Orvieto Musica 2020 annullato dopo 27 anni sulla Rupe

Il Consiglio Direttivo di Orvieto Musica Inc. rende noto che è stato  necessario annullare Orvieto Musica 2020, festival internazionale di musica da camera che si sarebbe dovuto tenere nella città del Duomo, per 27 anni, nei mesi di giugno e luglio.

Purtroppo la Direzione di Orvieto Musica, che ha sede in America, ha dovuto prendere tale decisione a seguito delle avversità causate dal COVID-19.  Anche se sono stati colpiti da questa crisi i cittadini di tutto il mondo, è stato particolarmente difficile per insegnanti e  studenti di Orvieto Musica sapere che anche Orvieto ha vissuto un  durissimo lockdown.

“Ad Orvieto – la direttrice artistica, Nyela Basney, scrive – abbiamo amici ed un pubblico molto affezionato e rinunciare ad una nuova edizione del festival, che per oltre vent’anni è stata ospitata in questa magnifica città ricca di storia e cultura, ci rincresce moltissimo.

“Speravamo che ci sarebbe stata la possibilità di raggiungere  l’Italia e di rinviare il festival ad agosto 2020, ovviamente con l’autorizzazione del Comune di Orvieto. Avremmo così potuto contribuire all’economia turistica di Orvieto e anche portare avanti la nostra tradizione di condivisione della nostra musica con i nostri amici orvietani, come facciamo ogni anno da 1994.

“Per ogni edizione di Orvieto Musica abbiamo portato ad Orvieto musicisti provenienti da molte zone degli Stati Uniti e, molte volte, anche da altri paesi.   Adesso purtroppo non sarebbe possibile per noi garantire la sicurezza sanitaria nè dei nostri musicisti nè dei cittadini di Orvieto.

“Nonostante ciò, Orvieto Musica spera di poter rimanere in contatto con tutti i suoi amici e di presentare una nuova edizione del festival l’anno prossimo. L’organizzazione Di Orvieto Musica invita tutti a visitare il suo sito di web www.orvietomusica.org dove si trovano dei video sui musicisti di Orvieto Musica:  un modo per ricordare le belle esperienze dei concerti orvietani che i musicisti hanno potuto presentare di persona nel corso degli anni nella città del Duomo.

“Ci mancherà il benvenuto affettuoso dei nostri amici ad Orvieto, poter presentare concerti in spazi incantevoli, camminare per le strade, ascoltare le campane delle chiese e guardare il bel paesaggio.

“Ma sappiamo che a breve ci vedremo ancora e Vi auguriamo il meglio per Orvieto e per l’Italia in questa nuova fase di ripresa estiva”.

Comments

comments

No Banner to display

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*