E’ Gionni Moscetti il nuovo presidente del GAL Trasimeno-Orvietano

Si è svolta il 10 novembre la prima seduta del nuovo consiglio direttivo del Gal Trasimeno-Orvietano nominato dall’assemblea dei soci del 20 ottobre scorso che ha scelto i cinque consiglieri, due in continuità con il passato Valter Sembolini e Luca Sciurpa e tre nuove figure, Romeo Pippi, Gionni Moscetti e Maura Gilibini.
Dei cinque componenti, tre sono di nomina privata e due di nomina pubblica cosi come prevedono i regolamenti e le norme comunitarie che impongono di garantire che il 51% del Direttivo sia in rappresentanza della parte privata. Infatti l’Unione Europea considera i Gal Enti di diritto privato seppure destinatari di fondi pubblici.  La prima seduta del direttivo ha provveduto all’insediamento e alle nomine, proponendo Gionni Moscetti, in rappresentanza del Comune di Orvieto alla presidenza e riconfermando Valter Sembolini alla vice presidenza, per tutto il mondo della cooperazione.
Il neo eletto presidente ha poi voluto conferire alcuni incarichi specifici anche al consigliere Romeo Pippi che riguardano i rapporti con l’Unione dei Comuni del Trasimeno e la ricerca e l’animazione, in coordinamento con la struttura tecnica, di ulteriori possibilità di attrarre finanziamenti da bandi dell’Unione europea, del Ministero e della Regione cui il Gal potrebbe partecipare.
“Auspico il massimo impegno e la più ampia condivisione e partecipazione da parte di tutti – ha detto il neo presidente Gionni Moscetti parlando ai consiglieri – al fine di poter garantire il giusto supporto al territorio sia per quanto riguarda la parte pubblica che quella privata. In questo momento così difficile – ha aggiunto – il Gal Trasimeno Orvietano può mettere in atto azioni a sostegno della crisi economica creata dalla pandemia in accordo con la nuova giunta regionale che ritiene i Gal una risorsa per il territorio e per l’intera Umbria”.

 

Comments

comments

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*