Campagna elettorale al veleno, staccati manifesti in via Postierla

Questo articolo è stato letto 756 volte

Che la attuale campagna elettorale sia caratterizzata da una ondata di cattiveria e a tratti anche di mancanza di rispetto per le opinioni degli avversari, nonché da un clima avvelenato che impedisce di fatto lo svolgersi di una sana competizione politica, è ormai chiaro a tutti.

Ma quando si compiono atti, al limite della legalità, come strappare dalle plance elettorali i manifesti dell’avversario, o addirittura strappare le plance elettorali, crediamo sia davvero ora di fermarsi ad interrogarsi sul come si intende portare avanti gli ideali di democrazia e di libera espressione del proprio credo politico.

Fatti come quelli accaduti stanotte, venerdì 7 giugno, in Via Postierla (ci sembra che né pioggia né vento possano aver contribuito allo staccarsi dei manifesti) denotano solo una mancanza totale di rispetto per la competizione e per l’avversario che non va certamente “abbattuto” con la negazione del diritto di propaganda politica ma casomai con la affermazione dei propri ideali, dei programmi, dei contenuti.

Si ringrazia un cittadino che ci ha inviato le foto sotto

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com