Roberta Tardani, “sulla viabilità e i parcheggi di piazza del Popolo siamo coerenti ma aperti al dialogo senza preconcetti”

Questo articolo è stato letto 283 volte

Arriva la rivoluzione annunciata per la viabilità nel centro storico.  Per la riapertura di piazza del Popolo alle auto gli operai del Comune stanno lavorando e l’appuntamento è fissato per il prossimo 21 ottobre.  Lo ha confermato il sindaco Roberta Tardani durante la conferenza stampa di presentazione del provvedimento che è di più ampio respiro sottolineando alcuni punti fondamentali.  “Il ripristino dei parcheggi è coerente con il programma di governo con il quale mi e ci siamo presentati agli elettori – spiega il sindaco Tardani – E’ una scelta consapevole derivante dall’ascolto della cittadinanza e degli operatori commerciali”.  Politicamente, quindi, è la conferma di quanto ampiamente annunciato durante la campagna elettorale e della petizione presentata sempre in Comune quando Tardani era all’opposizione con oltre 1550 firme raccolte; “chi si sorprende probabilmente si era abituato, o forse rassegnato, a promesse e annunci cui puntualmente non seguivano i fatti, a scelte partecipate solo sulla carta e poi imposte con arroganza considerando la città come una classe di scolari da ammonire. Oggi noi facciamo esattamente quello che avevamo detto, mettendoci la faccia. Può piacere o non piacere ma la chiamiamo coerenza”.   A chi obietta che non saranno sicuramente i 37 stalli di piazza del Popolo a rivitalizzare il commercio del centro storico il sindaco risponde, “sappiamo che non può dipendere esclusivamente da una manciata di posti auto, ma la scelta fatta in precedenza non ha portato alcun beneficio.  Abbiamo adottato ad inizio mandato questo provvedimento – ha spiegato il sindaco – perché vogliamo spostare la discussione dai problemi di viabilità a quelli di attrattività e vivibilità del centro storico.  Il Comune è pronto a fare la sua parte impegnandosi a rendere sempre più vivo il centro storico, a partire dal cartellone di eventi natalizi al quale stiamo lavorando”.

Per quanto riguarda la possibile rifunzionalizzazione della piazza Roberta Tardani è stata piuttosto chiara, “deve essere legata alla possibilità di progettare un arredo urbano e quindi, bisogna essere chiari, non può prescindere da una riflessione sul futuro e sulla collocazione del tradizionale mercato che la precedente amministrazione ha volutamente aggirato.  Per noi tale discussione non è all’ordine del giorno. Il mercato è una tradizione che intendiamo mantenere”.  C’è chi teme che l’apertura precluda ogni possibile intervento futuro ma anche in questo caso Tardani spiega che “chiaramente in presenza di eventi e manifestazioni, come è sempre stato, siamo pronti a renderla fruibile come anche a valutare l’adozione di provvedimenti stagionali senza preclusioni ideologiche ma ascoltando e tenendo nella giusta considerazione le esigenze dei residenti nella zona e dei commercianti”.

Le perplessità maggiori vengono, poi, dai controlli e qui Roberta Tardani è stata piuttosto netta, “il nuovo sistema avrà la sua efficacia solo se si riuscirà a garantire il rispetto delle regole aggirate spesso approfittando dell’annosa carenza di organico della polizia locale.  Ci saranno maggiori controlli destinati a divenire strutturali con l’individuazione del nuovo comandate, entro fine anno, e con l’avvio delle procedure per l’assunzione di due nuovi agenti il prossimo anno”.

Il capitano Enrico Sacco e il pari grado Luciano Cerchecci hanno poi spiegato cosa cambia relativamente alla ZTL di Piazza Chaen fino al Teatro Mancinelli.  “Durante il periodo invernale, da ottobre a marzo, il varco sarà spento nei giorni feriali mentre da aprile a settembre, nei festivi e durante UJW sarà attivo dalle 10 alle 16 e dalle 17 alle 22,30”.  Sempre nell’area di piazza del Popolo, “viene invertito il senso di marcia in via Vitozzi con ingresso dalla piazza omonima verso piazza del Popolo mentre in via Corsica torna il senso unico in uscita verso Palazzo Negroni.  Così si spera di alleggerire il traffico veicolare in via della Cava dove stiamo ultimando le misurazioni che ripeteremo in un periodo omogeneo nei prossimi mesi per capire se effettivamente ci sarà un riflesso positivo anche in tal senso”.

 

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com