Autore: Alessandro Maria Li Donni

La risposta del Comune alle nostre domande sul Palacongressi. Noi non siamo convinti e rilanciamo

La risposta del Comune alle nostre domande sul Palacongressi. Noi non siamo convinti e rilanciamo

Economia, Politica, Top0, Turismo
Dopo il nostro articolo di ieri che ha evidenziato alcune criticità, l’amministrazione comunale ha risposto alle domande finali che ponevamo, alcune anche proposte. Le ricordiamo prima di dare preciso conto della replica: Quali sono precisamente le prescrizioni per l’utilizzo del Palazzo del Capitano del Popolo Quale costo hanno le singole sale e se sono previste promozioni per l’affitto in blocco Cosa prevede il patrocinio del Comune, in pratica quali vantaggi si hanno e quali prescrizioni per ottenerlo Perché non siano previste tariffe agevolate per l’ imposta di soggiorno a valere sui congressi nazionali e, ad esempio, a seconda dei periodi dell’anno in cui vengono organizzati Ultima ma non per importanza, quali strategie di sviluppo del turismo congressuale sono st
La tragicomica gestione del Palacongressi di Orvieto

La tragicomica gestione del Palacongressi di Orvieto

Città, Lavoro, Top0, TopNews, Turismo
Oggi vi vogliamo raccontare una storia riguardante il Palazzo dei Congressi di Orvieto.  E’ una storia indicativa di come a Orvieto ancora non si è compreso dove si vuole andare a parare.  Il soggetto protagonista è la EffegiViaggi a cui hanno affidato il mandato per l’organizzazione di due importanti convegni proprio al Palazzo dei Congressi di piazza del Popolo.  Andiamo con ordine.  Lo scorso 27 luglio presentano domanda di patrocinio per un convegno importante al Comune di Orvieto.  Solo pochi giorni fa, quindi a distanza di molti mesi, arriva una risposta all’Ente organizzatore, non a Effegi, in cui si specifica che la Commissione Pubblico Spettacolo richiede la presenza dei Vigili del Fuoco per ogni evento organizzato all’interno del Palazzo dei Congressi e le spese relative a questo
Parte il mobile payment targato Vertya in Polonia con il gruppo Orange

Parte il mobile payment targato Vertya in Polonia con il gruppo Orange

Economia
Vetrya, gruppo italiano leader riconosciuto nello sviluppo di servizi digital, piattaforme cloud computing, soluzioni applicative e servizi broadband, annuncia di aver sottoscritto un contratto con l’integratore Mondia Media per l’erogazione di servizi mobile payment su operatori mobili presenti sul mercato della Polonia, con particolare riferimento al Gruppo Orange. L’accordo, che non prevede scadenze, è stato raggiunto attraverso Vetrya S.p.A. “Con la firma di questo contratto consolidiamo la nostra posizione di leadership anche nei mercati dell’Est Europa - ha dichiarato Luca Tomassini, presidente e amministratore delegato del gruppo Vetrya – L’accordo sottoscritto ci permetterà di erogare servizi digital e mobile payment ai più importanti operatori di telecomunicazioni della Polonia
Ciro Zeno, “un sabato di ordinaria emergenza al pronto soccorso, basta!”

Ciro Zeno, “un sabato di ordinaria emergenza al pronto soccorso, basta!”

Focus2, Politica, Salute
Riceviamo da Ciro Zeno e volentieri pubblichiamo   Un sabato nero come altri quello appena trascorso per il pronto soccorso dell'ospedale di Orvieto. Un solo medico in servizio con una sfilza di cittadini che hanno richiesto assistenza. Circa 30 persone tutte in una attesa interminabili ovviamente non per colpa del medico o del personale in servizio in quel momento ma per una carenza di personale cronica non più accettabile. Mediamente in questo periodo andiamo tra i 55 e gli 80 pazienti al giorno in tutto ciò compresi tutti i trasferimenti per i vari ospedali umbri per le carenze dei posti letto, con  la conseguenza che  l’equipaggio 118 è quasi sempre in "tour" per la regione. L’anno 2017 è stato chiuso a 25’070 prestazioni, 69 persone a giorno,  e dal 1° gennaio ad ora siam
Regione, no alle scuole medie a Porano. Il vice-sindaco Marco Conticelli, “decisione inattesa, ma ora sentiamo l’assessore Bartolini”

Regione, no alle scuole medie a Porano. Il vice-sindaco Marco Conticelli, “decisione inattesa, ma ora sentiamo l’assessore Bartolini”

Politica, Scuola, TopNews
La Regione dell’Umbria ha deciso di bocciare la richiesta di apertura della scuola media a Porano.  La decisione è stata un po’ come un fulmine a ciel sereno, così come conferma il vice-sindaco di Porano Marco Conticelli, visto che l’idea era stata “ampiamente condivisa proprio con l’istituto comprensivo di Orvieto-Montecchio,  Per la Regione non ci sarebbero i numeri  Porano e l’eventuale apertura delle medie andrebbe anche a incidere sulle attuali scuole esistenti a Orvieto.  Marco Conticelli, ribatte punto su punto alla Regione e spera di convincere della bontà del progetto l’assessore regionale Bartolini che incontrerà proprio nelle prossime settimane. Nelle motivazioni della Regione si parla di esiguità di numeri. E' veramente così oppure ritiene che è stato prevalente il timor
Novità 2018, biglietteria della stazione chiusa nel week-end. C’è solo il self service e se non funziona?

