Stefano Olimpieri su Montiolo, “Barbabella da sindaco e poi da consigliere di maggioranza ha votato sì, ora vota no”

La vicenda della vendita di villa Montiolo ha mostrato e sta mostrando tutta la pochezza e l’ipocrisia di un’opposizione che, non avendo argomenti seri su cui dettare l’agenda politica della città, si trova obbligata a cercare qualche ora di notorietà con intemerate mediatiche.

Un’opposizione che chiede la convocazione di una commissione per approfondire le procedure di vendita e poi non si presenta, dimostrando una capacità di confronto pressoché nulla ed una totale mancanza di rispetto di un’altra istituzione cittadina.

Ma quello che è sconcertante è la volontà di manipolare i fatti e di far finta di dimenticare quello che è successo dal 1989, anno nel quale venne messa in vendita per la prima volta la villa di Montiolo con le stesse motivazioni di oggi (ripianare i conti della Fondazione). In quell’anno nella delibera del consiglio comunale si trova il voto favorevole di Franco Raimondo Barbabella, che allora era sindaco di Orvieto.  Lo stesso Barbabella, da consigliere di maggioranza, vota a favore anche nella delibera del consiglio comunale del 2008.

Non servono altre considerazioni per spiegare come stanno le cose.  Sulla stessa vicenda Barbabella prende posizione secondo il posto in cui siede in consiglio comunale.  E poi scrive articoli a favore o contro.

 

Stefano Olimpieri

Capogruppo Gruppo Misto

Comments

comments

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*