A Orvieto l’evento “ALZHEIMER FEST”. Sabato 21 settembre

Questo articolo è stato letto 327 volte
“ALZHEIMER FEST ORVIETO”.  Ad Orvieto in Piazza Duomo, Sabato 21 Settembre
Settembre è il mese mondiale dell’Alzheimer e Sabato 21 settembre è la XXVI giornata mondiale celebrativa istituita nel 1994 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Alzheimer’s Disease International (ADI) a testimonianza della crescita di un movimento a livello internazionale che vuole creare una coscienza pubblica sugli enormi problemi provocati da questa malattia e che ogni anno riunisce in tutto il mondo malati, familiari e associazioni Alzheimer.
Per celebrare questa giornata, dopo l’edizione nazionale che si è svolta a Treviso, il prossimo 21 settembre approda ad Orvieto Alzheimer Fest manifestazione nata nel 2017 a Gavirate.
Si tratta della prima manifestazione di questo genere che si svolge in Umbria: il progetto  coinvolge, infatti, le principali organizzazioni sanitario assistenziali della zona sociale n. 12 di Orvieto insieme ad altre residenze protette di Perugia, Todi e Terni.
“Alzheimer Fest Orvieto” è promossa dall’Associazione Alzheimer Orvieto, dalla Fondazione Gabriella Liuti e dalla Residenza Protetta per malati di Alzheimer “Non ti scordar di me” di Castelgiorgio, con il patrocinio di: Regione Umbria, Comune di Orvieto, USL Umbria2, Università degli Studi di Perugia e SINdem Associazione Autonoma.
Per “Alzheimer Fest Orvieto” la giornata di Sabato 21 settembre si prospetta ricca di eventi nella centrale piazza Duomo di Orvieto:  musica, arte, danza, teatro, laboratori e incontri all’insegna dell’inclusione per condividere, insieme alle persone con demenza ed ai loro familiari, agli operatori, ai medici ed ai caregiver la gioia dello stare insieme partecipando ad una festa senza però dimenticare la sofferenza che la malattia comporta e dell’incontro, per non sentirsi soli nelle difficoltà, perché l’Alzheimer e le altre forme di demenza “non tolgono di mezzo la vita”.
La città, intanto, si prepara ad accogliere le persone con demenza e le molteplici occasioni di riflessione e condivisione dell’evento che ha una finalità sociale di grande importanza perché coinvolge persone con forme di demenza, familiari, realtà sanitarie assistenziali, medici, operatori dei settore ed artisti con l’obiettivo di sensibilizzare la società sui bisogni dei malati di Alzheimer o delle persone che hanno altre forme di demenza, e su quelli dei loro familiari, fornendo a tutti loro un adeguato supporto.
“Il percorso organizzativo dell’Alzheimer Fest Orvieto è iniziato quando mi chiamò Vera Benella, titolare della rp per malati di Alzheimer ‘Non ti scordar di me’, per chiederci di supportare come associazione questa iniziativa abbiamo risposto subito con entusiasmo – ricorda Fabio Salomone, vice presidente di Alzheimer Orvieto odv – e insieme a Michele Farina, ideatore della festa e presidente della omonima associazione Alzheimer Fest aps, andammo a parlarne in Comune.
Per l’evento abbiamo riunito tutte le residenze sanitarie assistenziali della zona 12 di Orvieto accreditate dalla Regione Umbria che si occupano della cura degli anziani non autosufficienti e di quelli con demenza e altre di Perugia, Todi e Terni. Grazie alla Fondazione Gabriella Liuti, che ha supportato economicamente questa iniziativa, alla rp ‘Non ti scordar di me’, che ha messo a disposizione operatori e spazi, insieme ai volontari delle associazioni, ai medici e con la cooperazione di tutti abbiamo costruito una serie di iniziative che hanno dato vita al programma.
Abbiamo trovato una comunità aperta all’accoglienza e per questo ringraziamo l’Amministrazione Comunale. Ora non rimane che partecipare tutti alla giornata di festa, con la speranza che questo sia solo l’inizio di un percorso volto a sensibilizzare la cittadinanza intorno alle problematiche sociali e culturali che le famiglie devono affrontare quando un loro caro incontra l’Alzheimer o altre forme di demenzaE per la creazione di una rete solidale tra tutti coloro che operano in questo settore per il bene comune”.
In programma oltre alla musica, ai clown, agli eventi informativi, alle letture, ed ai laboratori, anche lo stand dei “medici senza camici” pronti ad ascoltare ed a mettere a disposizione competenze e conoscenze.
Nel pomeriggio le attività proseguiranno anche nella sala congressi della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, che ospita il convegno per fare il punto sulla malattia di Alzheimer.
________________________
Il programma di “Alzheimer Fest Orvieto” – 21 settembre 2019
