Rinviato al 4 settembre “Metti in moto l’inclusione”. Parte il crowfunding del comitato CiCasco

Dopo attente valutazioni effettuate con le forze dell’ordine e il perdurare della situazione sanitaria legata al Covid-19, il Comitato CiCasco ha deciso di annullare l’appuntamento dell’8 maggio prossimo.  L’evento Metti in moto l’inclusione”, ovviamente, è solo rimandato.  La nuova data è i4 settembre 2021 sempre in Piazza d’Armi all’interno dell’ex Caserma Piave. Invariata la formula con la partecipazione del Full Team di Simone Vanni; tre stuntman che daranno vita ad uno spettacolare gioco di acrobazie ed equilibri di guida con le moto; si darà inoltre la possibilità a tutti, persone diversamente abili e normodotate, di poter assaporare l’ebbrezza dell’esperienza “on board”, in completa sicurezza, utilizzando diversi mezzi tra moto, quad e motard.

Una decisione giunta a seguito di attente valutazioni in merito all’evolversi della situazione sanitaria legata all’emergenza Coronavirus. Lo scopo dell’iniziativa è infatti quello dell’inclusione sociale e della condivisione e questo non può ovviamente avvenire se viene vietata la possibilità di abbracciarsi, di stare vicino, di condividere una stessa esperienza. Fare inclusione sociale significa operare affinché ogni individuo abbia pari opportunità, indipendentemente dalla presenza di disabilità.

E’ proprio per questo che, dopo esserci confrontati con gli operatori coinvolti nella giornata, con le forze dell’ordine e le Istituzioni – spiega il Comitato – siamo arrivati alla conclusione di posticipare l’evento a settembre, quando, almeno questa è la speranza, l’emergenza si sarà ridotta grazie soprattutto a una massiccia vaccinazione. Vogliamo che l’iniziativa del 4 settembre avvenga in completa sicurezza, ma anche in totale tranquillità e libertà. Su quest’ultimo concetto abbiamo fondato il nostro Comitato – ribadiscono – libertà di esprimersi con il corpo e con le parolelibertà di pensare e soprattutto di agire senza limiti, senza schemi precostituiti o preconcetti. Fortunatamente abbiamo messo in piedi un team speciale che ha capito la situazione confermando il proprio sostegno anche per la data di settembre”.

Nel frattempo, però, CiCasco ha deciso di non fermarsi ma di portare avanti gli obiettivi con cui è nato. Ecco perché c’è un nuovo appuntamento da mettere in agenda: venerdì 16 aprile (verrà poi comunicato l’orario attraverso i canali social). Un evento, rigorosamente live, dove a farla da padrone saranno due ingredienti: musica e solidarietà.

Il tutto grazie alla preziosa collaborazione di Matteo Dragoni Drummer e Svedonio’s Rock Live (Trio formato da Emanuele Ranieri, Gabriele Tardiolo e Roberto Forlini). Si esibiranno anche i ragazzi della Scuola comunale di Musica Adriano CasasoleEmanuele Gattamorta, Manuel Caiello, Mirco Allegretti Nicola Polegri.  Circa un’ora di musica no-stop in diretta streaming dai canali social del Comitato CiCasco e del Trio Svedoniosrock:

https://www.facebook.com/ciCasco https://www.youtube.com/channel/UCyMZDboTh7HOfCJ5kKvVAgA
https://www.youtube.com/channel/UCdP2_nQtj7iW9HHCqo5PMEg

Contestualmente alla serata, partirà la campagna di crowdfunding tramite la piattaforma https://www.gofundme.comChi effettuerà donazioni riceverà un omaggio. A seconda dell’importo donato potrà ricevere: un cappellino o una maglietta con la firma originale di Valentino Rossi grazie alla collaborazione di Suzuki MotoGp e Vr 46. Oppure stampe e disegni a cura di Elisa Dottori – Linea D’acqua e Ferdinando Di Leo.

Comments

comments

No Banner to display

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*