Tione, alla sesta asta arriva l’acquirente, è un grande gruppo farmaceutico toscano

Questo articolo è stato letto 667 volte

Nei primi giorni del mese si è svolta la sesta asta per l’aggiudicazione dello stabilimento di produzione e imbottigliamento della ex-Tione di Fontanelle di Bardano.  L’azienda era stata dichiarata fallita nel dicembre del 2014 e il prezzo iniziale d’asta era di poco superiore agli 8 milioni di euro.  La storia dello stabilimento è stata piuttosto travagliata con vari passaggi di proprietà e poi la definitiva chiusura che ha lasciato senza lavoro una ventina di addetti.  Dal 2014 sono passati cinque anni e ora i 16.500 mq di stabilimento potrebbero rivedere attività lavorative grazie aduno dei principali gruppi farmaceutici italiani con sede in Toscana.

Non si hanno ancora notizie ufficiali in merito ma sembrerebbe che l’azienda toscana si è aggiudicata lo stabilimento per un prezzo intorno a 1,8 milioni di euro.  I lavoratori ora attendono di conoscere il loro prossimo futuro.  Lo stabilimento ha subito notevoli danneggiamenti con ripetuti furti di materiali elettrico e numerosi atti vandalici quindi ora la nuova proprietà dovrà anche procedere con un’attenta ricognizione per valutare gli investimenti necessari almeno per rendere nuovamente operativa l’azienda.  Non si conoscono ulteriori dettagli sulla destinazione d’uso da parte della nuova proprietà che, magari, potrebbe anche rilanciare la linea delle cosiddette “acque speciali”, ma al momento sono solo ipotesi senza alcuna conferma diretta.  L’ultima nota riguarda i creditori che potrebbero sperare, a questo punto, in un piccolo ristoro anche se i debiti accumulati dall’azienda prima del 2014 è piuttosto alto e i soldi derivanti dalla vendita all’asta non sono sicuramente sufficienti.

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com