Premio OrvietoSport 2019, tutti i premiati. Targa “Ladi” al giornalista Marco Gobbino

Questo articolo è stato letto 166 volte

E’ stata consegnata sabato 1° giugno scorso, nell’ambito della decima edizione del “Premio OrvietoSport” che la testata sportiva OrvietoSport.it e l’assessorato allo Sport del comune di Orvieto organizzano ogni anno per premiare le eccellenze sportive della stagione appena conclusa, la Targa “Giulio Ladi” al giornalista Marco Gobbino. Il riconoscimento, promosso dalla testata OrvietoSport con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria e della Ussi Unione Stampa Sportiva Italia – Umbria e in collaborazione con le famiglie Ladi/Palazzetti, intende premiare, attraverso il nome e il ricordo del compianto giornalista orvietano per anni corrispondente de Il Messaggero, un comunicatore particolarmente attivo e rappresentativo in ambito sportivo. La scelta della redazione è caduta quest’anno su Marco Gobbino, giornalista orvietano, impegnato da sempre nella cronaca sportiva, in particolare nel calcio.

Novità della decima edizione l’istituzione di un premio denominato Targa “Valeria Gribaudo” che in collaborazione con le famiglie Zappitelli/Gribaudo nel ricordo della amatissima Valeria allenatrice di minibasket che ha cresciuto generazioni di piccoli cestisti, intende sottolineare l’impegno e la passione che ogni giorno gli allenatori in particolare dei settori giovanili del vari sport portano avanti per la crescita sportiva e personale dei giovanissimi orvietani. L’edizione zero del riconoscimento è andato a Damiano Paloni.
Accanto alle targhe “Ladi” e “Gribaudo” sono stati consegnati i riconoscimenti alla Squadra più votata dai lettori (Orvieto Volley Academy), alla Squadra dell’Anno OrvietoSport (Pallavolo Az Zambelli). La menzione speciale alla Carriera è andata a Silvano Fiorucci, allenatore della Orvietana Calcio, mentre quella alla Memoria a Giuseppe Carnevali, da poco scomparso. Premi anche per i giovanissimi della under 19 dell’Orvieto FC, per gli Inossidabili (Riccardo Ciambottini). Il premio Al fianco dello Sport è andato Stefano Spaccini della Tc Open particolarmente attiva nel tennis. Bad Boys e Piano B i premiati della categoria Amatori vincenti. Il premio che l’assessorato allo Sport “Una vita per lo Sport” è andato a Luca Ortu, Dadive e Domenico Lo Conte, esponenti di spicco della scherma orvietana.
Ringraziamo i partner:
Cantiere Ceramica di Marco Sciarra, Il Gelato di Pasqualetti, Fiorista Medici di Ornella Frosoni e EF Sport di Fabio Coppola e Elia Falsaperna.
fotogallery
Tutti i premiati della edizione 2019
Squadra dell’Anno 2019 Orvieto Volley Academy
Squadra OrvietoSport 2019 Pallavolo Az Zambelli
Memoria Giuseppe Carnevali
Carriera Silvano Fiorucci
Giovane Promessa Ludovica Chiasso
Jacopo Formiconi
Migliore risultato giovanile Orvieto FC U19
Orvietani Protagonisti Maurizio Carambau
Al fianco dello Sport Stefano Spaccini
Amatori vincenti Bad Boys – Piano B
Squadra fuori dal comune Romeo Menti
Gli Inossidabili Riccardo Ciambottini
L’unione fa la forza Azzurra Orvieto
Premio emozione 2019 Orvieto Basket
Manifestazione Storiche GP del Fossatello
Targa “Giulio Ladi” Marco Gobbino
Targa “Valeria Gribaudo” Damiano Paloni
Premio Assessorato allo Sport 2019 Luca Ortu
Davide e Domenico Lo Conte
“Una vita per lo Sport”
Ringraziamo Giuseppe Sangiorgio per le bellissime parole create per l’occasione.
 
