Sarà Pentecoste e sarà Corpus Domini! Iniziative simboliche per tenere vive le tradizioni

Sarà Pentecoste e sarà Corpus Domini! Ad Orvieto, il “Comitato Cittadino dei Quartieri” invita i cittadini ad abbellire balconi, terrazze e vetrine per l’8^ edizione di “Orvieto in fiore”
Un’edizione diversa per rinnovare tradizioni, emozioni e sentimenti popolari nonostante l’annullamento delle feste di maggio e giugno 

Dopo l’annunciato annullamento dovuto alle misure contro la diffusione del contagio per Covid-19, degli eventi della “Palombella”, della sfilata del “Corteo Storico” e delle manifestazioni collegate: “Orvieto in Fiore”, “Corteo delle Dame” e “Staffetta dei Quartieri” programmati ad Orvieto nel periodo dal 29 maggio al 14 giugno 2020  il “Comitato Cittadino dei Quartieri” non rinuncia a sacrificare lo spirito della festa e sfida la pandemia invitando i cittadini ad abbellire ugualmente balconi, terrazze e vetrine per l’8^ edizione di “Orvieto in fiore” per un “abbraccio” simbolico e forte di tutta la Città ai suoi valori storici, rigorosamente “distanziato” ma non meno emozionante.

“Il sentimento che il ‘Comitato Cittadino dei Quartieri’ vuole comunicare e condividere con i concittadini – fanno sapere gli organizzatori della manifestazione ‘Orvieto in Fiore’ che dal 2013 si svolge nei giorni della festa della Palombella – è la consapevolezza che sarà Pentecoste e sarà Corpus Domini! Così, anche se non si potrà uscire e stare in piazza, le feste della tradizione orvietana saranno ugualmente onorate per regalare momenti di leggerezza e unità. Anche senza il Torneo dei Balestrieri o le belle infiorate di quartiere e l’assegnazione del Palio possiamo lo stesso far sentire che gli orvietani ci sono, che noi ci siamo e abbiamo voglia di riprendere a vivere, ritornando a fare ciò che ci piaceva fare nel rispetto degli altri. ‘Orvieto in Fiore’, nacque nel 2013 pochi mesi dopo la terribile alluvione che mise in ginocchio l’economia, già fragile, della città con lo scopo di ridarle vitalità riempiendola di fiori, infiorate, giochi ed eventi. Come auspicio di ripresa la Bianca Colomba che viene liberata ogni anno al termine del Palio della Palombella vuole proprio simboleggiare lo spiccare il volo della città verso un futuro migliore.
‘Orvieto in fiore’ è un evento nato per unire centro storico e periferie esaltando l’appartenenza al proprio quartiere, alla propria città e alle sue tradizioni storiche e religiose, cercando di coinvolgere in questo turbinio di colori canti e giochi giovani di tutti le età e tante associazioni. Anche se l’8^ ottava edizione non si farà, possiamo ugualmente addobbare, abbellire i nostri balconi, le terrazze e le vetrine, per dimostrare che non molliamo e per questo faremo di tutto per rendere Orvieto bella come non mai perché è ugualmente primavera, la stagione del rifiorire del rivivere, del rinascere e noi dobbiamo tornare a vivere sempre nel lecito della legge”.

Con questo spirito il “Comitato Cittadino dei Quartieri” e FIDAPA BPW di Orvieto invitano la cittadinanza a dare un concreto segno di speranza nella settimana che precede la “Palombella”.

Le due associazioni di comune accordo, esortano tutti i concittadini a prendere parte all’iniziativa di rendere la città bella e suggestiva come ogni anno, decorando con fiori e stendardi del proprio quartiere finestre, i balconi o vetrine dei negozi, immaginando che tutti gli eventi potessero svolgersi: dalla Palombella che scende sul sagrato della Cattedrale nel giorno di Pentecoste al il SS. Corporale che, nel giorno della Festa del Corpus attraverso in processione le vie della città scortato dal Corteo Storico.
Tutti quelli che vorranno partecipare, potranno inviare alla presidente Fidapa BPW Italy sezione di Orvieto, Laura Cicognolo, le foto degli addobbi creati nella settimana che precede la Pentecoste o per WhatsApp: 348-2250423 o con e-mail fidapa.orvieto@mail.com . Tutto il materiale sarà utilizzato per la realizzazione di un video che verrà diffuso tramite social networks.
Non ci saranno classifiche, tutti vincitori a pari merito.

Anche la scuola non si è fermata e i professori del Liceo Artistico di Orvieto: Daniela Torsello, Dorella Colonnelli, Angelo Menichini, hanno comunque lavorato con le loro classi per la realizzazione dei bozzetti delle infiorate, dedicati quest’anno al tema “Laudato Si’. Dal canto gioioso di lode al grido di dolore di Madre Terra, Sora Acqua, Frate Foco e Frate Aere” ispirato all’enciclica “Laudato sì” di Papa Francesco.

I disegni sono stati inviati Mons. Benedetto Tuzia che selezionerà i migliori ed il vincitore. Mercoledì 27 maggio verranno pubblicati i bozzetti scelti, la premiazione del grafico avverrà in forma simbolica sui social, in attesa di perfezionarla al momento della riapertura delle scuole. C’è anche la volontà di realizzare il disegno premiato con una infiorata, seguendo le norme del distanziamento sociale.

Affinché l’edizione 2020 di “Orvieto in fiore” seppure diversa e inusuale, resti come tangibile testimonianza di coraggio e fiducia nel futuro, il “Comitato Cittadino dei Quartieri” fa appello a tutte le associazioni che in questi anni hanno collaborato alla riuscita per proporre iniziative, rigorosamente via social, da condividere nei giorni da venerdì 29 a domenica 31 maggio.

Comments

comments

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*