Riaperto il reparto di riabilitazione intensiva dell’ospedale dopo i lavori di ristrutturazione

Questo articolo è stato letto 253 volte

I lavori per riqualificare l’ospedale di Orvieto e renderlo più moderno continuano da parte della USL2 di Terni.  In agosto sono terminati i lavori di ristrutturazione del reparto di cardiologia mentre da lunedì è di nuovo operativo il reparto di Riabilitazione intensiva che ora conta 14 posti letto.

A utilizzare il reparto saranno i pazienti portatori di disabilità complesse di recente insorgenza e modificabili a seguito di intervento migliorativo e i portatori di disabilità segmentarie transitorie anch’ esse modificabili con il trattamento riabilitativo.   Principalmente si tratta di disabilità a carico del sistema nervoso centrale, dell’apparato osteo-mio-articolare secondarie ad interventi chirurgici o a patologie su base traumatica, di carattere generale conseguenti a ipomobilità.
Oltre alla riabilitazione motoria, training deambulatorio, riabilitazione ortopedica, nel reparto del “Santa Maria della Stella” diretto dal primario Fabrizio Mosca vengono svolte anche attività di addestramento con indicazioni ergoterapiche per facilitare la ripresa delle attività quotidiane.

“L’obiettivo – spiega il commissario straordinario dell’Azienda Usl Umbria 2, Massimo Braganti – è di rendere più moderna e funzionale una struttura ospedaliera, come quella di Orvieto, strategica nell’ambito del sistema sanitario regionale e in grado di ricoprire un ruolo centrale ed attrattivo anche per utenti extraregionali. Gli interventi effettuati nella struttura di Riabilitazione Intensiva – conclude – renderanno il reparto più confortevole e accogliente per familiari ed utenti che necessitano di riabilitazione motoria”.

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com