9,30 – Arrivo dei partecipanti a piazza Duomo con accoglienza musicale della “Filarmonica Luigi Mancinelli di Orvieto”
10,00 – Apertura ufficiale della festa, saluti degli organizzatori e delle Istituzioni
10,20 – “I laboratori per ricordare”. (Durata: fino alle 16,00) Musica, arte, giardinaggio, orto-terapia, cucina, ginnastica e stimolazione sensoriale, attività a cura dalle organizzazioni sanitarie assistenziali del territorio aderenti all’iniziativa, praticate in favore dei presenti. Le sessioni saranno attive a tempo, in alternanza tra loro per consentire la partecipazione di tutti
10,45 – “Il potere di una risata”. (Durata: fino alle 13,00) con i Clown di corsia di Orvieto che animeranno la festa con attività di grande allegria
11,00 – “I dottori sono tra noi”. (Durata: per tutta la festa) Domande e risposte sull’Alzheimer, apertura dello spazio di divulgazione medico-scientifica, che rimarrà a disposizione dei presenti per tutta la giornata, dove sarà possibile confrontarsi sui temi della malattia e delle sue cure grazie alla partecipazione dei medici aderenti all’iniziativa
11,10 – “Partecipare per conoscere, Conoscere per partecipare”. (Durata: fino alle 11,40) Laboratorio esperienziale per far conoscere i metodi di cura ed assistenza non farmacologica applicati alle persone affette da demenza all’interno di una Residenza Protetta. A cura della RP “Non ti scordar di me”, con la partecipazione dell’organizzazione AVO Piccole Cose
11,40 – “Città amiche delle persone con demenza: una realtà possibile”. (Durata: fino alle 12,10) Spazio dedicato all’informazione ed alla condivisione delle esperienze su che cosa significa essere città amica delle persone con demenza e come si sviluppa il processo di riconoscimento per diventare una comunità certificata, a cura dell’Associazione Alzheimer Orvieto
12,15 – PRIMA PARTE “Quando amore non mi riconoscerai”: una figlia e la storia d’amore dei suoi genitori prima e dopo l’Alzheimer.
Dal libro di Vincenzo e Francesca Di Mattia. Con Francesca Di Mattia.
SECONDA PARTE “Filiage: storie (di cura) con figli e figlie”: racconti “sul campo” per     valorizzare il patrimonio di emozioni nello scambio tra figli e genitori con l’Alzheimer. A cura di Francesca Di Mattia e Valeria Paniccia
13,00 – “Pranzo e Caffè Alzheimer”. Al ristorante San Francesco, dalle 14,15 si terrà la sessione Caffè Alzheimer (un espresso in compagnia dei nostri cari, insieme ai medici senza camici e agli operatori ed animatori)
14,30 – “Shiatsu & Alzheimer” e “Fisioterapia ed attività motorie”. (Durata: fino alle 18,00). I due laboratori ospitano sessioni a tempo per la pratica dello Shiatsu e della Fisioterapia su pazienti con l’Alzheimer
15,00 – “Vergine Madre”. (Durata: 30 minuti) Spettacolo a cura del Gruppo teatrale Castel Giorgio 
15,15 – “Un cane per amico”. (Durata: fino alle 17,30) L’esperienza delle terapie assistite con i nostri amici a quattro zampe nelle demenze, una prova pratica
15,30 – “Teoria e pratica nella gestione della persona con demenza”. Presso l’Auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto (piazza Fedei) un incontro con medici e ricercatori per fare il punto sulla prevenzione della malattia e per capire come va gestita (Responsabile Scientifico: Prof. Lucilla Parnetti), moderatori: Prof.ssa Lucilla Parnetti e Dott. Nicola Vanacore
15,40 – Il Continuum della malattia di Alzheimer – Prof.ssa Lucilla Parnetti
16,00 – Principi di gestione del nucleo Alzheimer in strutture residenziali – Dott.ssa Manuela Conestabile della Staffa
16,20 – Relazione con le persone affette dai disturbi del comportamento – Dott.ssa Simonetta Cesarini
16,40 – Storia, obiettivi e peculiarità del centro diurno come risposta terapeutica alla malattia di Alzheimer – Dott. Guido Gori
17,00 – Il Piano Nazionale delle Demenze nelle realtà territoriali: come modificare la rete dei servizi – Dott. Nicola Vanacore
17,30 – Tavola rotonda e discussione
16,30 – “Ballo e… ricordo”.  Esibizione della scuola ASAD Daniel Danza 2000
18,00 – Chiusura della Festa e saluti con la partecipazione musicale degli “Cherries on a swing set”
Per tutta la durata della manifestazione sarà possibile visitare la mostra fotografica “I volti dell’Alzheimer”, con rappresentazioni della vita quotidiana di persone che convivono con la demenza di Alzheimer.
Per altre informazioni: Segreteria Organizzativa Alzheimer Fest Orvieto 0763 627167; 0763 627747; 327 0224574; E-mail: alzheimerfestorvieto@gmail.com

Comments

comments

Attualità Città Eventi Focus1 Sociale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com