“Raccontami una storia”, il concorso indetto dall’istituto professionale Luca Coscioni per i 100 anni di Gianni Rodari

In occasione dei Cento anni dalla nascita di Gianni Rodari, l’Istituto Professionale Luca Coscioni di Orvieto ha bandito un concorso di scrittura creativa,  dal titolo “ Raccontami una storia”,  rivolto agli studenti della scuola secondaria di Primo grado del comprensorio orvietano, per non dimenticare questo grande maestro.

La dirigente Cristiana Casaburo e i docenti Roberta Giorgi e Riccardo Cipolla, hanno voluto promuovere un progetto che avesse come temi “ Il Racconto” e la “Poesia”,  al fine di stimolare i ragazzi  a produrre testi  in cui potessero sviluppare la loro fantasia e la loro creatività.   E’ proprio la fantasia, infatti,  uno degli elementi cardini delle opere di Gianni Rodari, il quale imprime alle sue storie e alle sue poesie un carattere giocoso e nel contempo pedagogico.  Secondo l’autore è attraverso il divertimento che gli studenti apprendono e sviluppano curiosità e interesse verso temi e problemi di carattere sociale.

Anche il lessico delle sue poesie e delle sue filastrocche è svincolato dalle strutture e sovrastrutture  linguistiche, per seguire un’ originale  dinamicità,  all’insegna della leggerezza e della semplicità che possa rimanere impressa nella mente di un fanciullo, rompendo con la tradizione classica delle favole per bambini.

Tuttavia un’analisi più attenta delle sue opere, rivela uno sguardo lucido sulla realtà che traspare in maniera nitida e inconfutabile.  Per questo le sue produzioni sono destinate non solo ad un pubblico ristretto, ma  si rivolge anche al pubblico dei grandi, raccontando storie che hanno come protagonisti gli ultimi e i più sfortunati, esortando i lettori, in maniera divertente,  alla tolleranza e al rispetto di colui che è “Diverso”

Per ricordare Gianni Rodari ad Orvieto, infatti, sono nate associazioni e numerose iniziative, tra cui quella promossa  dall’IISACP con il Concorso “Raccontami una Storia”. Gli estremi  del bando per la partecipazione al concorso  sono indicati sul sito dell’Istituto all’indirizzo: www.iisacp.edu.it.

La scuola, infatti,  gioca un ruolo importante nella salvaguardia della nostra memoria, per questo gli studenti, insieme ai loro docenti, hanno il dovere di  dare voce a questo grande autore del ‘900,  per non dimenticare la sua grande opera pedagogica.

Comments

comments

No Banner to display

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*