Torna sopra quota 200 il dato dei positivi in Umbria. La Regione valuta di tornare alla didattica a distanza

Tornano a salire i casi di coronavirus in Regione.  Nella giornata odierna i dati fanno registrare 205 nuovi casi di contagio, venerdì 16 erano 198, che portano il numero totale a 4.415 contagi da inizio pandemia.  I ricoverati sono 25 in più nella ultime 24 ore mentre in terapia intensiva c’è un nuovo ingresso in tutta l’Umbria.  Nel frattempo la presidente Donatella Tesei ha pronto un nuovo pacchetto di provvedimenti restrittivi che potrebbero prevedere la didattica a distanza già da inizio settimana, e ulteriori restrizioni per eventi culturali sempre nell’ottica di limitare il più possibile le occasioni di assembramenti nei luoghi pubblici aperti e chiusi.

Anche a Palazzo Chigi si stanno studiando nuove disposizioni mentre alcune regioni hanno agito già in maniera autonoma a partire da Campania e Lombardia.  Le indiscrezioni sono molteplici e stanno innescando reazioni a volte scomposte e di allarme in particolare per alcune categorie produttive.  Il ministro Speranza ha convocato il comitato scientifico per il pomeriggio del 17, ma una eventuale integrazione al DPCM già in corso di validità potrebbe arrivare non prima di martedì prossimo, fermo restando la facoltà per ogni Regione di procedere in autonomia.

 

Comments

comments

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*