Calcio Me pare…….. ed è ‘n po che lo penso, che tutto sto lavoro, finalmente pija ‘n senso, so convinto che ‘l comincio de Cencioni, che poe ha fatto o gl’hanno fatto fa come ‘l poro Baglioni.. so convinto dicevo che si lavore sulle fije, poe nun ce so sante, ne scuse o appiglie, te ripaga, sto sforzo, te ripaga e tanto, nun c’avrae che so Ronaldo, pe dittelo uno tamanto, ma ‘n gruppo de fije brave, affiatate che te daronno disfazzione ma tutte le campionate. ‘L calcio ‘n generale gode bona salute sarà che dopo tutte ste stienate qualcosa se comincia a capì sopratutto che è da le fije che deve partì! Lo vede ‘l calcio a 5? l’Orvieto FC? Le fije, le giovine promesse, so loro ‘n ce so messe, si lavore con amore, ce mette la passione, glie dae poe tutta l’educazione, la giusta attenzione… ‘l resto viene da se…. Pallavolo Me pare ….. che sto messaggio ‘ncomincia a pija piede da qualche parte sportiva gia se vede, anche si qualcuno è de coccio , mae da crede! Spennemo le sorde come sin ce fosse ‘n domani e poe a strigne nun ce rimane gnente ma le mani. Ma alla volley accademy, ‘n premio arriva oltre quello de orvieto sporte che de certo ambiva le vittorie so ‘l premio desiderato quello migliore quanno che costruische co le fije ‘n percorso piano piano ce lavore, tempo, sacrificio e amore arriva ìl risultato, stanne certo e ‘l tempo nun te pare manco che è trascorso. Basket Qui me tocche sul mio ….. Me pare …. nun vorrei davero fa ‘l gradasso ma è ‘n po’ che lavoramo sul bardasso sul gruppo, su li genitori, sullo stare insieme come na famiglia unita che nulla teme e anche quest’anno dopo ave tanto patito credetime qualche sfizio l’emo cavato le sorde nun ce so, questo e assodato e quelle poche……… vabbe è passato co le fije devi guarda avante anche se le sbaglie so tante ma na fortuna che ce so le padri e le madri de famiglia e tutto ‘l resto…. ‘n corpo che glie pija!! insomma noe provamo a lavora pe l’emozione e pe le fije nostre che comunque so campione allora si potete statice vicino con affetto che prima o poi famo anche ‘l palazzetto!! Ecco, me pare…. Che de cazzate poe, le dimo tante, alcune piccole, inoffensive, alcune tamante! Saronno quindic’anne che c’è l’ubicazione, ‘l posto do fallo, pe capisse, fa attenzione, c’è tutto, ma tutto, m’hae da crede, financo lo progetto, abbi fede, adesso è diventato proclama comunale, vorrebbe di campagna elettorale! Allora mo lo famo, tempo n’anno, lo famo pe tutte, senza fa a nisuno ‘n danno, lo famo de quattro mila poste, abbondamo! Ce vorranno sette, otto milione, le trovamo? Sta guarda ‘l capello…. Sempre le solite provinciale, nun sete mae costruttive, sapete solo di male! Mo lo famo!! Me pare…… strano, parlano pe parlà, ma se so 15 anne che l’honno da fa!! A parte questo, lo sport a Orvieto va forte, e lo dimostra ogn’anno Orvieto sporte, se punta su le fije e questo è sano, se sta co le piede per terra, ‘n ce se fa pija la mano, a parte qualche d’uno…….. via, so più de uno… Comunque se va, nun se molla mai, ce se unisce, nonostante i guai, e allora c’è l’Azzurra, che nun s’è persa, l’OBK, co tutta quell’aria che nun’era tersa, ce so le 500 volte de Ciambottini, ‘l TC Open de Stefano Spaccini, la promozione della Romeo Menti, c’è Fiorucci, vecchio stampo ma con idee vincenti, ce so loro, perché ce so sempre, Romolo e Valeria, ce saranno ancora, bardasse toste, gente seria. Poe…… Come posso scorda, le mille corse fatte co le carrette, raccattavamo su gni cosa, le rote delle carrozzine, la corda, le cuscinette a sfera, le tavole de legno che ‘nchiodavamo strette e tutte alla catena de la Confaloniera