Orvieto, fiocco azzurro in ambulanza

Questo articolo è stato letto 2622 volte

Quando hai fretta di venire al mondo non è che puoi attendere troppo. E così un piccolissimo neo-orvietano ha deciso, nella tarda serata di mercoledì, che non era proprio il caso di arrivare al “Santa Maria della Stella” di Orvieto e che per il suo primo vagito sarebbe andata benissimo l’ambulanza del 118.

La chiamata alla centrale operativa di Perugia è arrivata intorno alle 22:30, una donna stava per partorire nella propria casa di Orvieto Scalo. Una volta giunti sul posto, i sanitari del 118, valutate le condizioni cliniche della paziente, poiché il parto non era ancora iniziato, hanno deciso di trasportarla immediatamente in ospedale. Ma durante il trasporto, le contrazioni si sono improvvisamente intensificate e il piccolo impaziente ha deciso di appendere lì il proprio fiocco azzurro.

“Dopo avere allertato i colleghi del pronto soccorso del nostro imminente arrivo – racconta il medico del 118, Pier Paolo Cardinali – ho quindi allertato anche il ginecologo e l’ostetrica in turno, per farli venire subito in pronto soccorso.” Nonostante i pochissimi chilometri tra la abitazione e l’ospedale cittadino il piccoletto infatti era già nato e il protocollo doveva necessariamente subire una variazione. “Appena arrivati – continua il medico – la pediatra ha subito preso in braccio il neonato mentre la mamma è stata trasferita nella sala medica al fine di procedere all’espulsione della placenta.”

“Le condizioni generali del neonato e della mamma – secondo quanto riferisce il pronto soccorso del “Santa Maria della Stella” – erano nella norma per cui entrambi sono stati immediatamente ricoverati nei reparti di Ostetricia e Ginecologia.” Il bimbo e la mamma stanno bene, la fretta è terminata e ora c’è solo voglia di cominciare insieme al papà una nuova vita tutti insieme.

Non è la prima volta che a Orvieto si ha fretta di nascere: “tanti anni fa, eravamo ancora nel vecchio ospedale – racconta il direttore della Struttura Complessa del Pronto Soccorso e 118 dell’ospedale “Santa Maria della Stella” di Orvieto, Cesare Magistrato – feci nascere un bambino in ascensore”.

 

Comments

comments


One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com