Panzetta, CPI, “niente accordicchi, lasceremo libertà di voto ai nostri 297 elettori”

Questo articolo è stato letto 285 volte

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del candidato sindaco di CPI, Matteo Panzetta relativo al prossimo turno di ballottaggio.  CasaPound lascia libertà di voto ai suoi elettori il 9 giugno.

 

“Negli ultimi giorni – inizia Panzetta – abbiamo assistito al solito teatrino del poltronificio tramite apparentamenti e accordi sotto banco. Bella Orvieto, che doveva essere la lista di sinistra fuori dagli schemi – continua la nota dell’esponente di CasaPound – si é apparentata con Germani e il PD, che in campagna elettorale aveva definito come lo ‘schifo’.  Barbabella, invece, con un elettorato che non controlla minimamente e con due liste di fuoriusciti da vari partiti non è riuscito a trovare accordi ufficiali con nessuno, evitando quantomeno degli apparentamenti per spartirsi le poltrone molto innaturali.

“Abbiamo deciso – conclude la nota di Matteo Panzetta – che guarderemo il tutto da fuori, lasciando totale libertà ai nostri 297 elettori di scegliere chi meglio credono.   É evidente, però, che mai vorremmo andasse anche solo un voto al centro-sinistra, visti gli ultimi 5 anni di governo, visti i loro scarsi risultati e le opposte visioni politiche.”

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com