Durissimo attacco di Umberto Garbini ai parlamentari umbri della Lega sulla questione geotermia

Questo articolo è stato letto 557 volte

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato a firma Umberto Garbini, presidente del consiglio comunale di Orvieto e capogruppo di Fratelli d’Italia che replica piuttosto duramente alle dichiarazioni dei parlamentari della Lega sulla spinosissima questione della geotermia all’Alfina.

 

Per gli onorevoli della Lega espressione del territorio umbro sarebbe il caso di tacere in tale circostanza. La decisione presa dal consiglio dei ministri in data 31 luglio 2019 in merito alla realizzazione dell’impianto geotermico è frutto della volontà congiunta dei membri del governo Conte, nel quale non siedono soltanto i ministri in quota Movimento 5 Stelle, ma anche gli esponenti della Lega.  Scrivere oggi un comunicato, manifesto di impotenza politica di una classe dirigente di un partito incapace di imporre la propria posizione ai vertici del governo, è la più lampante ammissione o di codardia o di incapacità politica. Non conta cosa sia successo in precedenza, ma è importante rilevare che in quel consiglio dei ministri sono stati presenti i ministri della Lega e del Movimento 5 Stelle.

Gli onorevoli Virginio Caparvi, Luca Briziarelli, Barbara Saltamartini, Donatella Tesei, Riccardo Augusto Marchetti e Simone Pillon dovrebbero ricordarsi di intervenire prima nelle sedi opportune, anziché scrivere dei comunicati funzionali soltanto a proteggere la loro immagine dopo aver tradito un territorio.

Continuerò nei limiti delle mie capacità a difendere la mia terra, ciò che non interessa agli onorevoli sopra citati

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com