech

Agricoltura, Ambiente, Associazionismo, Attualità, Città, Commercio, Cultura, Enogastronomia, Focus2, OPT, Persone, Turismo
Il Forum annuale di Cittaslow si terrà quest'anno a Jeonju in Corea del Sud dal 22 al 26 ottobre e su invito della delegazione coreana, che a luglio ha visitato Orvieto, interverranno il sindaco Giuseppe Germani e il segretario generale di Cittaslow International, Piergiorgio Oliveti.  E' sicuramente un appuntamento rilevante per far conoscere Orvieto in Corea e ai rappresentanti delle altre città slow presenti all'evento.  Oliveti ha sottolineato che "attualmente la Corea del Sud conta 16 città slow e proprio Jeonju è quella che si avvicina di più ad Orvieto". Durante l'appuntamento annuale delle Cittaslow i rappresentanti della tante realtà affronteranno temi importanti come la qualità della vita e delle politiche sociali dal punto di vista slow, e sempre Oliveti spiega"parleremo di t
Ospedale in vendita ma poi le risorse come verranno spese e chi controllerà?

Ospedale in vendita ma poi le risorse come verranno spese e chi controllerà?

Città, Focus1, Opinioni, TopNews
Ci siamo, forse, per la vendita dell’ex-ospedale e dell’ex-pediatria per un totale di base d’asta di 4,45 milioni di euro, oltre eventuali aumenti.  A metà novembre si saprà se arriveranno offerte e pochi giorni dopo l’assegnazione.  La destinazione ad albergo di lusso, un 5 stelle, non è stata messa in discussione perché serve ad Orvieto un hotel di stile, di lusso che attiri una clientela con disponibilità economiche sopra le media.  Indubbiamente la nascita di un albergo di questo tipo potrebbe anche favorire un rinnovamento e miglioramento delle altre strutture alberghiere presenti nel centro storico, con un effetto leva di valore per tutta la città.  Ma permangono alcuni dubbi in merito ai soldi che andrà, probabilmente, ad incassare la USL2.  Secondo accordi ogni soldo derivante d
Ex-ospedale, la Usl2 ci riprova, nuova asta sempre per 3,5 milioni di euro

Ex-ospedale, la Usl2 ci riprova, nuova asta sempre per 3,5 milioni di euro

Città, Top0
La USl2 ripresenta il bando per la vendita dell'ex-ospedale e della ex-pediatria in piazza Duomo a Orvieto.  anche questa volta la basa d'asta è di 3,5 milioni di euro per il primo e di 950 mila euro per la palazzina della pediatria.  La chiusura è per il 15 novembre prossimo.  Allegato al bando anche la perizia immobiliare di Flavio Paglia, esperto del settore e consulente della Corte dei Conti della Liguria.  Nel 2016 ha spiegato che il reale valore è sicuramente superiore ma i lavori di sistemazione e di riqualificazione rendono l'intero immobile meno appetibile e lo porterebbero sicuramente fuori dai valori di mercato.  Sempre Paglia spiega che il complesso è sicuramente in una delle location più importanti dell'intera Umbria soprattutto per la prevista destinazione alberghiera. In
Popups Powered By : XYZScripts.com