Tutto pronto per “A Natale regalati Orvieto” terza edizione, si parte il 29 novembre

Questo articolo è stato letto 254 volte
Otto modi diversi per vivere l’atmosfera del Natale. E’ questa la formula della 3^ edizione di  A Natale regalati Orvieto promossa dal Comune con la collaborazione di associazioni, operatori economici e aziende.
 Anche quest’anno,  l’evento Natale di Orvieto si declina in diverse modalità rivolte a tutti, grandi e bambini, fra tradizione e innovazione, per regalare suggestioni, emozioni e stupore, offrendo una visione diversa dell’arte (di cui Orvieto è custode millenaria), linguaggi artistici (musica, lettura, teatro, danza, spettacolo), presepi e il gusto del buon vivere e della tradizione enogastronomica del territorio.
Ecco allora le anticipazioni delle proposte:  
• Regalati… l’arte
Il Duomo di Orvieto come non è stato mai visto. Dopo 122 anni sono tornate in Duomo l’Annunciazione di Francesco Mochi, il primo capolavoro della storia della scultura barocca, e le imponenti statue dei 12 Apostoli e Santi Protettori della città realizzate tra il ‘500 e il ‘700. Un evento storico da non perdere.
• Regalati… la meraviglia
Quest’anno il Natale scende i 248 gradini del pozzo di San Patrizio, l’eccezionale opera di ingegneria scavata nel tufo. Un’emozionante albero di luce si accenderà il 7 dicembre illuminando il cuore della Rupe.
• Regalati… la tradizione
Dal 23 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020 l’incredibile Presepe nel Pozzo della Cava. Quest’anno narratore d’eccezione sarà Giuda Iscariota. Per tutta la durata dell’evento sarà visitabile anche una mostra sulle monete del tempo di Cristo.
Il 26 dicembre e il 6 gennaio il suggestivo presepe vivente nel meraviglioso Orto medievale di San Giovenale. Una realistica ricostruzione della Natività che farà immergere i visitatori nella magica notte di Betlemme.
Dall’8 dicembre al 6 gennaio il circuito dei presepi del Comitato dei quartieri: oltre 30 presepi nelle chiese, nei palazzi e nelle grotte del centro storico di Orvieto e delle frazioni.
• Regalati… lo shopping
Dal 29 novembre al 6 gennaio le piazze del centro storico si animano con un caratteristico villaggio natalizio e i suoi tradizionali mercatini.
E ogni giorno oltre 200 attività commerciali invitano agli acquisti di Natale.
• Regalati… la gioia dei bambini
Il 22 dicembre Babbo Natale porterà i regali calandosi in maniera spettacolare in piazza della Repubblica e raccontando favole a Ciconia mentre il 6 gennaio tutti con il naso all’insù in piazza del Popolo per assistere al volo della Befana.
E il 28, 29 e 30 dicembre con “Umbria Jazz for kids” i più piccoli racconteranno la loro città a ritmo di sax.
• Regalati… lo spettacolo
I concerti della Scuola di Musica “A. Casasole”, le conferenze dell’Unitre, la voce dei Cherries on a Swing Set, il teatro dei Lettori Portatili, la danza alla Sala del Carmine, la passione dell’Orvieto Tango Festival.
E poi i grandi ospiti del “Libro Parlante” al Palazzo dei Sette: Corrado Augias, Daniele Batella, Melania Mazzucco, Maurizio De Giovanni.
Il 12 dicembre Susanna Tamaro sarà ospite del Corporate Campus di Vetrya.
• Regalati… il gusto
Degustazioni di vino, olio, formaggi e prodotti tipici con il partenariato Terre d’Orvieto, i produttori della Maratona dell’Olio e il Consorzio Orvieto Doc.
• Regalati… Umbria Jazz Winter
Dal 28 dicembre al 1 gennaio Orvieto diventa la casa del jazz: cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico, trenta band, più di centocinquanta musicisti. E il Primo Gennaio la messa della Pace in Duomo con la magia del gospel.
“Un programma – sottolinea il sindaco, Roberta Tardani con delega al Turismo e alla Cultura – che mette insieme grandi eventi ormai consolidati e introduce elementi di novità grazie anche al lavoro di coordinamento e sinergia fatto insieme alle associazioni e altre Istituzioni cittadine.   Un metodo di partecipazione che vogliamo estendere e riproporre per la pianificazione di tutti gli eventi di Orvieto nella prospettiva della realizzazione del calendario unico”.
“Consideriamo questo 2019 l’anno zero da cui partire con l’obiettivo di pianificare, per tempo, le iniziative e gli eventi che ci accompagneranno durante l’intero arco dell’anno allo scopo di poterle promuovere in maniera adeguata, coinvolgere maggiormente tutte le realtà del territorio di Orvieto, dai quartieri alle frazioni, ai comuni dell’hinterland, e poter lavorare insieme alla progettazione ed implementazione di nuovi appuntamenti in grado di rendere sempre più attrattiva la città”.

Comments

comments

da a
ical Google outlook Città Commercio Enogastronomia Eventi Musica Natale Natale e Capodanno Spettacoli TopNews Turismo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com