La Lega dell’orvietano, “solidarietà a don Luca e condanna dei fatti di Sant’Andrea senza se e senza ma”

Questa la nota congiunta inviata ai giornali con cui il  responsabile della Lega Comprensorio Orvietano, Davide Melone e il capogruppo del partito in consiglio comunale ad Orvieto, Andrea Sacripanti, hanno commentato gli atti verificatisi ai danni della Chiesa di Sant’Andrea.

 

“Esprimiamo la nostra piena solidarietà a don Luca Conticelli, parroco della Chiesa di Sant’Andrea ad Orvieto, che entrando nella sua struttura, ha avuto una sgraditissima sorpresa: intorno all’altare, ha trovato infatti dei resti di cibo, come se qualcuno avesse mangiato vicino al Santissimo Sacramento. Non contenti, probabilmente, gli stessi vandali protagonisti del pic-nic, hanno lasciato altri segni di profanazione, divellendo alcuni sampietrini dal sagrato della stessa chiesa.  Un episodio grave e irrispettoso, che, vista anche la sacralità del luogo dove si è consumato,  condanniamo con fermezza, senza se e senza ma.

Confidiamo nel lavoro delle forze dell’ordine per individuare presto i responsabili del gesto. Atti vandalici che non possono essere giustificati, come ‘la solita bravata’ e non devono restare impuniti, anche perché, come racconta don Luca, non è la prima volta che si verificano”.

Comments

comments

No Banner to display

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*