Stefano Martucci, “lasciate fuori la politica del buon ascolto che non vi appartiene”

Questo articolo è stato letto 419 volte

Riceviamo e pubblichiamo una nota di replica del candidato Stefano Martucci al comunicato del candidato sindaco Giuseppe Germani

 

Sono ben lieto che il nostro Sindaco abbia giustamente “sindacato” su alcune considerazioni da me rilasciate su di un noto quotidiano. Partiamo dai dati. La fonte non è altro che la Regione Umbria, dati come detto, rilevati al 19 marzo 2019. Quindi, se i dati a oggi sono aumentati, non posso che essere soddisfatto del buon lavoro di sensibilizzazione finora svolto da me e dalla mia associazione, che ricordo da oltre settanta anni è la principale organizzazione imprenditoriale del settore turistico-ricettivo in Italia. Lo ricordo perché sembra che solo ora che le due figure, una di candidato politico e l’altra di rappresentante di un’associazione, coincidano, abbia suscitato un qualche interesse. Ho partecipato negli ultimi due anni a tutti i tavoli, consulte e osservatori vari senza che vi sia stata la minima percezione del mio contributo e di cosa rappresentassi.
Posso affermare questo con certezza, visto che le dichiarazioni di due giorni fa sono le stesse che , insieme ad altre (ufficiali o meno), porto all’attenzione dei “cosiddetti competenti” da ormai molto tempo. Sono oltremodo incuriosito che si faccia riferimento ad un “impatto sociale”. Proprio questo è il punto. Quasi quattrocento strutture pubblicizzate su di un noto portale d’intermediazione turistica (fonte Federalberghi ) la cui maggioranza insiste sul centro storico hanno a mio avviso(e non solo mio, Dove va l’economia Umbra? 6 maggio 2019) depauperato il tessuto residenziale di quella linfa vitale e di quella Identità di cui tutti noi ci vogliamo riappropriare. Non ci sono colori e non ci sono bandiere, non ci sono urla e non ci sono proclami, c’ è solo determinazione e condivisione d’intenti.

Concordo sulla Progettualità , concordo sulla Cabina di Regia, concordo su qualsiasi equazione porti ad un miglioramento del nostro benessere economico e sociale, ma per favore lasciate fuori la politica del buon ascolto, a cui non appartenete.

Stefano Martucci, cittadino.

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com