Autore: Alessandro Maria Li Donni

Pendolari, “vogliamo un confronto con Trenitalia e Regione per bonus e per migliorare la comunicazione”

Pendolari, “vogliamo un confronto con Trenitalia e Regione per bonus e per migliorare la comunicazione”

Attualità, Città, Lavoro, Top0, TopNews
Ancora una disavventura per i pendolari di Orvieto.  Questa volta a dare problemi è stato l’Euronight 294.  Il 13 settembre la fermata di Orvieto non c’è stata, dritti fino a Chiusi.  L’EuroNight 294 salta la stazione di Orvieto per un guasto, pochi giorni prima sempre per un guasto sulla direttissima ore su ore di ritardi dei treni.  Fare il pendolare è sempre più difficile e soprattutto sembra che manchino risposte certe e una policy per gestire gli inconvenienti .  Il treno 294 era quasi a Orvieto quando è stato fermato per un guasto agli scambi.  L’annuncio è stato chiaro, “20 minuti di ritardo per un guasto”.  Federica Martellini, rappresentante del Comitato Pendolari di Orvieto ha spiegato “non ero presente ma i passeggeri a bordo ci hanno segnalato che gli annunci fatti sono stat
Un’altra giornata difficile per i pendolari. L’Euronight 294 salta la fermata di Orvieto per un guasto

Un’altra giornata difficile per i pendolari. L’Euronight 294 salta la fermata di Orvieto per un guasto

Città, Lavoro, Persone, Top0, TopNews
Ancora una disavventura per i pendolari di Orvieto.  Questa volta a dare problemi è stato l’Euronight 294.  Il 13 settembre la fermata di Orvieto non c’è stata, dritti fino a Chiusi.  A pochi chilometri da Orvieto il treno si è fermato nella galleria e immediatamente è partito l’annuncio, “20 minuti di ritardo per un per guasto”.  Poco dopo il treno riparte, deciso, e i pendolari vedono sfilare il profilo della Rupe.  Niente, “oggi la fermata di Orvieto è soppressa” per un guasto agli scambi in linea.  E una volta a Chiusi?  Semplice, si prende un altro treno oppure si chiama qualcuno per farsi venire a prendere.  Una trentina di persone hanno iniziato a protestare finché non è stato avvertito il responsabile della stazione di Chiusi di far attendere il treno delle 20,59 direzione Orvieto.
Intitolazione di un largo a Valentini, partono le denunce. Riccetti, “più consona l’intitolazione dell’artistico o rotonda allo Scalo”

Intitolazione di un largo a Valentini, partono le denunce. Riccetti, “più consona l’intitolazione dell’artistico o rotonda allo Scalo”

Città, Focus1, Politica, TopNews
Dieci anni dalla morte di Livio Orazio Valentini, pittore orvietano, che avrebbero dovuto vedere una giornata di ricordo e l’intitolazione di uno slargo nel centro storico di Orvieto.  Doveva essere così e invece il tutto ha preso una piega ben diversa.  Il Comune ha deciso di intitolare lo spazio di fronte all’ex-sede dell’istituto d’arte in via Beato Angelico all’artista orvietano.  C’è stata una delibera di giunta in tal senso e nella giornata del 13 settembre, di buon mattino, operai del CSM sono andati a preparare il tutto.  Immediatamente è scattata la protesta dei proprietari del palazzo su cui deve essere apposta la targa.  L’amministratore di condominio ha immediatamente attivato le procedure per convocare un’assemblea straordinaria dei condomini al fine di deliberare l’avvio d
Addio Pier Luigi Leoni…uomo raffinato e sempre pronto al dialogo

Addio Pier Luigi Leoni…uomo raffinato e sempre pronto al dialogo

Attualità, Città, Cultura, OPT, Top0
Orvieto ha perso una persona gentile, un intellettuale fine e mai scontato.  Orvieto ha perso un’anima critica mai fine a stessa come Pier Luigi Leoni.  Se ne è andato sommessamente così come ha vissuto, mai sopra le righe.  Pier Luigi Leoni è stato consigliere comunale e non ha mai fatto sconti neanche alla parte politica di cui era rappresentante.  Se c’era di criticare lo faceva senza mai alzare i toni oltre la polemica politica.  Persona preparata, disponibile, sempre pronta a discutere e a mettersi in discussione.  Leoni proponeva e, con acutezza e autorevolezza spiegava la propria posizione.  Metteva a disposizione la sua competenza senza saccenza, rendendola disponibile senza targhe di appartenenza. Orvieto ha perso un pezzetto di storia, competenza, politica vera e un sorriso
Agosto di lavoro e semestrale per BPBari che entro il 2018 diverrà SpA

Agosto di lavoro e semestrale per BPBari che entro il 2018 diverrà SpA

Città, Economia, Focus1, OPT
Il mese di agosto è stato di lavoro per il gruppo Banca Popolare di Bari che ha chiuso la semestrale, ha definito meglio le strategie per la trasformazione in SpA, che avverrà entro dicembre, ha avviato una nuova cartolarizzazione degli Npl per circa 800  milioni di euro come coordinatore di una cessione garantita da oltre 1,8 miliardi di euro con altre popolari indipendenti e più piccole e si è arrivati al valore libero delle azioni sul mercato Hi-Mtf pari a 2,38 euro per singolo titolo.  Per quanto riguarda la trasformazione in Spa indicativamente dovrebbe essere approvata dall’assemblea dei soci intorno alla metà di dicembre così come scritto nella relazione semestrale.  La trasformazione prevede una serie di misure preparatorie che i vertici stanno valutando con la consulenza di Oli
Buona la prima del FolkFest in piazza del Popolo con la vera musica popolare