Novità 2018, biglietteria della stazione chiusa nel week-end. C’è solo il self service e se non funziona?

Blog, Focus2, TopNews
E’ l’ultimo week-end delle feste e Orvieto è di nuovo piena di turisti.  Bella! Hanno lavorato un po’ tutti e per le strade c’è tanta gente, si sentono tante lingue, si respira turismo.  Tutto bene? Sì, il bilancio lo faremo prossimamente, ma un neo lo abbiamo trovato e non è da poco.  Orvieto città turistica, città di pendolari si ritrova da inizio anno con una biglietteria della stazione a mezzo servizio.  Il nuovo orario parla chiaro: sabato e domenica si chiude.  Neanche un orario ridotto!  Nella sala della stazione c’è però una bella biglietteria automatica. Piccolo problema, il 6 e 7 gennaio è rimasta lì solo per informazioni, niente biglietti! Questa volta non è colpa del Comune, bisogna dirlo, ma il disservizio non è di poco conto.  In sala d’attesa alcuni turisti italiani s
Borgo Hescana allarme furti, due nel giorno dell’Epifania

Borgo Hescana allarme furti, due nel giorno dell’Epifania

Cronaca, Focus1
I giorni di festa sono quelli preferiti per fare baldoria, per la cene fra amici e parenti, questo si sa, ma sono anche quelli preferiti dai topi d’appartamento.  E’ quello che è successo a Borgo Hescana il 30 dicembre scorso e nella giornata dell’Epifania con altri due furti messi a segno nelle abitazioni della frazione di Porano. Da tempo gli abitanti del borgo chiedono una presenza più frequente della forze dell’ordine ma si vede che anche questo non ha scoraggiato i ladri che hanno agito indisturbati e in tutta tranquillità.  Si discute anche di un impianto di videosorveglianza sullo stile di quello appena avviato in alcune zone di Orvieto ma ad oggi non si hanno notizie certe su modi e tempi.  L’unica certezza per i cittadini della zona è il timore di tornare a casa e ritrovarsela
Rafforzamento e trasformazione in Spa, sono questi i due punti cruciali per il 2018 di Banca Popolare di Bari

Rafforzamento e trasformazione in Spa, sono questi i due punti cruciali per il 2018 di Banca Popolare di Bari

Economia, Top0, TopNews
Fine 2017 e inizio 2018 interessanti sul fronte della Banca Popolare di Bari che ha ripreso in mano la questione della trasformazione in SpA, fortemente voluta da Renzi con la riforma delle Popolari e messa in stand-by in attesa della pronuncia della Consulta.  Frizzante il clima anche a Orvieto con l’associazione Praesidium che ha scritto una lunga lettera ai vertici della Fondazione, lettera che non pubblichiamo non per scelta ma perché non ci è stata inviata ufficialmente.  Prendiamo comunque spunto da lì per cercare di presentare un quadro il più possibile chiaro della questione.  Ad oggi la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto è azionista di Cassa di Risparmio di Orvieto SpA con il 26,4% in virtù del quale ha la possibilità, così come recita lo statuto, di porre il veto su operazi
Cartelli, che confusione a Piazza del Popolo!

Cartelli, che confusione a Piazza del Popolo!

Blog, Focus2
Sorpresina post-capodanno in Piazza del Popolo.  E’ apparso un cartello poco rassicurante posto lì probabilmente per indicare che non si può parcheggiare in corrispondenza delle ex-strisce blu ma la dicitura sottostante parla chiaro: “su tutta la piazza”.  Forse si stanno facendo le prove in previsione della chiusura? A rigor di logica una persona che arrivi in auto sulla piazza rischia di entrare in confusione.  Sulle strisce bianche c’è un cartello che indica il prossimo divieto per il 5 gennaio dalle 5 alle 15, sicuramente per il mercato visto che il 6, sabato, è festivo. Dal lato pedane abbiamo un cartello generico di divieto di sosta e poi questo incriminato che indica “su tutta la piazza”.  Quale sarà quello giusto? Perché se il divieto è per tutta la piazza allora a che servo
Capodanno, un bel risultato con qualche neo. Buon 2018!

Capodanno, un bel risultato con qualche neo. Buon 2018!

Focus2, Opinioni
E’ arrivato il primo giorno dell’anno dopo una lunga notte di festa, confusione, bella musica e lavoro.  Innanzitutto iniziamo con gli auguri e un grazie per chi tra il 31 dicembre e oggi ha lavorato, forze dell’ordine, medici e personale ospedaliero, volontari Prociv, camerieri, ristoratori, bar, albergatori, staff di UJW e…tutti quelli che inevitabilmente si dimenticano quando si prova a compilare un elenco.  Auguri a chi è malato, agli ultimi, a chi non ha festeggiato il 31 perché il futuro sia migliore. Terminata la doverosa premessa ecco un piccolo racconto della notte.  Quest’anno, bisognerà attendere i dati ufficiali, UJW è tornata a essere la manifestazione importante del recente passato.  Posti per dormire in città non si trovavano da tempo e i principali appuntamenti organizza