Trasporto Pubblico Locale: le modifiche apportate al servizio feriale delle linee urbane e alla linea E650 Orvieto-Sugano

Questo articolo è stato letto 117 volte
Trasporto Pubblico Locale: in vigore  da oggi 12 agosto, le modifiche apportate al servizio feriale delle linee urbane di Orvieto e alla linea extraurbana E650 Orvieto-Sugano 
• Continua il pressing dell’Amministrazione Comunale per ripristinare sin da settembre tutte le corse tagliate dalla Regione con la delibera del 7 giugno scorso
L’Amministrazione Comunale ha concordato con Bus Italia le modifiche al servizio feriale delle linee urbane di Orvietoin vigore da oggi, Lunedì 12 Agosto 2019.
Più precisamente le modifiche riguardano le seguenti linee:
CIRCOLARE B
VENGONO SOSPESE
– la corsa delle ore 00:10 da Piazza della Repubblica a Orvieto Stazione
– la corsa delle ore 00:40 da Orvieto Stazione a Piazza della Repubblica
VIENE ISTITUITA
– la corsa in partenza da Orvieto Stazione con il seguente itinerario: Orvieto Stazione 19:50 – Piazza della Repubblica 20:05 – Cimitero Orvieto 20:10 – Orvieto Stazione 20:25 – La Svolta ore 20:47
LINEA 5
VENGONO SOSPESE
– la corsa delle ore 10:45 da Orvieto Stazione a Piazza della Repubblica 
– la corsa delle ore 11:05 da Piazza della Repubblica a Orvieto Stazione
VENGONO RIPRISTINATE
– la corsa delle ore 12:50 da Orvieto Stazione a Piazza della Repubblica 
– la corsa delle ore 13:05 da Piazza della Repubblica a Orvieto Stazione
LINEA 8
VENGONO SOSPESE
– la corsa delle ore 11:20 da Orvieto Stazione a Orvieto Autostrada
– la corsa delle ore 11:25 da Orvieto Autostrada a Orvieto Stazione
VENGONO ISTITUITE
– la corsa delle ore 13:30 da Orvieto Stazione a Orvieto Autostrada
– la corsa delle ore 13:35 da Orvieto Autostrada a Orvieto Stazione
Modifiche alla Linea E650 
Da Lunedì 12 Agosto sono state apportate le seguenti modifiche alle corse della linea extraurbana E650 Orvieto-Sugano.
– la corsa delle ore 14:00 da Orvieto Stazione a Sugano viene posticipata alle ore 14:20.
– la corsa delle ore 14:30 da Sugano a Orvieto Stazione viene posticipata alle ore 14:50.
“Nelle scorse settimane, sin dall’insediamento – ricorda l’Assessore ai Trasporti e Mobilità, Gianluca Luciani – l’Amministrazione Comunale ha seguito puntualmente la vicenda della drastica riduzione del servizio di Trasporto Pubblico Locale, alla luce della delibera della Giunta Regionale del 7 giugno che, come è noto, prevedeva in modo unilaterale da parte della Regione, il taglio dei servizi di trasporto locale su gomma nella misura complessiva del 10%. Anche in un recente Consiglio Comunale, l’Amministrazione si era impegnata a trovare altre soluzioni per scongiurare nuovi problemi nel mese di settembre, non solo in vista della riapertura delle scuole ma per garantire a tutti i cittadini residenti la certezza dei collegamenti che c’erano prima dei tagli. 
L’obiettivo, infatti, è quello di ripristinare la situazione originaria strutturata in maniera tale da assicurare i collegamenti sia per gli studenti che per i lavoratori e per i residenti nelle frazioni, soprattutto gli anziani che hanno bisogno di spostarsi per raggiungere il polo di Orvieto per tutta una serie di servizi necessari, ma anche per i turisti che sempre più si spostano con i mezzi pubblici”.    
“Tamponata, per così dire, la prima fase emergenziale per contenere quanto più possibile i disagi – aggiunge – insieme con la società Bus Italia abbiamo concordato alcune soluzioni che entrano in vigore da oggi e che danno risposte alle persone che lavorano tra Orvieto, Orvieto Scalo e Ciconia coprendo tutte le fasce orarie possibili a servizio dei pendolari ed ottimizzando le corse su altre fasce orarie.
La modifica sulla linea E650 di collegamento con la frazione di Sugano, che dopo i tagli soffriva in maniera particolare, permette ora ai pendolari di poter usufruire regolarmente del servizio senza disagi ulteriori”.
“L’attenzione e l’impegno dell’Amministrazione ovviamente restano al massimo, in vista del mese di settembre ormai prossimo – conclude Luciani – in quanto si dovranno concretizzare le promesse sulla riattivazione del fondo per il TPL espresse dalla Regione Umbria nei giorni scorsi. Ribadiamo quindi l’intenzione a confrontarci con i soggetti preposti: Regione e Bus Italia, per garantire le migliori condizioni del servizio per la nostra collettività”.

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com