Buona la prima del FolkFest in piazza del Popolo con la vera musica popolare

Attualità, Città, Cultura, Focus2, Musica, OPT, Teatro Mancinelli
La serata d’esordio del FolkFestival è stato un buon successo.  E’ inutile negarlo c’era qualche timore legato alla mancanza di nomi di richiamo per i concerti di piazza del Popolo.  E’ vero mancano i nomi di richiamo ma che poco hanno a che fare con il vero folk, inteso come canto della tradizione popolare. Nella giornata inaugurale del 29 chi ha assistito ai due concerti ha potuto assaporare atmosfere, musicalità, vocalità tipiche dell’Italia, del Mediterraneo del mondo.  E’ stata come effettuare un viaggio nello spazio e nel tempo seduti in piazza. Le arie popolari del Trio La Villanella, sapientemente guidato da Patrizio Trampetti, storico fondatore della Nuova Compagnia di Canto Popolare, lasciavano immaginare i vicoli e le strade di Napoli, così come la canzone che ricordava l
Zone pedonali sì ma…per rifiuti, corrieri e altro no e i turisti non gradiscono

Zone pedonali sì ma…per rifiuti, corrieri e altro no e i turisti non gradiscono

Città, Commercio, Focus2, Opinioni, TopNews, Turismo
Immondizia e rifiuti sono i tormentoni del centro storico.  Il ritiro dei rifiuti avviene in orari che spesso contrastano con le esigenze di una città turistica mentre l’immondizia esposta in ogni angolo del centro senza un apparente criterio.  Poi sappiamo tutti che un criterio c’è con tanto di “app” che avverte quando esporre i mastelli.  Anche i commercianti espongono i loro rifiuti così come indicato nei regolamenti.  I ristoranti fanno bella mostra di bidoni più o meno pieni sempre così come indica il regolamento.  Non solo, nel caso degli esercizi di somministrazione anche la ASL impone che non possano essere conservati i bidoni dei rifiuti se non c’è uno spazio apposito.  Così il risultato è un triste effetto arlecchino degli scorci anche suggestivi ma senza colpe.  Ma come ci si
Gianluigi Maravalle, sindaco di Ficulle, “Mab-Unesco non è un fatto privato ma ci deve essere collaborazione con il pubblico”

Gianluigi Maravalle, sindaco di Ficulle, “Mab-Unesco non è un fatto privato ma ci deve essere collaborazione con il pubblico”

Ambiente, Attualità, Ficulle, Focus2, Parrano, Politica, San Venanzo, TopNews, Turismo, Turismo
Il sindaco di Ficulle, Gianluigi Maravalle ha fatto il punto sui due importanti riconoscimenti che sono arrivati al Comune in questi ultimi mesi, Città Slow e Mab-Unesco.  In una nota ufficiale pubblicata anche sulla pagina facebook del Comune il primo cittadino ha voluto anche entrare nel merito delle polemiche intorno a Mab-Unesco spiegando la propria posizione sulla governance e il prossimo futuro del Monte Peglia. “MAB UNESCO (Man and Biosphere) è un programma scientifico intergovernativo avviato dall’UNESCO nel 1971 per promuovere su base scientifica un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente. Per il territorio e le sue comunità significa attuare politiche, imprese ed azioni tese alla tutela delle biodiversità ed alle pratiche dello sviluppo sostenibile. Significa quindi appartene
Marco Sciarra, “cinque mesi sono passati ma ancora nessun provvedimento per i pedoni in via della Cava”

Marco Sciarra, “cinque mesi sono passati ma ancora nessun provvedimento per i pedoni in via della Cava”

Città, Commercio, Politica, Top0, Turismo
Cinque mesi fa Marco Sciarra annunciò di aver inviato al Prefetto di Terni una PEC per segnalare i problemi di via della Cava, in particolare il forte aumento del traffico veicolare dopo la paventata attivazione del varco elettronico di via Malabranca. Durante il burrascoso incontro tra amministrazione comunale e commercianti, che abbiamo trasmesso in diretta, lo stesso Sciarra espose con esattezza le problematiche senza ottenere risposte concrete ma solo ipotesi fra le quali ricordiamo l’ascensore in vetro tra via della Cava e via Malabranca.  Dopo cinque mesi, ancora nulla e Marco Sciarra ha deciso di ricordarlo in un post facebook.  Nel frattempo, sempre sulla stessa strada sono stati posati i cavi della fibra ottica con conseguenti avvallamenti ma a distanza di tanto tempo “dalla pr
MAB-UNESCO/2 Elio Veltri, “il monte Peglia porterà benefici a tutto il territorio”

MAB-UNESCO/2 Elio Veltri, “il monte Peglia porterà benefici a tutto il territorio”

Ambiente, Attualità, Città, Economia, Ficulle, Opinioni, Parrano, San Venanzo, Top0, Turismo
Riceviamo e pubblichiamo una lunga nota di Elio Veltri, per otto anni sindaco di Pavia e ex-parlamentare dell’Ulivo, sulla questione della Riserva MAB-Unesco del Monte Peglia.   Nella crisi della politica, intesa come mezzo per la soluzione dei  problemi e servizio alla collettività, l'iniziativa per il  riconoscimento del Monte Peglia quale patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco, coronata da successo, ha pochi precedenti e ha potuto avere successo grazie al lavoro e alla passione del presidente del comitato promotore avvocato Francesco Paola, dei sindaci e delle amministrazioni comunali che hanno aderito con votazioni unanimi a cominciare da quella di Orvieto, di tante associazioni di cittadini che difendono il territorio e l'ambiente, degli imprenditori che hanno capito l'
Popups Powered By : XYZScripts.com