e chi se lo scorda! Lì era la partenza, l’inizio della corsa, l’arrivo, giu a la fontanella! quante scoppie emo fatto per terra, e pe frena le sole de le scarpe consumate, ma l’adrenalina te pigliava che te contorceva le budella, e le volte che su quell’albere se semo poe piantate! Ecco lo fanno ancora, l’honno viste, ma noe erimo bardasse, que so professioniste! ‘L GP del Fossatello, mezze de tutte le fattezze, futuristici, classici, artistici, de sette bellezze, co le fotocamere pe ripigliasse tutta la scesa, alla fine vince chi c’ha più presa. A noe pe ripigliasse, quanno nun’avvava male, ce voleva ‘l ghiaccio ma qualcuno finiva pure all’ospedale. Chiudo con ricordo dovuto, nel core di chi l’ha conosciuto, pe lo sport ‘n pizzico de amarezza e de dolore……. Ciao Carnevali, a Dio Peppe Motore…… Giuseppe San Giorgio
E’ stata consegnata sabato 1° giugno scorso, nell’ambito della decima edizione del “Premio OrvietoSport” che la testata sportiva OrvietoSport.it e l’assessorato allo Sport del comune di Orvieto organizzano ogni anno per premiare le eccellenze sportive della stagione appena conclusa, la Targa “Giulio Ladi” al giornalista Marco Gobbino. Il riconoscimento, promosso dalla testata OrvietoSport con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria e della Ussi Unione Stampa Sportiva Italia – Umbria e in collaborazione con le famiglie Ladi/Palazzetti, intende premiare, attraverso il nome e il ricordo del compianto giornalista orvietano per anni corrispondente de Il Messaggero, un comunicatore particolarmente attivo e rappresentativo in ambito sportivo. La scelta della redazione è caduta quest’anno su Marco Gobbino, giornalista orvietano, impegnato da sempre nella cronaca sportiva, in particolare nel calcio. Novità della decima edizione l’istituzione di un premio denominato Targa “Valeria Gribaudo” che in collaborazione con le famiglie Zappitelli/Gribaudo nel ricordo della amatissima Valeria allenatrice di minibasket che ha cresciuto generazioni di piccoli cestisti, intende sottolineare l’impegno e la passione che ogni giorno gli allenatori in particolare dei settori giovanili del vari sport portano avanti per la crescita sportiva e personale dei giovanissimi orvietani. L’edizione zero del riconoscimento è andato a Damiano Paloni. Accanto alle targhe “Ladi” e “Gribaudo” sono stati consegnati i riconoscimenti alla Squadra più votata dai lettori (Orvieto Volley Academy), alla Squadra dell’Anno OrvietoSport (Pallavolo Az Zambelli). La menzione speciale alla Carriera è andata a Silvano Fiorucci, allenatore della Orvietana Calcio, mentre quella alla Memoria a Giuseppe Carnevali, da poco scomparso. Premi anche per i giovanissimi della under 19 dell’Orvieto FC, per gli Inossidabili (Riccardo Ciambottini). Il premio Al fianco dello Sport è andato Stefano Spaccini della Tc Open particolarmente attiva nel tennis. Bad Boys e Piano B i premiati della categoria Amatori vincenti. Il premio che l’assessorato allo Sport “Una vita per lo Sport” è andato a Luca Ortu, Dadive e Domenico Lo Conte, esponenti di spicco della scherma orvietana. Ringraziamo i partner: Cantiere Ceramica di Marco Sciarra, Il Gelato di Pasqualetti, Fiorista Medici di Ornella Frosoni e EF Sport di Fabio Coppola e Elia Falsaperna. fotogallery Tutti i premiati della edizione 2019 Squadra dell’Anno 2019 Orvieto Volley Academy Squadra OrvietoSport 2019 Pallavolo Az Zambelli Memoria Giuseppe Carnevali Carriera Silvano Fiorucci Giovane Promessa Ludovica Chiasso Jacopo Formiconi Migliore risultato giovanile Orvieto FC U19 Orvietani Protagonisti Maurizio Carambau Al fianco dello Sport Stefano Spaccini Amatori vincenti Bad Boys – Piano B Squadra fuori dal comune Romeo Menti Gli Inossidabili Riccardo Ciambottini L’unione fa la forza Azzurra Orvieto Premio emozione 2019 Orvieto Basket Manifestazione Storiche GP del Fossatello Targa “Giulio Ladi” Marco Gobbino Targa “Valeria Gribaudo” Damiano Paloni Premio Assessorato allo Sport 2019 Luca Ortu Davide e Domenico Lo Conte “Una vita per lo Sport” Ringraziamo Giuseppe Sangiorgio per le bellissime parole create per l’occasione.   