A Orvieto c’è Maf – Music Alt Festival. Piazza del Popolo 6-7-8 settembre

Questo articolo è stato letto 1087 volte

Condivisione, collaborazione, partecipazione. Tre parole, non del tutto scontate, che a Orvieto, nel salotto buono di piazza del Popolo, faranno da filo conduttore per tre giorni, venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 settembre prossimi, alla edizione zero del Maf – Music Alt Festival. Una maratona di tre giorni di live-performances dove – è questa la mission del festival – la musica si fonderà con il cinema, la video-art, la letteratura, la fotografia.

Con il patrocinio del comune di Orvieto e la collaborazione della associazione Te.Ma. oltre a numerosi sponsor, il Music Alt Festival è stato presentato ieri in municipio, alla presenza del vicesindaco Angelo Ranchino, tra gli altri da Riccardo Gialletti, Gian Franco Puppola, Giorgio Zajotti, Stefano Zazzera della Associazione Musicisti dell’Alta Tuscia (Ass.Music.Al.T) dalla cui creatività è nato. Sul palco di piazza di Popolo, nel prossimo fine settimana, saranno più di sessanta a esibirsi tra musicisti, cantanti e band, che si alterneranno nei tre giorni del Maf per concerti, eventi e momenti culturali.

Tre le macro-aree protagoniste di ogni singola serata: venerdì 6 spazio a Sounds&Movies in cui la musica, le colonne sonore ma anche temi moderni e attuali andranno a far da sottofondo alla proiezioni di altrettanti film muti, il tutto impreziosito da ospiti quali l’artista Grazia di Michele e il regista orvietano Giovanni Bufalini. Sabato 7 sarà la volta di Sound&Visions con la musica elettronica a far da padrona attraverso l’esibizione di varie realtà, anche locali, e ospitando Simone di Maria e Knobs. Si chiude domenica 8 con Sound&Words in cui la musica si accompagna alle parole, ai testi più ricercati, con spazi dedicati al talk in cui protagonisti saranno autori come Alessandra Carnevali e Daniele Batella e cantanti come Martina Maggi. A presentare la kermesse sarà Valentina Settimi; ogni sera a piazza del Popolo, con ingresso gratuito, si comincia alle 19 con servizio di food and drink (in caso di maltempo ci si sposta al Palazzo del Capitano del Popolo).

“Abbiamo voluto fare qualcosa tutti insieme per continuare a fare qualcosa tutti insieme – spiega Gian Franco Puppola – una opportunità di incontro e confronto per tutti i musicisti, appassionati e professionisti, che potranno far parte di questa grande festa della musica.” “Ringrazio a nome dell’amministrazione comunale l’associazione che ha messo in campo questa iniziativa – le parole del vicesindaco Ranchino – è importante per noi favorire gli eventi culturali poiché accrescono tutto l’anno l’offerta cittadina per chi vive a Orvieto e per chi, da turista, vorrà conoscerla. In questo senso cercheremo di realizzare un calendario di eventi annuale. Grande merito a chi, con infinita passione, sottrae tempo a sé stesso, alle proprie famiglie e al proprio lavoro per creare e organizzare iniziative che rendono ancora più bella la nostra città”. Come afferma Giovanni Bufalini “Maf è l’idea che non c’era e ora c’è”. L’Associazione Musicisti dell’Alta Tuscia, aperta a tutti i musicisti nonché agli amanti della musica, è nata nello scorso febbraio, con lo scopo di promuovere la cultura musicale sotto ogni profilo, anche agevolando e sostenendo l’attività dei musicisti associati.

 

 

 

 

Comments

comments

da a
Cultura Eventi Musica Spettacoli Top0 TopNews


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com