Calcio Me pare…….. ed è ‘n po che lo penso, che tutto sto lavoro, finalmente pija ‘n senso, so convinto che ‘l comincio de Cencioni, che poe ha fatto o gl’hanno fatto fa come ‘l poro Baglioni.. so convinto dicevo che si lavore sulle fije, poe nun ce so sante, ne scuse o appiglie, te ripaga, sto sforzo, te ripaga e tanto, nun c’avrae che so Ronaldo, pe dittelo uno tamanto, ma ‘n gruppo de fije brave, affiatate che te daronno disfazzione ma tutte le campionate. ‘L calcio ‘n generale gode bona salute sarà che dopo tutte ste stienate qualcosa se comincia a capì sopratutto che è da le fije che deve partì! Lo vede ‘l calcio a 5? l’Orvieto FC? Le fije, le giovine promesse, so loro ‘n ce so messe, si lavore con amore, ce mette la passione, glie dae poe tutta l’educazione, la giusta attenzione… ‘l resto viene da se…. Pallavolo Me pare ….. che sto messaggio ‘ncomincia a pija piede da qualche parte sportiva gia se vede, anche si qualcuno è de coccio , mae da crede! Spennemo le sorde come sin ce fosse ‘n domani e poe a strigne nun ce rimane gnente ma le mani. Ma alla volley accademy, ‘n premio arriva oltre quello de orvieto sporte che de certo ambiva le vittorie so ‘l premio desiderato quello migliore quanno che costruische co le fije ‘n percorso piano piano ce lavore, tempo, sacrificio e amore arriva ìl risultato, stanne certo e ‘l tempo nun te pare manco che è trascorso. Basket Qui me tocche sul mio ….. Me pare …. nun vorrei davero fa ‘l gradasso ma è ‘n po’ che lavoramo sul bardasso sul gruppo, su li genitori, sullo stare insieme come na famiglia unita che nulla teme e anche quest’anno dopo ave tanto patito credetime qualche sfizio l’emo cavato le sorde nun ce so, questo e assodato e quelle poche……… vabbe è passato co le fije devi guarda avante anche se le sbaglie so tante ma na fortuna che ce so le padri e le madri de famiglia e tutto ‘l resto…. ‘n corpo che glie pija!! insomma noe provamo a lavora pe l’emozione e pe le fije nostre che comunque so campione allora si potete statice vicino con affetto che prima o poi famo anche ‘l palazzetto!! Ecco, me pare…. Che de cazzate poe, le dimo tante, alcune piccole, inoffensive, alcune tamante! Saronno quindic’anne che c’è l’ubicazione, ‘l posto do fallo, pe capisse, fa attenzione, c’è tutto, ma tutto, m’hae da crede, financo lo progetto, abbi fede, adesso è diventato proclama comunale, vorrebbe di campagna elettorale! Allora mo lo famo, tempo n’anno, lo famo pe tutte, senza fa a nisuno ‘n danno, lo famo de quattro mila poste, abbondamo! Ce vorranno sette, otto milione, le trovamo? Sta guarda ‘l capello…. Sempre le solite provinciale, nun sete mae costruttive, sapete solo di male! Mo lo famo!! Me pare…… strano, parlano pe parlà, ma se so 15 anne che l’honno da fa!! A parte questo, lo sport a Orvieto va forte, e lo dimostra ogn’anno Orvieto sporte, se punta su le fije e questo è sano, se sta co le piede per terra, ‘n ce se fa pija la mano,…
Leggi tutto su: OrvietoSport
Premio OrvietoSport 2019, tutti i premiati. Targa “Ladi” al giornalista Marco Gobbino


Comments

comments


Popups Powered By : XYZScripts.com